annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

info su hermanni baby

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • info su hermanni baby

    Ciao a tutti,
    vorrei avere qualche info su come tenere una hermanni baby.
    Mi sono già informata su vari forum e da varie persone per alimentazione e altro, la cosa che mi preoccupa di più è per quanto riguarda il letargo.
    Ciò mi preoccupa più che altro perchè non so come comportarmi visto che mi son stati detti due metodi differenti per affrontare l'inverno.
    Uno più naturale, ovvero di tenerla in giardino in un recinto con foglie secche e riparo, finchè non deciderà di interrarsi di sua spontanea volontà.
    L'altro invece di tenerla in casa al riparo continuandole a dare da mangiare e quindi rallentando il ciclo vitale ma senza mandarla in letargo.
    Essendo piccolina nata a luglio cosa mi consigliate di fare?
    Io al momento l'ho messa all'esterno però in un contenitore piuttosto spazioso (per lei un reggia dato che misura 4/5 cm al max la tarta) l'ho riempito di terra per circa 10 cm di altezza e ho messo un riparo di cartone, acqua e offro un pò di cibo quasi tutti i giorni anche se non mi sembra molto interessata e foglie secche e un pò di truciolato sopra la terra.
    C'è anche da dire che qui il clima è stato molto bizzarro e che dopo una prima raffica di freddo gelido di qualche settimana fa di settembre è tornato a temperature più miti con massime anche di 25° e minime sui 10° (quindi c'è alta escursione)
    Attendo vostri consigli perchè in fatto di tartarughe di terra sono proprio inesperta
    grazie mille in anticipo
    anna

  • #2
    Dunque, tra i 2 sistemi che hai citato il primo e' sicuramente il piu' idoneo, mente il secondo di rallentarle il metabolismo mantenedola attiva e' un modo sicuro di ucciderla...
    Mi spiego, non esistono le vie di mezzo.
    O e' letargo vero e proprio, nel modo che tu stessa hai citato, o si mantengono perfettamente attive, con temperature estive, lampade UV e tutto il resto.
    Tutte le testimonianze raccolte finora tendono a dimostrare che e' meno pericoloso lasciarle andare in letargo in modo naturale piutttosto che tenerle in terrario, dato che le Testudo a mio avviso soffrono parecchio la permanenza in terrario e vi si adattano molto male.

    Tenerle svegli con metabolismo rallentato, dicevo, significa di fatto ucciderle.
    Questo perche la temperatura e' insufficiente a mantenerle perfettamente attive, ma troppo calda per lasciarle andare in letargo ed evitare che consumino energie.
    Il risultatosono animali in dormiveglia, che si alimentano malvolentieri e consumano lentamente le proprie energie.
    Spesso capita che una volta che vengono ripristinate le elevate temperature e il loro metabolismo riprende a girare, muoiono perche ormai troppo deboli.
    Alla fine il consiglio e' quello di lasciarle andare in letargo normalmente, in luogo riparato e protetto.
    Qualche rischio rimane, ma inferiore a quello delle altre soluzioni.
    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

    Commenta


    • #3
      grazie mille per il consiglio
      può andare bene l'alloggio che ora già ha tenuto all'esterno o servono spazi più ampi?
      la scatola è larga circa 60*50 e ho messo uno strato di terra per circa 10 cm con sopra foglie secche e truciolato
      vorrei anche sapere se conviene tenerla un volta interrata al riparo o comunque può andare bene anche una fredda cantina al sicuro... non vorrei che la pioggia continua o l'eventuale gelo provocato da neve o ghiaccio rendesse la terra non adeguata!

      Commenta


      • #4
        Le cantine non riscaldate di solito vanno bene, basta chela temperatura non superi i 5-6 gradi.
        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

        Commenta


        • #5
          ahh no la mia cantina allora è perfetta... si può dire che sia a temperatura esterna dato che teniamo sempre finestre aperte tutto l'anno per mantenere anche prosciutti e altro...
          direi che può andare! grazie ancora

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da borky Visualizza il messaggio
            ...... teniamo sempre finestre aperte tutto l'anno per mantenere anche prosciutti e altro...
            direi che può andare! grazie ancora
            Di nulla, casomai accetto uno dei prosciutti
            Scherzi a parte, si, la cantina dovrebbe andare.
            P.s. per la prossima stagione, recinto all'aperto, niente scatole o cose del genere
            NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

            Commenta


            • #7
              grazie ancora per i consigli
              sì, dal doporisveglio conto di tenerla in giardino, anche perchè ho un giardino spazioso e non avrò problemi a costruirle un bel recinto.... di che spazio necessita per un futuro???
              al momento ho optato per il box in quanto in giardino mi stanno facendo lavori e vorrei anche pensare e trovare un lato riparato per evitare pioggia e gelo...
              inoltre essendo così piccola avevo paura di non ritrovarla più al risveglio nonostante il recinto.... ma andrà conficcatto per terra per quanti cm? 10/20 sono abbastanza o necessita di più ? ho letto che sarebbe meglio un recinto compatto di legno rispetto ai classici recinti in rete in quanto la tarta potrebbe arrampicarsi... oltre alla profondità nel terreno di che altezza dovrebbe essere il recinto?

              Commenta


              • #8
                anche una persona di mia conoscenza è in "possesso" (per così dire) di una piccolissima tartaruga di terra! quel poco che so e che ho capito, si è ritrovato in giardino una piccolissima tarta (in teoria T. hermanni a vederla),misurerà a occhio 6cm di diametro...l'ho vista per poco. mi chiedevo anch'io cosa avrebbe dovuto fare questa persona per tenerla al meglio.
                a livello legale è già tutto a posto,nel senso che si è informato sul da farsi e la dovrà liberare al più presto.da quanto detto però,preferisce farle passare l'inverno sotto controllo garantendole una buona salute... comunque quando lo rivedrò gli dirò di tenerla fuori in modo che sente le stagioni e quindi il letargo invernale.
                se mi dite che va bene,gli consiglierei un grosso fauna box con 8-10 cm di terra(da giardino) e mettere a disposizione qualche foglia di insalata,frutta,pasta e mangime preparato.che ne dite?
                sono tutto orecchie dato che i miei settori sono anfibi e insetti...eheh.
                grazie
                ciao Fla

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da gogi03 Visualizza il messaggio
                  e mettere a disposizione qualche foglia di insalata,frutta,pasta e mangime preparato.che ne dite?
                  No, erbe selvatiche, eventualmente radicchi e cicorie,ma niente frutta, pasta ne mangimi.
                  Anche per questa vale il discorso fatto prima per il letargo, le vie di mezzo servono solo a ucciderle!
                  *************
                  @ Borky, il reconto per una coppia o meglio un trio di adulte puo essere 5x3 metri, i bordi vanno interrati una ventina di cm e deve essere alto fuori terra per almeno 50 cm, possibilmente con un bordo superiore piegato a "T" antievasione.
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da gogi03 Visualizza il messaggio
                    anche una persona di mia conoscenza è in "possesso" (per così dire) di una piccolissima tartaruga di terra! quel poco che so e che ho capito, si è ritrovato in giardino una piccolissima tarta (in teoria T. hermanni a vederla),misurerà a occhio 6cm di diametro...l'ho vista per poco. mi chiedevo anch'io cosa avrebbe dovuto fare questa persona per tenerla al meglio.
                    a livello legale è già tutto a posto,nel senso che si è informato sul da farsi e la dovrà liberare al più presto.da quanto detto però,preferisce farle passare l'inverno sotto controllo garantendole una buona salute... comunque quando lo rivedrò gli dirò di tenerla fuori in modo che sente le stagioni e quindi il letargo invernale.
                    se mi dite che va bene,gli consiglierei un grosso fauna box con 8-10 cm di terra(da giardino) e mettere a disposizione qualche foglia di insalata,frutta,pasta e mangime preparato.che ne dite?
                    sono tutto orecchie dato che i miei settori sono anfibi e insetti...eheh.
                    grazie
                    ciao Fla
                    Chi gli ha detto che dovrà liberarla? La legge non prevede questo, per legge lui deve consegnarla al corpo forestale dello stato ufficio cites ma assolutamente non liberarla per conto suo.
                    8/10 cm di terra sono pochi come anche per borki secondo me, per far fare il letargo non in ampi spazi bisognerebbe attrezzare una cassetta in legno con almeno 20 cm di torba e terra come substrato.
                    Un rifugio tipo vaso di coccio rotto e rovesciato ed un pò di foglie secche o fieno sopra la terra in un angolo così deciderà lei dove interrarsi al momento giusto.
                    NIENTE PASTA MANGIME PREPARATO E FRUTTA CON MOLTISSIMA MODERAZIONE. Meglio dare erbe selvatiche, cicoria e radicchio, la cicoria rossa è adattissima e graditissima.
                    Il tutto digli di lasciarlo fuori in giardino, coperto da una rete in acciaio antipredatori, quando poi lei si interrerà definitivamente sposterà la cassetta in cantina o altro ambiente non riscaldato

                    Commenta


                    • #11
                      perfetto! domani preparo il tutto.
                      ho preso un'altra cassetta più o meno delle stesse dimensioni ma più alta così metterò 30 cm in altezza di torba.
                      poi continuerò a tenerla all'aperto in queste belle giornata (di sole fortunatamente) e appena vedrò che si interra la sposterò in cantina che è riparata.
                      una cosa che noto spesso però è che la tarta si rovescia e non si riesce a girare.... io ovviamente la aiuto appena me ne accorgo ma non è una cosa molto pericolosa?
                      inoltre anche in queste giornate di sole (dove mi sembra più attiva rispetto a giorni indietro più freddi) non l'ho mai vista mangiare e non capisco se mangi o meno
                      Alla fine di quelle dimensioni do una foglia al giorno e una volta che si "accartoccia" non riesco a vedere se ha lateralmente morsini di tarta oppure no.
                      Come faccio a capirlo?
                      c'è un modo per "ingrassarla" o "prepararla" all'inverno? a me sembra troppo piccola
                      se la peso e vi dico i gr siete in grado di dirmi se è pronta o meno?

                      Commenta


                      • #12
                        E' normale che non mangi, ormai anche se c'e' bel tempo fa comunque freddo e sta preparandosi a "sparire".
                        Il peso puo' esser edi aiuto.
                        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X