annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

tarta a guscio molle

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • tarta a guscio molle

    salve a tutti,
    volevo sapere se il discorso che ha fatto reda che va messo un pò di sale nell'acqua per le pelodiscus sinensis, va anche fatto per la ferox e per la spinifera e magari anche per la carrettochelis insculpta....
    grazie!

  • #2
    si ma a seconda della specie, che si adattano in maniera differente, varia la quantita'...

    Commenta


    • #3
      per non complicarti la vita e comprare il kit per salinizzare l'acqua in negozio, per la carettochelys puoi aggiungere un cucchiaino di sale ogni 20 litri di acqua... e dovrebbe essere quella che tollera meglio il sale nell' acua, quindi per le altre credo tu debba riurre la quantità

      Commenta


      • #4
        grazi mille!!!!
        forse riesco a rimediare una carrettochelis a 250 euro, che ne dite del prezzo???

        Commenta


        • #5
          troppo alto! sui 10 cm a Longarone costavano 140,00!

          Commenta


          • #6
            ma longarone è longarone!!! hai mai visto questa tarta in negozio?? io solo in uno e ne ho girati parecchio e poi nemmeno la vendeva....

            Commenta


            • #7
              Allora conviene aspettare!!!
              non bisogna essere precipitosi con gli acquisti!

              mimmi

              Commenta


              • #8
                concordo, una carettochelys a 250 euro non è il massimo, anche a me uno in internet voleva rifilarmene una a quel prezzo, e gli ho detto che piùttosto la compravo in negozio..
                comunque stai attento, la carettochelys cresce molto, e non la consigliano (chi la alleva) ai neofiti, in cattività arriva a 35 cm, e non sono pochi visto che necessita ampi spazi per nuotare...

                Commenta


                • #9
                  quando si acquista un animale che cresce molto... bisogna sempre pensare col "senno di poi", cioè prevedere le dimensioni future degli animali e le loro esigenze di spazio.

                  Commenta


                  • #10
                    ti quoto in pieno, per questo glie l'ho sconsigliata, poi decide lui se prendersene cura fino in fondo

                    Commenta


                    • #11
                      il rpoblema è che a volte si hanno buone intenzioni veramente! ma quando si arriva all'atto pratico (ad esempio fare un acquario di due metri e mezzo per uno e mezzo) ci si rende conto veramente delle limitate potenzialità!

                      Commenta


                      • #12
                        Ma soprattutto un acquaterrario di quelle dimensioni (che sono le minime per esemplari cosi') sono, se non faccio male i conti (considerando 50cm di acqua) quasi 2000 litri di acqua che devono essere riscaldati a 28 gradi. Direi quasi impossibile senza particolari strutture o essere miliardari...
                        Io lascerei stare...
                        Oltretutto arrivano, anche in cattivita' ben oltre i 35 cm...

                        Commenta


                        • #13
                          [quote]Oltretutto arrivano, anche in cattivita' ben oltre i 35 cm... [quote]

                          in natura anche oltre il mezzo metro, ma in cattività raramente superano il 40cm.. (esperienza di un mio amico americano che ne alleva abbastanza)

                          Commenta


                          • #14
                            La storia della salinita' per questa specie mi interessa pero' non capisco una cosa: questo allevatore americano consiglia al massimo un cucchiaino ogni 20 litri d' acqua come quantita' massima. Premesso che puo' essere o meno facoltativo il suo utilizzo. A mio parere sono assolutamente pochi.
                            Una quantita' pari a un cucchiaino ogni 5 litri permette di avere un peso specifico pari a 1.005 circa che e' una misurazione adeguata per una specie che si adatta molto bene ad acqua salmastra. Un cucchiaino ogni 20 litri, non ho mai provato, ma credo che non raggiunga neppure il peso specifico di 1.001, ben inferiore a quanto richiesto per questa specie, sarebbe come non aggiungerne neppure.
                            Sarebbe interessante saperne di piu' dal tuo amico americano

                            Commenta


                            • #15
                              ma infatti io mi sto informado bene bene su questa specie prima di acquistarla se la devo acquistare... il problema del riscaldamento non è poi così grave metti tre termoriscaldatori da 400w e dil gioco è fatto..
                              se vi ricordate vi ho già chiesto altre info su la carretto...


                              come dice reda: un cucchiaio in 20 lt sono pochi... io non l'ho detto per paura di dire na cappellata, quindi ho aspettato che lo dicesse proprio reda!

                              W REDA!!!
                              io a longarone non l'ho comprata perchè non avevo il posto dove metterla!
                              ma ora sto svotando la mia cantina(che come una seconda casa...) e ci metto tutte attrezature per l'allevamento dei miei amici!!!

                              grazie a tutti!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X