annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

primi passi in attesa di...Testudo europee

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • primi passi in attesa di...Testudo europee

    Sono di nuovo qui a rubarvi un po’ di tempo, mi son letto con attenzione molti post del forum, la totalità credo sia impossibil, (ce ne sono, come disse qualcuno, decinaia e decinaia!), ed ho trovato risposte a tanti miei dubbi, tanti post sul letargo, tanti post sull’alimentazione, tanti post sui recinti, insomma tante belle cose per chi si ritrova in mano una tartaruga e deve partire da zero.
    Io però sono ancora più indietro, neanche ce l’ho, ho cominciato a sondare il campo, ho chiesto disponibilità, prezzi, stato di salute, i negozi a cui mi son rivolto sono stati ben felici di aiutarmi, ho dovuto, per ora, affidarmi a loro, nell’attesa (speranza) di trovare un allevatore in regola un po’ più vicino di Arezzo, ringrazio comunque chi me l’ha segnalato.
    Fatta una cernita dei negozi che mi ispiravano più fiducia, mi sono ritrovato però con ancora qualche domanda da porvi.

    Nel forum ho letto che anche nei primi anni di vita il letargo per una hermanni è fondamentale, eppure se ne volevo, nei negozi, ce n’erano già disponibili (soggetti di 2-3 anni) allevate in terrari, è una cosa normale o vi suona strano che allevatori tengano sveglie le tartarughe durante l’inverno?

    La seconda è , quando dovrò fare la mia scelta, trovandomi davanti più di un esemplare , oltre alla vivacità, ai riflessi e alla voracità, che mi sembrano tre importanti segnali di buona salute, quale altre cose devo notare per evitare di farmi fregare?

    Per ora mi fermo qui, altre cose le chiederò più in la…

  • #2
    Ciao, anzitutto complimenti per il modo in cui ti stai documentando PRIMA dell'acquisto. Vorrei che tutti coloro che si accingono a comprare una tartaruga (ma anche un canarino o un criceto) avessero metà del tuo scrupolo, invece di portarsi a casa un rettile e poi cominciare a preoccuparsi perchè non mangia...

    Risposta alla prima domanda: Tutte le tartarughe in questo periodo dovrebbero essere in ibernazione (parlo delle mediterranee più Agrionemys horsfieldi e Terrapene, tra quelle che si trovano nei negozi, ovviamente. Le specie africane o sudamericane sono escluse!). Fanno eccezione gli esemplari malati o defedati da patologie pregresse, che gli allevatori tengono sveglie solo per una stagione,e, in alcuni casi, i neonati sotto l'anno di vita, che alcuni allevatori tengono svegli solo per il primo anno (non tutti concordano con ciò). Le tartarughe che vedi nei negozi sono un'altra storia. O sono specie tropicali, per cui è giusto che stiano sveglie, oppure è solo l'avidità e l'ignoranza del negoziante che tiene svegli animali di 4-5 anni per venderli nel periodo invernale.
    Seconda domanda: la cosa principale nel valutare una tartaruga è il peso. Se la prendi in mano e ti dà l'impressione di essere "vuota" e leggera, allora scartala. Poi controlla lo stato di idratazione: gli occhi devono essere ben aperti e turgidi, mai infossati. Occhi, narici e cloaca ben puliti e senza scarichi di nessun genere. Oddìo, se si spaventa e se la fa addosso mentre la maneggi è normale Infine, se riesci, prendile un piedino e prova a tirare: se oppone resistenza e lo ritira è buona cosa. Infine: se riesci a farti accompagnare da qualcuno che ne sa, quello è il non plus ultra

    Simone

    Commenta


    • #3
      grazie per i complimenti, anche se mi sembra un atteggiamento del tutto normale, dovendo avere a che fare con un essere vivente, che oltre a non stare nel proprio habitat, anche se, in molte zone intorno al mio paese ne vivono ancora un bel pò in natura, deve convivere con un incompetente come me.

      parlando delle tartarughe che mi hanno offerto nei negozi già adesso, probabilmente mi son espresso male, non erano in esposizione nell'attività commerciale, ma avrei potuto averle comunque poichè alcuni allevatori ne avevano sveglie dentro i terrari.

      Commenta


      Sto operando...
      X