annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Chrysemys Picta Dorsalis - Informazioni e Consigli

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Chrysemys Picta Dorsalis - Informazioni e Consigli

    Salve a tutti, sto cercando tutte le informazioni possibili( ancor meglio se sono frutto di esperienze dirette ) sulla specie in questione: Chrysemys Picta Dorsalis. Per ora il materiale che ho trovato è questo:
    http://www.tartarughe.info/Schede%20...ys%20picta.pdf
    http://www.tartaclubitalia.it/schede...ys%20picta.pdf

    e anche questa scheda in inglese, che gentilmente mi ha passato getulus72: Painted Turtle (Chrysemys picta) Care - Darrell Senneke

    Poi tramite quest'ultimo sito, ho trovato questa scheda che spiega alcune differenze nelle specie Chrysemys Picta:
    Differentiating Painted Turtles (Chrysemys picta ssp)* - Darrell Senneke


    e invece la seguente mostra e spiega come sessarle:
    Differentiating Male and Female Chrysemys picta (Painted Turtle) - Darrell Senneke

    Sulle tartarughe in generale mi son letto praticamente tutti gli speciali di questo sito: Il Portale italiano delle Tartarughe (acquatiche e terrestri) e anche un piccolo libro che ho acquistato: "Manuale di Primo Soccorso per Rettili" di Marco Salvadori ( che ho trovato abbastanza scorrevole ) e ovviamente ho letto la scheda "Abc delle più comuni tartarughe d'acqua" in questa sezione scritta da Luca-VE.

    Dunque un minimo di cultura in materia me la sono fatta, rispetto soprattutto a diversi anni fa quando presi una coppia di Trachemys Scripta Elegans e le allevai con gamberetti essicati, qualche volta pellets, senza conoscere la necessità di spot, UV-B, calcio e D3. Avevo solo un piccolo filtro interno e un termoriscoldatore ( entrambi decisamente scarsi... il filtro svolgeva solo la funzione "meccanica" e non biologica, tantomeno ovviamente quella chimica... ).

    Sinceramente, non so se è una fase in cui passano tutti quelli che iniziano ad allevare animali esotici, però sicuramente dove abito io, non è per niente diffuso l'allevamento di questi animali. Le tartarughe, quando vidi che stavano crescendo troppo, le diedi a mio zio che potè costruirgli un laghetto nel suo giardino.

    Ora è passato abbastanza tempo e non volendo commettere lo stesso errore, mi sto informando il meglio possibile.

    Scelgo proprio questa specie perchè ( a parte carapace e piastrone ) assomigliano molto alle Trachemys Scripta Scripta, però questa specie rimane molto più piccola ( nella documentazione online non viene fatta distinzione fra maschio e femmina, c'è scritto solo 13-15cm come dimensione massima, dunque ne deduco che valga per entrambi i sessi ): io abito in un appartamento e potrei preparare il terracquario sopra un mobile di base 90x57cm senza limiti particolari per l'altezza ( in realtà se sporgesse di pochi cm come larghezza non sarebbe un problema ). Siccome questo mobile è rialzato di circa 80cm dal pavimento, senza problemi potrei sistemare a destra o a sinistra sul pavimento, il filtro esterno ( ho letto che per i filtro la posizione ideale è sotto il livello del terracquario ).

    Non credo che riuscirei ad esporle al sole diretto ( causa spazio/posizione ), dunque starò molto attento a fornirgli una buona dose di UV-B artificialmente. Per le temperature non è un problema, perchè abito in una zona dove non fa tanto freddo in inverno ( in appartamento poi, ci sono sempre almeno 20-24 gradi ) ma per ovvi motivi, prendero certamente un termoriscaldatore per l'acqua e uno spot per la zona basking ( vicino alla lampada UV-B ovviamente ) così farò in modo anche di rispettare il fotoperiodo collegando spot e fonte UV-B ad un timer.

    Infine, cercherò di rispettare il più rigidamente possibile tutte le indicazioni lette fin'ora nelle schede online [ niente gamberetti essicati, nel caso pellets sporadicamente, dieta varia a base di pesce d'acqua dolce e insetti, con meno frequenza verdura ( radicchio ad esempio, perchè contiene molto più calcio che fosforo ) e frutta( come albicocche e melone per lo stesso motivo della verdura ) e soprattutto nei giovani che son più carnivori, raramente della carne bianca ] comprare un ottimo filtro esterno con funzione meccanica-chimica e fare con una certa frequenza cambi parziali dell'acqua ( declorata ), acquisterò una di quelle isolette galleggianti auto-livellanti per fare la zona asciutta, somministerò calcio e calcio+d3 con le dovute frequenze etc etc ( nel caso me le stampo proprio quelle schede e me le appendo vicino al terracquario )

    Ah, non avendo mai delle temperature basse, ovviamente non andrebbero in letargo e ho letto comunque che questo non è affatto un problema per la loro salute, al massimo in cattività può solo stimolare la riproduzione ( intendo come evidente beneficio ).


    Insomma, oltre a chiedere cortesemente le vostre esperienze con le Chrysemys Picta Dorsalis, se sono molto più delicate delle Trachemys Scripta Scripta ( vabbè, già dalle schede si capisce che sicuramente richiedono un po' più di attenzioni ), quanto vi sono vissute, se si ammalano facilmente, se le avete fatte riprodurre ( non che ne abbia intenzione, curiosità ) se effettivamente rimangono entro i 13-15cm come è scritto in giro ( mi riferisco ad entrambi i sessi ) e se secondo voi, dai dati che ho fornito, potrei allevarle senza problemi ( per loro ), altrimenti se mi dite che per una coppia di questa specie, lo spazio che gli posso offrire è insufficiente, allora se non trovo un'altra soluzione, non le acquisterei evitando di farle soffrire inutilmente.

    Grazie a tutti dell'attenzione!

    PS: ho un veterinario a meno di 2 kilometri che non è specializzato in rettili, ma si occupa lo stesso di tartarughe e iguane, penso possa andar bene anche perchè comunque sia, l'unico veterinario specializzato in rettili in Sardegna si trova a Sassari e io abito in provincia di Cagliari...
    Ultima modifica di GoroX; 23-02-2009, 15:38.

  • #2
    Quasi dimenticavo...
    Inizialmente chiesi informazioni tramite messaggi privati e quindi ho già due risposte che ora riporto qui:
    Originariamente inviato da tartamaster
    ...
    che dire... praticamente a quello che scrivi c'è davvero poco da aggiungere! Personalmente ho riscontrato, rispetto alle Tse, una maggiore mortalità negli individui baby, tutto lì.
    ...
    Originariamente inviato da getulus72
    ...
    i microhabitat e le specifiche ambientali sono quasi le stesse delle altre specie appartenenti al sistema Chrysemys, anche se è bene tenere in considerazione che dorsalis è una delle specie a distribuzione meridionale, quindi io presterei attenzione al letargo e alle minime invernali. In più, per esperienza personale questa è una delle varietà che passa più tempo in basking, quindi uno studio dell'insolazione prima di mettere mano al laghetto è indispensabile, sia per provvedere una zona di basking adeguata, sia per la collocazione del laghetto in generale!
    ...
    anche se come già scritto, non ho giardino e non credo di poterle esporle direttamente al sole, ma solo tramite fonte artificiale UV-B.

    °Aggiorno con Foto e Video così per una immediata visione°


    »Foto«






    Femmina a Sinistra e Maschio a Destra


    »Video«

    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=-nh8VusSVKg"]YouTube - Chrysemys picta dorsalis hatchlings[/ame]
    Hatchling( baby )


    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=xYuXaZCb-_Y"]YouTube - Chrysemys Picta Dorsalis[/ame]
    Mentre mangiano


    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=ycfxURP7eS4"]YouTube - Parende Zuidelijke Sierschildpadden[/ame]
    Accoppiamento


    [ame="http://www.youtube.com/watch?v=TxNKWAc-DXk"]YouTube - Susi und Theo[/ame]
    Basking( alla fine del video)

    Ultima modifica di GoroX; 24-02-2009, 15:08.

    Commenta


    • #3
      Non le ho mai allevate, quindinon potrei aggiungere altro...
      Devo dire pero' checredo otterrai le stesse risposte gia avute in precedenza,
      in quanto hai studiato tutto lo studiabile....
      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Luca-VE Visualizza il messaggio
        Non le ho mai allevate, quindinon potrei aggiungere altro...
        Devo dire pero' checredo otterrai le stesse risposte gia avute in precedenza,
        in quanto hai studiato tutto lo studiabile....
        Grazie lo stesso per la tua disponibilità

        Più che altro ora vorrei capire esattamente se lo spazio che posso dedicare( 90x57cm ) ad una coppia di Chrysemys Picta Dorsalis è sufficiente alle loro esigenze e alle loro dimensioni da adulte, anche perchè c'è scritto che da adulte raggiungono i 13cm( in altre schede c'è scritto 15cm, vabbè ), ma non mi è chiaro se questa è la dimensione massima raggiunta dalle femmine o dai maschi... ci sarebbe un po' di differenza perchè le femmine diventano più grandi( nella maggior parte delle specie che ho visto ) rispetto maschi.

        PS: a breve posterò una serie di immagini e video da youtube così che questo topic funga anche come raccolta informazioni per chi volesse conoscere/allevare questa specie.
        Ultima modifica di GoroX; 23-02-2009, 16:53.

        Commenta


        • #5
          A "spanne",considerando anche il carattere decisamente vivace di tutte il gruppo nordamericano di quelle tartarughe, ti direi che e'troppo piccolo, anche perche diventa complicato ricavarci una zona emersa eventualmente adatta alla deposizione.
          Forse potrebbe starci una coppia di qualche Sterntherus o di Kinosternon, che sono piu' "sedentarie"...
          NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Luca-VE Visualizza il messaggio
            A "spanne",considerando anche il carattere decisamente vivace di tutte il gruppo nordamericano di quelle tartarughe, ti direi che e'troppo piccolo, anche perche diventa complicato ricavarci una zona emersa eventualmente adatta alla deposizione.
            Forse potrebbe starci una coppia di qualche Sterntherus o di Kinosternon, che sono piu' "sedentarie"...
            In effetti dai video sembrano vivaci come le Trachmys Scripta Elegans... Pensavo lo fossero di meno avendo letto che amano fare molto basking...

            Per la zona emersa pensavo di prendere queste isole galleggianti-autolivellanti: ISOLA GALLEGGIANTE MD DOCKMD ZOO MED nel negozio online AziendaNaturaviva ( magari ne trovo una più grande oppure ne metto due di fila ), così lo spazio sarebbe ben sfruttato e la zona emersa praticamente non interferirebbe con quella acquatica... però come dicevi giustamente tu, lo spazio non è proprio idoneo...

            Le Sternotherus e le Kinosternon non mi ispirano ( una questione estetica... de gustibus ) e poi mi pare richiedano della sabbia o ghiaia come fondale perchè adorano interrarsi ( e sinceramente non volevo alcun fondale cosicché non ci fosse modo che si depositasse cibo/feci sul fondo ).

            Dunque ti chiederei cortesemente se puoi consigliarmi le misure più adatte per una coppia di Chrysemys Picta Dorsalis ( dando per buono questo sito: Reptile City: Southern Painted (babies) in cui vi è scritto che i maschi da adulti raggiungono massimo 15cm e le femmine 20cm ), per l'altezza e i litri comunque non sono molto esigenti da quello che ho letto...
            Ultima modifica di GoroX; 23-02-2009, 18:10.

            Commenta


            • #7
              Ho provato fare in rapidita' una miniricerca.
              Dunque, intanto si consiglia sicuramente l'allevamento in laghetto o comunque all'aperto (anche se ovviamente in spazi e vasche adeguatamente allestite e profonde).
              Per le dimensioni della vasca, ho trovato una domensione MINIMA di 100x50, pero' da considerare come spazio tatalmente acquatico, non con zone emerse, che andrebbero quindi aggiunte a quelle dimensioni...
              Sulle isole galleggianti, le considero una buna soluzione per esemplary baby, ma se hai una coppia adulta dovrai mettere in preventivo una zona emersa sabbiosa, profonda abbastanza da consentire lo scavo, la deposizione delle uova e via dicendo...
              Non saprei alla fine, se le femmine raggiungono i 20 cm sono comunque buone dimensioni, non e' che siano molto piccole....
              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

              Commenta


              • #8
                a meno che trovi il modo di fare una zona emersa all'esterno dell'acquario
                in questo modo avresti i 97 cm di parte acquatica e all'esterno un contenitore come zona emersa
                ovviamente il contenitore "emerso" dovrà essere portato a livello dell'acquario e andrebbe recintato
                ricordo un utente di un altro forum che aveva optato per questa soluzione e aveva avuto molto successo....
                forse Luca lo ricorda.....un utente mi sembra spagnolo, che aveva postato su TCI

                Commenta


                • #9
                  Grazie mille ad entrambi per le risposte

                  Allora, ricordo che son 90cm e non 97cm ( sarà la fretta )

                  Ora che ho aggiornato il secondo post potete vedere che nei video, comunque sia, la zona emersa ( ad esempio nell'ultimo ) è una sorta di isoletta galleggiante... per quello mi ero fatto un'idea un po' sbagliata della sua importanza, senza tener conto della deposizione e del luogo di scavo all'asciutto( cosa rilevante se si decide di prendere una femmina ) che prontamente Luca-VE mi ha ricordato

                  Stavo pensando che comprando un altro mobile della stessa altezza dell'altro, riuscirei a ricavare anche una larghezza di 130cm circa ( forse anche un pochino di più ), per quanto riguarda la profondità invece, spostando un po' dal muro il mobile, raggiungerei anche i 60cm circa ( solo 3cm in più vabbè, sempre meglio di niente ).

                  Per quanto riguarda la zona emersa, io stavo pensando invece di sfruttare sempre l'altezza:

                  in evidenza il livello dell'acqua:



                  solo scheletro:


                  Così, tramite una sorta di rampa, si raggiunge( un po' più alto rispetto al livello dell'acqua ) la zona asciutta. In qualche modo dovrei pensare a come agganciare lì la zona asciutta ( che praticamente sarà una sorta di vaschetta contenente sabbia ), ma fatto questo, non dovrebbero esserci svantaggi, perchè comunque sia lo spazio acquatico non viene quasi per niente occupato... o meglio, più è piccola ( altezza ) la vascehtta, e meno spazio acquatico ( come volume d'acqua ) viene occupato. Il problema sta in "quanto profondo sarà lo scavo per le uova?". E allora mi sa che la vaschetta andrebbe alzata di un po' di più rispetto al livello dell'acqua...

                  Altrimenti, come stava dicendo Luca-VE e poi anche giada92, dovrei fare una cosa del genere:

                  anche qui nella prima ho evidenziato il livello dell'acqua( che è lo stesso nella seconda ):



                  scheletro della vasca grande:


                  In questo caso, che richiede un volume d'acqua maggiore occupato, però si ha il vantaggio che la zona emersa può essere di dimensioni molto maggiori, con una profondità di scavo abbastanza estesa.


                  Se dunque avessi a disposizione una base di 130x60cm, dedicherei 100x60cm alla parte acquatica e 30x60cm per la zona emersa ( magari ci metto una rampa o qualcosa che faciliti la salita ), poi per l'altezza come dicevo, non ci son problemi, tenendo conto che comunque non richiedono una grande profondità d'acqua, opterei per circa 50-60cm d'altezza.

                  Alla fine le due soluzioni son quasi identiche, perchè nella seconda potrei decidere comunque di utilizzare una profondità di scavo che non superi i 30cm, e quindi rimarrebbe sotto una parte acquatica o volendo, ci metterei un filtro interno con funzione meccanica-biologica ( quello esterno con funzione meccanica-chimica è obbligo in qualsiasi situazione ovviamente ).

                  Trovo comunque più pratica e corretta la seconda soluzione perchè permette un'adeguata profondità di scavo ( scopo principale di tutto questo vagheggiamento ) anche se va a discapito dello spazio acquatico...

                  PS: mi scuso per la scarsa qualità delle immagini che ho creato in 5 minuti di fretta
                  Ultima modifica di GoroX; 23-02-2009, 22:29.

                  Commenta


                  • #10
                    La seconda, credo sia piu semplice e pratica, e con le misure che hai citato, direi che potresti avere il "via libera"
                    Alla fine e' qualcosa di simile a quello che moltissimi allevatori usano fare per le proprie batterie di terracquari.
                    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                    Commenta


                    • #11
                      bè se ne hai la possibilità, direi la seconda soluzione

                      Commenta


                      • #12
                        Wow, siete velocissimi

                        Ora cerco un po' quanta profondità richiedono per la deposizione e che sabbia usare ( e anche come fare in modo che non finisca tutta in acqua quando etrano/escono dalla zona emersa ), insomma, mi cerco qualche altra esperienza da leggere


                        PS: è vero, l'ho fatto sembrare la scoperta dell'acqua calda quando invece quasi sicuramente è usato da tutti

                        PPS: per ora le informazioni più urgenti me le avete chiarite voi, grazie, però continuerò ancora ad informarmi prima di acquistare il tutto anche perché questa non è nemmeno una stagione buona per gli acquisti ( causa freddo ), ma appena avrò tutto, non mi dimenticherò di postare foto ed esperienze

                        PPPS: se per caso avete altri consigli comunque, sono sempre ben accetti
                        Ultima modifica di GoroX; 23-02-2009, 23:44.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da GoroX Visualizza il messaggio
                          ...
                          Reptile City: Southern Painted (babies) in cui vi è scritto che i maschi da adulti raggiungono massimo 15cm e le femmine 20cm )
                          ...
                          Originariamente inviato da Luca-VE Visualizza il messaggio
                          ...
                          Non saprei alla fine, se le femmine raggiungono i 20 cm sono comunque buone dimensioni, non e' che siano molto piccole....
                          Proprio oggi mi son fatto una rapida ricerca sulle dimensioni della Chrysemys Picta Dorsalis, e penso che quei 20cm riportati da quel sito siano sbagliati, perchè tutti gli altri siti riportano misure che non vanno oltre i 15,5cm ( dimensione RECORD ).

                          Giusto per chiarezza e correttezza, riporto qui citazione e fonte di ogni sito dove viene esplicata la misura massima che raggiungono da adulte( e penso proprio che si riferisca alla femmina, quindi i maschi rimangono più piccoli ):



                          1
                          ...
                          When grown painted females can be expected to be significantly larger than males with carapace lengths expected to range from 5-8 inches when they reach maturity.

                          ...
                          females may grow too large to affordable house indoors.
                          ...
                          Fonte: Reptile City: Southern Painted (babies) <- questa è la fonte dei 20cm( 5inch = 12,7; 8inch = 20,3cm ) da cui ne ho dedotto fosse la dimensione delle femmine visto che crescono di più.



                          2
                          ...
                          Size: 25 cm
                          ...
                          Fonte: European Studbook Foundation - Chrysemys picta dorsalis <- addirittura questo gli da 25cm come dimensione ( secondo me si riferisce all'intera Specie e non alla singola Sottospecie Dorsalis... anche se lì come si può ben vedere, a fondo pagina c'è scritto solo Chrysemys Picta Dorsalis )



                          3
                          ...
                          The female Dorsalis will not grow bigger then 5.5 inch and a male stays under 4.5 inch.
                          ...
                          Fonte: Roy Walthaus Turtle Site <- ah ecco... questo sembra fornire misure esatte in base al sesso ( 5,5inch = 14cm per la femmina; 4,5inch = 11,4cm per il maschio ).



                          4
                          ...
                          At about 5 inches (12.7 cm) long, with a record of 6.1 inches (15.5 cm), the southern painted turtle, C. p. dorsalis Agassiz, 1857, is the smallest subspecies
                          ...
                          Fonte: Painted Turtle (Chrysemys picta) - Wiki <- e anche qui abbiamo delle misure piuttosto contenute rispetto alle prime due fonti.



                          5
                          ...
                          Taglia: sino a 15 cm

                          ...
                          Fonte: Specie



                          6
                          ...
                          la Chrysemys picta dorsalis ( 15 cm )
                          ...
                          Fonte: Dr. Giuseppe MAZZA Journalist - Scientific photographer > Animal articles > Tartarughe d’acquario : dalla preistoria al salotto



                          7
                          ...
                          The southern painted turtle, Chrysemys picta dorsalis, is the smallest subspecies with a record length of 6.1 inches.
                          ...
                          Fonte: Untitled Document <- 6,1inch = 15,5 cm



                          8
                          ...
                          Size: 4-5 in.
                          ...
                          Fonte: SpeciesIdentification/Range 4-5inch = 10,2-12,7cm



                          9
                          ...
                          Chrysemys picta dorsalis raggiunge la lunghezza massima di 13 cm
                          ...
                          Fonte: http://www.tartarughe.info/Schede%20...ys%20picta.pdf



                          10
                          Chrysemys Picta
                          ...
                          DIMENSIONI MASSIME
                          Variano dai 13 cm delle Chrysemys picta dorsalis ai 25 cm delle Chrysemys picta belli.
                          ...
                          Fonte: http://www.tartaclubitalia.it/schede...ys%20picta.pdf


                          11
                          ...
                          It is smaller than the other subspecies, reaching only 15 cm or so.
                          ...
                          Fonte: Differentiating Painted Turtles (Chrysemys picta ssp)* - Darrell Senneke


                          Insomma... su 11 fonti, siamo passati da un intervallo di 12,7-20,3-25cm delle prime 2 fonti, ad un intervallo di 11,24-13-15-15,5cm delle altre 9 fonti...
                          Fosse un problema di matematica l'avrei già risolto in "probabilità" 2 contro 9 su 11... ma trattandosi di esseri viventi rimango con ancora qualche dubbio: uno che non ha esperienza in materia e si vede 4-5 misure differenti ( e non solo di 1cm... ), non sarebbe tanto sicuro nel filtrare le informazioni e capire qual'è la fonte esatta e chi invece ha fatto disinformazione...

                          Come diceva Luca-VE, 20cm non è poi così piccola... da 15,5( secondo due fonti dimensione record ) a 20cm, ci son 4,5cm di differenza che non sono mica pochi se si vanno a ricalcolare le dimensioni del terracquario...


                          PS: mi sa che andando avanti così trasformerò questo topic nel massimo punto di riferimento per le Chrysemys Picta Dorsalis

                          PPS: alla fine quella dimensione della parte acquatica 100x50 l'avevo trovata pure io qui: http://www.tartarughe.info/Schede%20...ys%20picta.pdf però pensavo ci fosse una sorta di calcolo particolare per determinare il bisogno di litri e dimensioni del terrario
                          Ultima modifica di GoroX; 24-02-2009, 18:47.

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X