annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pellettati vegetali.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pellettati vegetali.

    Oggi ho comprato il S**a raffy vital per tartarughe terrestri, per le emergenze per le baby che non fanno il letargo! L’ho dato anche alle mie T.s.e. che non mangiano assolutamente niente che sia vegetale e lo hanno mangiato immediatamente!
    Non trovate sia un’ottimo alimento per le acquatiche che da “piccole” non vogliono mangiare vegetali?
    Ciao

  • #2
    Premesso che sono un po' contrario all'uso di cibi preconfezionati (pellettati... non palettati! ) se le tartarughe da piccole hanno una dieta prettamente carnivora c'è un motivo... quindi non vedo la necessità di forzarle a mangiare qualcosa di cui non hanno ancora bisogno e per la quale avranno tempo di abituarsi una volta adulte.
    Una giovane Trachemys predilige una alimentazione carnivora nei primi mesi di vita, durante i quali deve avere uno sforzo di crescita molto alto, se vuole sopravvivere e far parte di quel 3 % di esemplari che in natura sopravvive.

    Commenta


    • #3
      Io ho utilizzato quel pellettato per delle testudo baby debilitate, è ottimo per aggiungerci le vitamine in gocce ed è servito molto per rimetterle in sesto, avevano avuto un problema di crescita strano, basti considerare che messe nella stessa condizione ambientali ed alimentari una M ad un anno misurava 8.2 cm l'altra 5.4
      Anche se molti sono contrari io continuo ad usarlo per integrare la dieta delle terrestri.
      Le mie emys dopo averlo assaggiato lo hanno schifato, ogni tanto mordicchiano delle grosse foglie di cappuccina che lascio nella vasca e che loro usano più che altro come un isolotto su cui prendere il sole.

      Commenta


      • #4
        secondo me il pellettato per le Trach è ottimo, in inverno mangiavano praticamente solo pellettato (raffi P e tetra reptomin) e sono cresciute benissimo!
        per le terrestri (come le hermanni) penso vada solo come complemento saltuariamente... le mie sono golose del pellettato 100% vegetale della Dorswal che reputo veramente eccellente, come tutti i loro prodotti
        igua

        Commenta


        • #5
          ma costa così tanto comprare un sacchetto di acquadelle congelate!? in proporzione il prezzo è molto più basso e non c'è davvero paragone in termini di qualità... per quanto riguarda i vegetali... basta avere un po' di pazienza e prima o poi cominciano a mangiarli senza difficoltà... un piccolo sforzo che in genere si compie con tutti i rettili onnivori che cominciano la loro dieta giovanile come carnivori.

          Commenta


          • #6
            SImone, su cosa ti basi per affermare che le acquadelle (penso siano pesci d'acqua dolce) in termini di qualità alimentare sono migliori ai mangimi pellettati? e poi a che mangime pelletato ti riferisci? non penso si possa generalizzare così...


            le mie trach, con una dieta basata sul pellet non hanno mai avuto carenze alimentari, mentre una dieta esclusiva di "acquadelle" penso avrebbe effetti nefasti... mi sbaglio?

            ciao! igua

            Commenta


            • #7
              Io come più volte ho scritto, sono contrario a chi dice no a priori ai palettati!
              E’ vero che gli alimenti confezionati non sono fatti con il massimo dei cibi, e che sicuramente la casa produttrice tra comprare delle acciughe di prima, seconda e terza scelta, a seconda della serietà, sicuramente non sceglieranno quelli di prima scelta!
              Però nei palettati delle migliori marche, ci sono più tipi di pesci e sono integrati con calcio e vitamine!
              Io i palettati (e un po’ di gamberetti secchi che on fanno ne bene e ne male), li uso sempre come base e poi li alterno con pesce e verdura fresca!
              Sul fatto di cercare di dare in tutti i modi un po’ di vegetali alle piccole T.s.e. credo sia importante in quanto in natura per fame mangiano un po’ tutto, in acquaterraio, essendo alimentate regolarmente si possono permettere di decidere cosa mangiare, e i vegetali li scartano.
              Ovviamente questo vale per le tartarughe acquatiche! Per le terrestri i palettati (specifici) li uso solo in caso di emergenza, quando un giorno ho finito tutto la frutta e verdura fresca!
              Alle terrestri anche io una volta al mese do un po’ di proteine animali (Un mese un po’ di S**a Raffy e l’altro mese un po’ di pollo lessato)! In natura ogni tanto mangerebbero lumache, chiocciole e insetti, cosa che in un recinto chiuso non succede quasi mai!
              Ciao

              Commenta


              • #8
                SImone, su cosa ti basi per affermare che le acquadelle (penso siano pesci d'acqua dolce) in termini di qualità alimentare sono migliori ai mangimi pellettati? e poi a che mangime pelletato ti riferisci? non penso si possa generalizzare così...
                Caro Igua, le acquadelle SONO pesci d'acqua dolce e sono la base alimentare naturale di molte specie carnivore (o meglio piscivore....c'è differenza, nel metabolismo purinico ad esempio....), giovani tartarughe comprese, in natura. Naturalmente in natura pochi pellettati (PELLETTATI Ricsca, non PALETTATI...sarebbe utile anche correggere il titolo..) sono a disposizione delle giovani tartarughine.
                Diverse marche producono pellettati, tu ne hai citate di ottime e producenti prodotti ottimi. Simone non ha detto che non lo sono...solo che possono essere sostituiti con profitto con pesciolini (acquadelle) magari integrati una volta la settimana da vitamine del gruppo b (idroplurivit ad esempio). NON vitamine liposolubili già presenti abbondantemente nella dieta.
                In natura la dieta è sempre varia, semmai con una preda prevalente, ma in terrario si può facilmente correggere, dipende dalle caratteristiche della preda offerta. Pensa che insettivori possono tranquillamente essere allevati esclusivamente a grilli.

                Commenta


                • #9
                  ho schiacciato inavvertitamente invia....
                  seconda parte.
                  le mie trach, con una dieta basata sul pellet non hanno mai avuto carenze alimentari, mentre una dieta esclusiva di "acquadelle" penso avrebbe effetti nefasti... mi sbaglio?
                  Posso chiederti come fai a fare una osservazione del genere?
                  Hai controllato il metabolismo delle tue tartarughe? Hai controllato gli elettroliti?
                  Soprattutto il livello di potassio? Tali disturbi non sono apprezzabili inizialmente, ma minano l'efficienza della pompa cardiaca in futuro...la quantità di potassio contenuta nei pelletati è sempre da controllare....
                  Hai poi avuto esperienze dirette con acquadelle (che affermi di non conoscere...) integrate con complesso b per dire che tale dieta limitata all'infanzia della tartaruga sia "nefasta"?.....Se hai avuto esperienze , sarei contento di condividerle, perchè anch'io ho avuto le mie ed il confronto può migliorare il modo di allevare.
                  Senza polemica, naturalmente.
                  Ciao.

                  Commenta


                  • #10
                    Io come più volte ho scritto, sono contrario a chi dice no a priori ai palettati!
                    Mi pare che Simone non dicesse no a priori ai PELLETTATI, ma esprimesse la sua PREFERENZA per strade alternative.
                    Credo che il modo con cui nutri le tue tarte sia razionale .....esistono alternative più economiche.
                    Tutto qua.

                    Commenta


                    • #11
                      Non rispondevo direttamente solo a Simone!
                      E' solo che quando si tratta di palettati alcuni sembrano che inorridiscon!
                      Io comunque lo trovo un ottimo alimento base ricco di quasi tutti i nutrimenti essenziali (vitamine e calcio compreso)!
                      Cose che spesso non hanno singoli pesci.
                      Ciao


                      Originariamente inviato da Sabù
                      Io come più volte ho scritto, sono contrario a chi dice no a priori ai palettati!
                      Mi pare che Simone non dicesse no a priori ai PELLETTATI, ma esprimesse la sua PREFERENZA per strade alternative.
                      Credo che il modo con cui nutri le tue tarte sia razionale .....esistono alternative più economiche.
                      Tutto qua.

                      Commenta


                      • #12
                        caro Sabù,
                        non polemizzavo! ho chiesto solo sotto che aspetto le acquadelle sono incomparabili "in termini di qualità"... volevo sapere quali erano questi termini...
                        giustamente il mio ragionamento era questo: in natura le tartarughe mangiano di tutto, quindi se si dà una sola preda, si rischiano carenze... mentre con un mangime studiato appositamente, questo dovrebbe essere escluso... dipende dal mangime, e per questo ho chiesto a Simone a che pellet si riferiva per fare il paragone qualitativo con il pesce. chiaro che una dieta variata e naturale è il massimo, e non si puô paragonare con il mangime artificiale. infatti la mia non era un'osservazione, ma solo una supposizione...

                        io davo alle mie trach pellettato in inverno, e in estate variavo la dieta con pesci quali trote e alborelle vive...
                        anche io ho reagito un po' come ricsa, il quale non capisce questa avversione per il pellettato...
                        la mia domanda a Simone era semplicemente volta a capire il fondamento di questa avversione per il pellettato.
                        ho visto tartarughe nutrite con cibo naturale, e carapace piramidalizzato... quindi il naturale da solo non basta.. deve essere appropriato ma sopratutto vario. altrimenti penso che si và più sul sicuro con i pellets di qualità.

                        conoscete i prodotti della Dorswal?


                        ciao!
                        igua

                        Commenta


                        • #13
                          pellettati ricsca, "pellettati"... che se no quà sfottono...
                          LOL!
                          anche io ho reagito un po' come ricsa, il quale non capisce questa avversione per il pellettato...
                          Se conosco bene gli allevatori "attempati" (Simone mi perdonerà....), so che si resta legati ad abitudini soggettivamente positive ed a PREFERENZE legate appunto alle abitudini. Se vi è un metodo equivalente al pellettato, un allevatore può legittimamente amare un metodo più dell'altro.
                          Esattamente come gli allevatori più giovani...solo che le scelte spesso non coincidono.
                          MA SI TRATTA SEMPRE DI IMPRESSIONI NON SCIENTIFICHE, o meglio non scientificamente provate.
                          Igua, leggi bene...non ho scritto mai che il pellettato faccia male. Ho solo scritto, e lo ripeto, che può essere sostituito facilmente con un altro metodo...e una piccola integrazione di complesso b.
                          Molti troveranno più semplice prodotti pellettati (credimi, vengono prodotti ANCHE per quello) ed a volte li ho usati anch'io...altri preferiranno il fai da te. Quando abitavo in campagna ed avevo molto spazio per i miei hobbies, preferivo il fai da te.
                          Vi avverto solo di controllare il potassio....in diversi prodotti tende ed essere eccessivo e non è bene. Tu Igua sei giustamente preciso, quasi pignolo...ma non devi sfuggire alle domande.
                          Hai avuto esperienze dirette per cui puoi scrivere che acquadelle integrate con vit b sia nefasta?
                          Qui sta il problema. Se le hai avute, sarei contento se dividessi con noi la tua esperienza. In allevamento le congetture sono la base razionale da cui si parte, ma poi la pratica la fa da padrone.
                          Ti ho fatto l'esempio apposta degli insettivori, che in natura mangiano ogni 6 zampe che passi a tiro ed in terrario possono essere allevati per 25 anni con soli grilli.
                          Ho l'impressione, che perdiamo tempo ed occupiamo inutilmente spazio, abusando della pazienza di chi legge...mi ricorda tutto ciò le discussioni che avvengono fra giovani medici molto preparati ed impegnati, ma appunto giovani ed inesperti, che si spellano per determinare quale diuretico sia più efficace , senza tenere conto che lo sono entrambi...con la differenza che uno costa un terzo , ma sporca le mani. Polemizzare inutilmente porta poche novità...ed uso il termine polemizzare in senso buono e costruttivo...Credo che chi vuole sporcarsi le mani possa usare senza danni acquadelle con integrazione settimanale di idroplurivit e chi vive in appartamento (come me oggi) possa usae con risultati ottimi un buon pellettato...Tutto qui.
                          conoscete i prodotti della Dorswal?
                          Non li ho mai usati....Pronto a verificare la tua segnalazione.
                          Ciao!

                          Commenta


                          • #14
                            Quoto al 100%
                            Ciao


                            Originariamente inviato da iguaz
                            caro Sabù,
                            non polemizzavo! ho chiesto solo sotto che aspetto le acquadelle sono incomparabili "in termini di qualità"... volevo sapere quali erano questi termini...
                            giustamente il mio ragionamento era questo: in natura le tartarughe mangiano di tutto, quindi se si dà una sola preda, si rischiano carenze... mentre con un mangime studiato appositamente, questo dovrebbe essere escluso... dipende dal mangime, e per questo ho chiesto a Simone a che pellet si riferiva per fare il paragone qualitativo con il pesce. chiaro che una dieta variata e naturale è il massimo, e non si puô paragonare con il mangime artificiale. infatti la mia non era un'osservazione, ma solo una supposizione...

                            io davo alle mie trach pellettato in inverno, e in estate variavo la dieta con pesci quali trote e alborelle vive...
                            anche io ho reagito un po' come ricsa, il quale non capisce questa avversione per il pellettato...
                            la mia domanda a Simone era semplicemente volta a capire il fondamento di questa avversione per il pellettato.
                            ho visto tartarughe nutrite con cibo naturale, e carapace piramidalizzato... quindi il naturale da solo non basta.. deve essere appropriato ma sopratutto vario. altrimenti penso che si và più sul sicuro con i pellets di qualità.

                            conoscete i prodotti della Dorswal?


                            ciao!
                            igua

                            Commenta


                            • #15
                              Acquadelle credo sia un termine regionale, è più corretto latterini

                              http://www.univ.trieste.it/~wwfmiram...ola/Aterin.htm

                              L'Idroplurivit CONTIENE vitamine liposolubili: A, D, E,

                              Tempo fa fui pubblicamente fustigato su questo forum da un moderatore per aver consigliato l'utilizzo di questo multivitaminico (che trovo comunque ottimo)
                              Colgo perciò l'occasione per suggerire ai moderatori di darsi una univocità di intervento su argomenti delicati, nella vostra veste assumete un valore di autorevolezza che non è la stessa degli altri partecipanti al Forum.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X