annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

colorazione carapace

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • colorazione carapace

    una domanda che mi sono fatto a cui magari qualcuno sa poi dare una risposta..
    le colorazioni del carapace delle acquatiche (sono interessato ad una specie in particolare) come le crysemys picta bellii appaiono moto diverse in soggetti diversi..
    ok, normale, ma addirittura si va dal verde smeraldo al marrone.
    prendiamo come esempio la foto che c' sul libro della avanzi (tartarughe acquatiche e terrestri) il carapace ha colori brillanti e si vedono le striature tipiche di questa specie.
    in altri soggetti le striature invece sono impercettibili e sono su un carapace dai colori spenti che danno al marrone.
    apparte il calcare che potrebbe contribuire a questo effetto, da cosa dovuto??
    questione genetica, di alimentazione, di crescita, di cosa?

    ci sono integratori vitaminici o prodotti che ravvivino i colori del carapace??

    grazie a chiunque riesca a rispondermi

    ciao
    zorbox

  • #2
    tutto dovuto all'et, col passare del tempo i colori vengono meno e la maggiorparte delle specie tende ad assumere una colorazione via via pi scura; ho visto Trachemys e Pseudemys molto vecchie (30-40 anni) che erano completamente nere.

    Commenta


    • #3
      Concordo pienamente con Ripepi_Giuseppe...
      ...da aggiungere che potrebbe influire anche la dieta sul colore del carapace o del piastrone di soggetti giovani...

      Commenta


      • #4
        potrebbe influire anche la dieta sul colore del carapace
        e qualcuno sa come?

        Commenta


        • #5
          Ciao, come fa ad influire ci che mangiano sul colore del carapace??

          Commenta


          • #6
            certe sostanze influiranno con lo sviluppo dei colori..

            qualcuno ha fonti che spiegano l'evento?

            Commenta


            • #7
              Sar...comunque mi sembra un po' strano

              Commenta


              • #8
                potrebbe influire anche la dieta sul colore del carapace


                I colori cambiano in uno stesso soggetto per l' eta' (in genere scuriscono o addirittura alcuni patterno scompaiono come nel piastrone), tra esemplari diversi ci sono varieta' perche' esistono ceppi, oppure locality differenti che portano a differenze notevoli. Tartarughe che hanno un areale di distribuzione limitatissimo invece spesso mostrano meno differenze... E' un discorso che riguarda tutte le tartarughe (o meglio tutti i rettili..) l' importante e' riconoscere i caratteri "standard" per riconoscere una determinata specie...

                L' esempio piu' lampante ultimamente le odoratus mie e di ricsca: completamente diverse nel guscio... le mie a puntini le sue piu' uniformi...

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Reda
                  potrebbe influire anche la dieta sul colore del carapace


                  I colori cambiano in uno stesso soggetto per l' eta' (in genere scuriscono o addirittura alcuni patterno scompaiono come nel piastrone), tra esemplari diversi ci sono varieta' perche' esistono ceppi, oppure locality differenti che portano a differenze notevoli. Tartarughe che hanno un areale di distribuzione limitatissimo invece spesso mostrano meno differenze... E' un discorso che riguarda tutte le tartarughe (o meglio tutti i rettili..) l' importante e' riconoscere i caratteri "standard" per riconoscere una determinata specie...

                  L' esempio piu' lampante ultimamente le odoratus mie e di ricsca: completamente diverse nel guscio... le mie a puntini le sue piu' uniformi...
                  ah cavolo i ceppi! mi ero dimenticato che esistono anche loro! non ci avevevo pensato...un altra prova a conferma del fatto che odio la tassonomia...

                  ma per il caso particolare della picta bellii potete dirmi qualcosa?

                  Commenta


                  • #10
                    confermo anche il fatto della dieta e rilancio: il sole!
                    per restare alle belli: ne ho una subadulta che mi stata data di colore uniforme grigiolino/verdognolo/marroncino/color cane che fugge... era stata alimentata malissimo (i soliti gammarus) e aveva preso poco sole; dopo un anno irriconoscibile: dieta corretta e varia e sole a tempesta... ora una top model, colori sgargianti, striature nette e vive etc etc...

                    Commenta


                    • #11
                      Peppe, mi spieghi che colore quello del "cane che fugge"???

                      Quoto anche Reda, precisando che il discorso, per, riguarda pi generlamente praticamente tutti gli animali (uomo compreso! )

                      Ciao
                      Robfrons

                      Commenta


                      • #12
                        prendi il verdolino, il marroncino, il grigiolino e applicali ad un cane molto veloce: dagli gentilmente un calcio in coda e vedrai miracolosamente i tre colori originari centrifugarsi nel color "cane che fugge"; se qualcuno ti chieder "guarda quel cane... ma di che colore ?" tu sarai in grado solo di rispondere che di color cane che fugge.
                        tutto chiaro?

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Peppe_Croce
                          tutto chiaro?
                          Per niente...

                          Originariamente inviato da Peppe_Croce
                          ... dagli gentilmente un calcio in coda....


                          Ciao
                          Robfrons

                          Commenta


                          • #14
                            caro rob, i cani color cane che fugge non sono in cites... quindi gli puoi fare tutto quello che vuoi!!!

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X