annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Piante in tartarughiera.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Piante in tartarughiera.

    Ragazzi sono iniziati i preparativi per costruire la mia nuova tartarughiera.
    Le misure sono 90*45*40/60 (le altezze sono due perchè la tartarughiera ha una forma trapezioidale).
    Volevo chiedervi che piante posso metterci una volta che sara' pronta e quale altro animaletto posso far convivere con le mie tarta o quale altra tarta puo' convivere con delle concinna????

  • #2
    io ci metterei delle Dracaena come piante anfibie, poi magari della Riccia fluitans e delle Lemna

    Commenta


    • #3
      io opterei per piante ''dure'' e poco esigenti del genere anubias.........

      Commenta


      • #4
        bah.. per i nomi scientifici delle piante non sono un mostro, quindi mettici la lenticchia d'acqua (poi dipende anche dalla specie che ci metti oltre alle concinna)... ci sarenno anche parti emerse dove mettere piante o solo una minima parte per le tartarughe?

        Commenta


        • #5
          tanto dureranno poco!!!

          Commenta


          • #6
            la dracaena può andare, lo dico per esperienza. la Lemna si riproduce à go-go

            poi ci sono le piante di plastica... di qualità, però... altrimenti se le mangiano ci restano secche!
            poi si possono inserire delle radici di mangrovia verticali, inaccessibili alle tarta e assolutamente ben fissate, con una vegetazione epifita costituita da bromeliaceae, orchidee, felci ecc...

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da iguaz
              la dracaena può andare, lo dico per esperienza. la Lemna si riproduce à go-go

              poi ci sono le piante di plastica... di qualità, però... altrimenti se le mangiano ci restano secche!
              poi si possono inserire delle radici di mangrovia verticali, inaccessibili alle tarta e assolutamente ben fissate, con una vegetazione epifita costituita da bromeliaceae, orchidee, felci ecc...
              beh, qui diventa difficile da gestire... molto bello ma difficile.

              Commenta


              • #8
                non particolarmente... in che senso intendi?

                Commenta


                • #9
                  nel senso che poi devi stare attento all'umidità, quantità di luce e temperatura in maniera molto più attenta rispetto ad avere le sole tarta a mollo; specialmente se devi allontanarti da casa per alcuni giorni...

                  Commenta


                  • #10
                    ah, si... in questo senso... ma non più delle normali piante di casa, non bisogna neanche esagerare... si misurano i parametri che normalmente ci sono nelle varie nicchie che si sono predisposte, e poi si scelgono delle epifite adatte a queste condizioni... e basta...
                    a sceglierle bene non bisognerebbe neppure annaffiarle... di sicuro le piante resistono tanto quanto le tarta ad un'assenza di qualche giorno....


                    e poi la dracaena sta con le radici nell'acqua... quindi niente annaffimenti o altro, e ti filtra pure l'acqua... chiaro che con delle tarta come filtro non basta, ma la dracaena si nutre a meraviglia in queste condizioni....

                    Commenta


                    • #11
                      allora mi sa che io le ho scelte sempre male....

                      Commenta


                      • #12
                        bhe... io parlo sempre di teoria, poi in pratica per le epifite bisogna vedere. comunque se si misurano precisamente le condizioni delle nicchie (temp. e umidità) e per l'illuminazionie si va con il buon senso, è possibile trovare per esempio delle Tillandsia adeguate, il meglio è chiederne qualche esemplare nei giardini botanici... in modo da sapere esattamente la specie...

                        Commenta


                        • #13
                          la lemna a quanto ho capito è la lenticchia d'acqua, bellissima a vedersi.
                          ma le tartarughe quindi se la posson mangiare senza problemi? (la mangeranno, lo so.)
                          mi sento priva di fantasia in questo momento...ma guardando le foto della dracena (pare un alberello, è lei???), come si posiziona nell'acquario direttamente in acqua, senza parte in terra interrata insomma??

                          Commenta


                          • #14
                            si le lenticchie le mangiano eccome! è un buon metodo per fargli assumere verdura senza troppi problemi

                            Commenta


                            • #15
                              si la dracena è tipo alberello per questo motivo le tarta la lasceranno stare... avranno accesso solo al tronco!. la vendono anche come "bambù portafortuna" o "lucky bamboo". ti consiglio di acquistarne una in idrocultura, toglierla dal vaso, togliere tutte le palline di argilla espansa che sono attaccate alle radici, potare bene le radici e togliere tuttte quelle marce. poi gli dai una bella e vigorosa sciacquata e la metti in un vaso solo con acqua per una settimana. in questo tempo gli fai delle docce per escludere la presenza di pesticidi e altre porcate chimiche sulla pianta... insomma, una cura di disintossicazione. poi la metti nella vasca e copri bene le radici con il substrato, tagli le foglie che entrano in acqua o sono a portata delle tarta e magari fissi il tronco con delle cordine ai bordi della vasca, in modo che le tarta non te la buttino giù. con il tempo le radici si estenderanno e la pianta diventerà stabile e crescerà parecchio. se non hai substrato puoi magari metterci intorno (senza schiacciare le radici) delle pietre, i^n modo da stabilizzarla. non ha bisogno di terra!


                              ciao! igua

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X