annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consigli su prossimi arrivi Chelodina

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consigli su prossimi arrivi Chelodina

    ciao raga oggi il mio negoziante di quasi fiducia mi ha parlato dei prossimi arrivi. fra una ventina di giorni aspetta diverse tarte provenienti dall'indonesia e tra queste mi ha detto che cene sono alcune "a coda lunga" e "a testa di serpente". ho scoperto con un pò di indagini che "a testa di serpente" dovrebbe essere la Chelodina ma non ho trovato quella con la coda lunga. vorrei dai più esperti un consiglio perchè sono molto scrupoloso con le mie tarte e la domanda è queste specie possono vivere insieme a trac e grap K.???? e poi cosa le rende diverse dalle mie sia nel comportamento che nell'alimentazione??? grazie e ciao a tutti!

  • #2
    RE: consigli su prossimi arrivi

    io non mi fiderei di un negoziante che non sa nemmeno il nome scientifico di una tartaruga...
    se non ne sa il nome, non ne sa la provenienza, nè tantomeno le esigenze...
    finiranno nel solito acquaterrario, tutte insieme a poltrire finchè arriverà qualcuno ad acquistarle: arriverà la salvezza o la morte.


    aspetra che arrivino, sconsiglio l'acquisto immediato... saranno stressatissime, aspetta qualche settimana prima di prenderne qualcuna.
    La cosiddetta coda lunga, sarà la Ocadia sinensis.
    Una volta ho fatto 120 km (andata e ritorno) per andare a prendere due chelodina da una negozio... arrivata lì erano due trionyx...
    <<anche queste hanno il collo di serpente>> mi ha detto il negoziante...

    Commenta


    • #3
      RE: consigli su prossimi arrivi

      lui dice di non sapere il nome scientifico di nessuna tarta solo perchè non si occupa direttamente degli animali ma di altro nel negozio. il dubbio comunque resta perchè aldilà del nome scientifico non so dove reperire informazioni VERE E CONCRETE su queste specie! non so nemmeno se ci vuole il cites per farvi capire!!! spero che qualcuno m'illumini in tal senso. ciao e grazie!

      Commenta


      • #4
        RE: consigli su prossimi arrivi

        Non possono convivere tra loro, avendo esigenze e provenienza differenti.

        Se riesci a farti dire la specie in qualche modo possiamo indicarti i metodi di allevamento visto che bene o male qualcuno di noi ha esperienza con queste specie (non facilissime da tenere pero', attenzione!!).

        Butta un occhio su www.chelodina.com e' un sito davvero ben fatto e interessante su queste tarte...

        Commenta


        • #5
          RE: consigli su prossimi arrivi

          ok grazie comunque il mio dubbio sulla convivenza è da rapportare anche alle 2trac, 1grap e 1 pseudemys che già ho. vorrei farle vivere tutte insieme...per il resto tranqui...I love my tarte!

          Commenta


          • #6
            RE: consigli su prossimi arrivi

            Beh, ad ogni modo di qualsiasi specie asiatica (o megli australiana in questo caso) si tratti direi che la convivenza e' da sconsigliare fortemente visto le diversita' di allevamento, le possibili malattie e cosi' via...

            Commenta


            • #7
              RE: consigli su prossimi arrivi

              Beh, ad ogni modo di qualsiasi specie asiatica (o megli australiana in questo caso) si tratti direi che la convivenza e' da sconsigliare fortemente visto le diversita' di allevamento, le possibili malattie e cosi' via...

              quoto pienamente reda (e chi non lo farebbe?)...comunque è sconsigliato far convivere tartarughe di provenienza diverse....questo per quanto ne so è stato detto in tantissimi altri post.
              molte tartarughe hanno delle malattie che per esempio a loro non gli succede nulla o si sono adattate a combatterle mentre altre tartarughe provenienti da un altro habitat non sopravviverebbero a questo tipo di malattia...e viceversa.....non sò se ho reso l'idea e so ho detto una csa giusta!
              ciao

              Commenta


              • #8
                RE: consigli su prossimi arrivi

                quindi mi consigliate di avere due vasche una per tarte americane ( grap, trac e pseudemys) e una per le asiatiche o australiane? il problema dipende solo dalle malattie o anche la reazione a questa convivenza è stata già sconsigliata da precedenti convivenze? (reda il sito chelodina.com è proprio bello peccato tutto in inglese e capisco il min. indispesabile!!!) le chelodina sono erbivore come Ocadia giusto? see you later!

                Commenta


                • #9
                  RE: consigli su prossimi arrivi

                  No, le chelodina sono carnivore...

                  Sono specie che vanno allevate da sole perche' hanno esigenze particolari, diverse da altre specie...

                  Commenta


                  • #10
                    RE: consigli su prossimi arrivi

                    Reda anche se in sintesi potresti dirmi in cosa consistono queste "esigenze particolari" visto che anche fra gli argomenti più ricorrenti non c'è nulla a proposito.

                    Commenta


                    • #11
                      RE: consigli su prossimi arrivi

                      temperature diverse, dimensioni diverse, rapporto terra/acqua diverso, carattere incompatibile tra le specie, qualità dell'acqua migliore, assenza di letargo.... insomma, sono tarte provenienti da continenti completamente diversi, potresti pure farle convivere ma avresti un sacco di scleri e dovresti stare molto più attento... se invece fai due vasche separate tieni le americane come si tengono le americane (cioè pochi scleri) e le australiane come vanno tenute le australiane, limitando le attenzioni solo a loro, cioè dove è realmente necessario....
                      contorto? potrei fare di peggio...

                      Commenta


                      • #12
                        RE: consigli su prossimi arrivi

                        Sono animali abbastanza delicati, soffrono particolarmente le infezioni della pelle (per esperienza personale) e necessitano di ambienti particolarmente puliti e con qualita' dell' acqua ben controllate e molte attenzioni. Alcune Chelodina fanno il letargo, altre no, le longicollis, ad esempio per quanto possa essere strano visto il continente di provenienza vanno allevate a temperature piu' basse di altre sue parenti strette e affrontano il letargo tranquillamente (che in natura varia in durata secondo l' areale), inoltre sono spesso aggressive con altre specie, richiedono grandi spazi per nuotare e raggiungono dimensioni ragguardevoli...

                        La cosa positiva e' che essendo australiani sono animali nati in cattivita' o, male che vada, in qualche farm...

                        Commenta


                        • #13
                          RE: consigli su prossimi arrivi

                          Bè condivido che a volte i negozianti non possono sapere tutti i nomi scientifici in quanto hanno a che fare con moltissimi animali, ma quando sento negozianti che si inventano nomi come “tartarughe a collo lungo” e “tartarughe a coda lunga” iniziano a sorgermi dei dubbi!
                          Ciao

                          Commenta


                          • #14
                            RE: consigli su prossimi arrivi

                            bè sai risca credo che a lui non freghi molto di queste cose...l'ho capito da tante cose. la verità è che queste tarte fra max un mese arriveranno e visto il buon lavoro fino ad ora svolto con le americane (grazie al sito) volevo attenzionare queste specie più particolari...le Ocadia a quanto ho capito sono da sconsigliare perchè la media del forum è di 1 su 3 che sopravvive malgrado tutto arrivano spesso già col piede nella fossa. le chelodina cerco di capire in realtà che tarta sono...poco su internet, poco sul forum, dateme na mano!!!! please!

                            Commenta


                            • #15
                              RE: consigli su prossimi arrivi

                              Se riesci a capire la specie sarebbe meglio...

                              Ad esempio per Chelodina longicollis nel suo ambiente naturale la si trova in acque con valori di pH sia superiori che inferiori a 7.0, in cattivita' per cercare di ridurre al minimo la possibilita' di infezioni batteriche (ne soffrono soprattutto al carapace), e' buona norma oltre ad avere un sistema filtrante eccellente e una pulizia meticolosa, tenere il pH intorno al 6.7.

                              E' una specie carnivora e quindi bisogna variare la dieta con i soliti cibi (pesce, insetti ecc..), poi come quasi tutte le specie ogni tanto qualche morso a piantine acquatiche lo danno. La mia mordicchiava Elodea con gusto.

                              Hanno una diffusione lungo tutta la costa est dell' australia in cui le condizioni climatiche variano e nelle zone piu' meridionali vanno in letargo con temperature simili al nostro meridione. Anche in cattivita' sarebbe opportuno soprattutto per la riproduzione rispettare cio'. Non e' escluso che si adattino a vivere all' aperto tutto l' anno ma non avendo esperienza su questo punto non saprei consigliarti anche se so di persone che le allevano all' aperto tranquillamente.

                              Altro punto fondamentale e' la temperatura dell' acqua che, nonostrante possa sembrare strano, non deve essere elevatissima. Sconsigliato allevarle oltre i 25 gradi. Sono attive e metabolizzano anche a temperature molto basse. 22 Gradi e' una buona temperatura dell' acqua, magari riscaldando l' area emersa (che quasi mai viene usata). Erroneamente all' inizio l' allevavo a temp. "tropicali" per poi regolarmi nella maniera corretta.

                              Sono ottime nuotatrici e l' acqua deve essere molto alta con i soliti appigli.

                              Crescono notevolmente superando abbondantemente i 20cm (piu' altrettanti di collo). Sono abbastanza aggressive anche con i conspecifici se non si da' molto spazio..

                              Scrivo sia per esperienza personale che per info su alcuni libri (ne sto aspettando uno sulle tarte australiane ma non arriva piu'... maledizione...).

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X