annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

come allevare una pelodiscus sinensis?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • come allevare una pelodiscus sinensis?

    salve a tutti. da qualche mese mio padre mi ha regalato una pelodiscus sinensis. avendo un acquario la mettemmo lì con gli altri pesci... non sapevamo nulla di questa strana tartaruga... e dunque non sapevamo che si sarebbe mangiata tutti i suoi coinquilini. adesso si ritrova da sola! essendo una tartaruga che non avevo mai visto ho crcato su internet qualche info, scoprendo che ha bisogno di molta acqua, che è aggressiva, che è una'bile nuotatrice e che deve nutrirsi con pesciolini. però vi scrivo per sapere se come sta vivendo va bene.
    avendo montato l'acquario in principio per i pesci, il fondo è costituito di pietroline e ci sono diversi oggetti (anforette, relitti marini sempre piccoli... alghe finte) per bellezza. l'acquario ha queste dimensioni: 91,5cm di larghezza, 41 cm di lunghezza e 51 cm di altezza (però l'acqua arriva a 41 cm di altezza). le ho messo un coperchio delle vaschette di polistirolo per il gelato in modo che lei ci possa salire per emergere (cosa che fa). l'acquario è fornito di lampada per la luce e pompa. l'acquario si trova in camera da pranzo, quindi non è illuminato molto dalla luce diretta del sole. per cibo le diamo gamberetti essiccati quasi sempre. ho detto a mia madre che deve comprare dei pesciolini alla pescheria ma l'ha fatto una volta e poi basta mi sa che devo allungarmi io in paese per farlo. (lei non è entusiasta della tartaruga... non le piace. a me invece piace molto).
    volevo chiedervi se devo cambiare qualcosa. non voglio farla soffrire perchè non conosco le sue abitudini. volevo chiedervi anche se deve andare in letargo, e se sì se devo fare qualcosa per agevolarla. la tartaruga ha un annetto credo. non so neppure se sia maschio o femmina (come posso capirlo?)

    ecco qui una sua foto =)
    Yfrog Image : yfrog.com/iydscf0496vj oppure http://img682.imageshack.us/img682/7942/dscf0496v.jpg

    grazie mille a chi mi risponderà.

  • #2
    Ciao ! bell'issima tartaruga, anche io ne ho una, se posso aiutarti, e traendo spunto da quanto consigliatomi o letto su questo forum, butta via i gamberetti esseccati, e quando vai in supermercato o centro commerciale compra i lattarini surgelati, li scongeli e li dai, io do anche pellett vario con minerali e multivitamine.
    Peri il resto sembra che stia benone la tua pelodiscus, molto carina.
    Per gli inquilini, purtroppo fino a poco tempo fa tenevo con lei alcune ampullarie (lumache d'acqua dolce) e per molto tempo non le ha toccate, da poco le lumache si sono riprodotte e lei ha iniziato con alcune piccoline ora mi ha svuotato due lumache ( sono 5 cm di diametro per lumaca), quindi non è molto amante degli inquilini ( o forse dovrei dire che è una grande amante).
    In bocca al lupo.

    Commenta


    • #3
      - non lasciarti "spaventare" dal fattore cibo,puoi dargli tutta una serie di cose che trovi tranquillamente anche nel reparto surgelati al supermercato ad un prezzo minimo senza per forza dover andare in pescheria....pesciolini interi(fanno bene perchè mangia anche le interiora),gamberi,polpa di cozze,filetto di trota,con moderazione carne tipo fegato di pollo e coniglio o cuore,pellet per tartarughe acquatiche,lombrichi ecc....l'unica cosa che,come ti hanno già detto,è da eliminare sono i gamberetti secchi
      io per comodità faccio un budino frullando tutte queste cose assieme(aggiungendo anche calcio in polvere ed un multivitaminico per rettili importanti per non avere malformazioni allo scheletro) e unendole con della gelatina(quella per dolci che trovi in ogni supermercato)...metto in frigo per qualche ora per farlo solidificare e taglio a cubetti,poi in freezer e scongelo di volta in volta i cubetti che mi servono
      è veramente semplicissimo e veloce da fare,comunque cercando "budino per tartarughe" in un motore di ricerca trovi tutte le info che ti servono


      - per quanto riguarda la vasca io farei un bell'acquario con tanto spazio libero per il nuoto....togliendo tutti i decori(anfore,relitti e roccie)che per una tartaruga di questa specie possono anche essere pericolosi perchè potrebbe graffiarsi e ferirsi il carapace....puoi lasciare le piante finte e magari metterne qualcuna galleggiante
      la ghiaia del fondo dovrebbe essere molto fine,meglio ancora se sabbia,è importante per le tartarughe dal guscio molle perchè hanno l'abitudine di sotterrarsi restando con la testa fuori e questo le aiuta a mantenere pulito il guscio.

      - il letargo per gli adulti va bene ma fino i due anni è meglio usare un riscaldatore che mantenga l'acqua sui 25-26°,se l'acquario era per pesci tropicali ne avrai probabilmente già uno..

      - i maschi hanno la coda più lunga e sono più piccoli delle femmine,ma dalla foto non saprei dire....

      ci sarebbe anche la questione integrazione vitamine(D3) e lampada uvb ma qui non mi pronuncio perchè potrei dire cose inesatte....

      per il resto è molto carina e dalle foto sembra bella in forma anche a me
      Ultima modifica di Rogue_22; 21-07-2010, 16:39.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Rogue_22 Visualizza il messaggio
        - non lasciarti "spaventare" dal fattore cibo,puoi dargli tutta una serie di cose che trovi tranquillamente anche nel reparto surgelati al supermercato ad un prezzo minimo senza per forza dover andare in pescheria....pesciolini interi(fanno bene perchè mangia anche le interiora),gamberi,polpa di cozze,filetto di trota,con moderazione carne tipo fegato di pollo e coniglio o cuore,pellet per tartarughe acquatiche,lombrichi ecc....l'unica cosa che,come ti hanno già detto,è da eliminare sono i gamberetti secchi
        io per comodità faccio un budino frullando tutte queste cose assieme(aggiungendo anche calcio in polvere ed un multivitaminico per rettili importanti per non avere malformazioni allo scheletro) e unendole con della gelatina(quella per dolci che trovi in ogni supermercato)...metto in frigo per qualche ora per farlo solidificare e taglio a cubetti,poi in freezer e scongelo di volta in volta i cubetti che mi servono
        è veramente semplicissimo e veloce da fare,comunque cercando "budino per tartarughe" in un motore di ricerca trovi tutte le info che ti servono


        - per quanto riguarda la vasca io farei un bell'acquario con tanto spazio libero per il nuoto....togliendo tutti i decori(anfore,relitti e roccie)che per una tartaruga di questa specie possono anche essere pericolosi perchè potrebbe graffiarsi e ferirsi il carapace....puoi lasciare le piante finte e magari metterne qualcuna galleggiante
        la ghiaia del fondo dovrebbe essere molto fine,meglio ancora se sabbia,è importante per le tartarughe dal guscio molle perchè hanno l'abitudine di sotterrarsi restando con la testa fuori e questo le aiuta a mantenere pulito il guscio.

        - il letargo per gli adulti va bene ma fino i due anni è meglio usare un riscaldatore che mantenga l'acqua sui 25-26°,se l'acquario era per pesci tropicali ne avrai probabilmente già uno..

        - i maschi hanno la coda più lunga e sono più piccoli delle femmine,ma dalla foto non saprei dire....

        ci sarebbe anche la questione integrazione vitamine(D3) e lampada uvb ma qui non mi pronuncio perchè potrei dire cose inesatte....

        per il resto è molto carina e dalle foto sembra bella in forma anche a me
        Concordo con quasi tutto

        Unica cosa le T° anche un poco più basse volendo e per le lampade uvb e la vitamina si dice che siano facoltative (il classico: "tanto, male non fa") però ho fatto delle prove e gli esemplari tenuti con la lampada a uvb crescono più rapidamente (non troppo comunque eh) anche se cvomunque gli altri esemplari crescendo poco meno non manifestavano problemi di salute...credo piuttosto che il fulcro per la salute di questa specie (ma un pò di tutte) sia una corretta alimentazione, che io trattavo spesso come con le matamata ovvero col vivo...

        Per il sesso non mi voglio sbilanciare ancora perchè la situazione non è ancora troppo netta...in linea di massima comunque le femminucce con la coda non superano o superano di poco il guscio, mentre ai maschi spunta anche di qualche cm

        Commenta


        • #5
          Tutto giusto quanto suggerito, aggiungo che l'acqua per prevenire futuri problemi di micosi ecc dovrebbe essere leggermente salmastra....
          NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

          Commenta


          • #6
            Altre due cosette essendo la vasca un acquario (o ex-acquario ormai..):
            1-Questa specie e tutte le gusciomolle sono degli assi nella fuga! Fai attenzione che salendo sul coperchio di plastica galleggiante non riesca ad arrivare al bordo e arrampicarsi fuori. Sappi che crescerà MOLTO rapidamente e quel che non sa fare oggi non è detto che non lo sappia fare tra tre settimane..
            2-Se l'acquario è un modello commerciale ed ha una plafoniera smontabile, beh, io la smonterei, la sostituirei con un telaio coperto con rete metallica da 1cm, ricoperta in plastica (la rete con cui si fanno le voliere, quella verde) e applicherei su un lato una bella lampada a clip con una lampadina compatta UVB per rettili, che trovi e ordini in Rete.
            Così in un colpo solo ti togli la paura che fugga, garantisci una buona aereazione alla vasca, faciliti pulizia e alimentazione e fornisci UVB.

            Ultimo suggerimento. abituala a farsi imboccare con una pinza lunga. Se gli dai cibi sporchevoli, tipo budini, pesci, fegato ecc...l'acqua resta MOLTO più pulita

            Simone

            Commenta


            • #7
              ecco qui un acquario quasi identico al mio.
              http://www.giannipera.it/images/foto..._tropical6.jpg
              mi sembra che questo modello però abbia la lampada unita al coperchio. invece il mio acquario li ha separati, nel senso che sono disposti come in foto ma la lampada sta solo appoggiata (su una parte del coperchio costituito da plastica trasparente). inoltre per darle da mangiare non devo alzare tutto il coperchio. c'è una parte del coperchio, un rettangolo, che ruotando si alza. la tartaruga così non può scappare perchè l'apertura ormai è stretta per lei. più o meno il suo guscio ha lo stesso "diametro" dell'apertura. credete che tra qualche tempo potrebbe avere la forza necessaria per alzare il coperchio, nonostante il peso della lampada, e fuggire? mi consigliate di cambiare il coperchio attuale con la rete suggeritami da getulus?

              p.s. grazie per gli ottimi suggerimenti che mi state dando. =)

              Commenta


              • #8
                Unica cosa non spolverate i cibi con il calcio, se l'alimentazione è corretta non serve, si corrono molti più rischi ad integrare. Usate il caro osso di seppia che divorano al bisogno e siete apposto.
                Come alimentazione restate sui latterini, pesce d'acqua dolce vivo quali alborelle, triotti, piccoli carassi, ogni tanto trote (alle adulte un paio di volte all'anno do una trota viva sui 15cm circa), lombrichi, chiocciole, ogni tanto gamberetti decongelati, anche qualche pinky o primopelo (lo do giusto due o tre volte all'anno non di più), pollo (petto, cuore e fegato una volta al mese).
                Frequenza alimentare una o due volte a settimana a seconda del pasto.

                La sabbia deve esser sottilissima e il sistema di filtraggio non deve esser efficiente, ma di più.

                Assolutamente d'accordo sul fattore fughe, se non fai attenzione te le ritrovi spesso a girare per casa e io ne so qualcosa... (putroppo ).

                Sugli uvb non è così fondamentale anche perché tendono a starsene sempre sul fondo soprattutto quando l'acqua va sopra i 24° quindi non ne ricevono nemmeno con un semplice neon.

                Commenta


                • #9
                  vabbè, ma se il calcio è semplice carbonato di calcio (senza vitamine varie), non credo ci siano problemi. o sbaglio?

                  Commenta


                  • #10
                    Il calcio in eccesso va ad intaccare poi il funzionamento dei reni. Non succede solo nelle gusciomolle, ma in tutti rettili. Il calcio necessario sta già nella dieta, poi visto che non disdegnano l'osso di seppia non serve andare ad integrare.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Jcdenton Visualizza il messaggio
                      Il calcio in eccesso va ad intaccare poi il funzionamento dei reni. Non succede solo nelle gusciomolle, ma in tutti rettili. Il calcio necessario sta già nella dieta, poi visto che non disdegnano l'osso di seppia non serve andare ad integrare.
                      Nono, il calcio in esubero assunto per via orale non crea nessun problema per nessun rettile

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Jcdenton Visualizza il messaggio
                        Il calcio in eccesso va ad intaccare poi il funzionamento dei reni. Non succede solo nelle gusciomolle, ma in tutti rettili. Il calcio necessario sta già nella dieta, poi visto che non disdegnano l'osso di seppia non serve andare ad integrare.
                        mh... il mio leopardino, quando ne assumeva troppo (di sua spontanea volontà), lo espelleva con le feci

                        Commenta


                        • #13
                          esatto, fanno cosi tutti cio che non riescono ad assorbire lo riescono ad espellere tranquillamente evitando cosi i rischi di sovradosaggi ecc..
                          però, lo ripeto, parliamo esclusivamente di CALCIO ASSUNTO PER VIA ORALE

                          Commenta


                          • #14
                            Ops... ho detto una c.... ehm una scemenza avete ragione, sono le integrazioni per altre vie quelle pericolose, oltre alle vitamine per via orale che mi sono sempre e comunque pericolose se in eccesso.

                            Però visto che non si fanno troppi problemi eviterei di dare integrazioni varie in ogni caso.

                            Commenta


                            • #15
                              esatto sono le vitamine a andare in sovradosaggio

                              (PS: fa piacere scoprire di non essere solo nel gruppo degli "svampiti"..scherzo eh )

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X