annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

tartarughe acquatiche carnivore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • tartarughe acquatiche carnivore

    quale sono le specie di tartarughe acquatiche carnivore allevabili( in ordine di difficolta di allevamento dalla piu facile alla piu difficile)? potere dirmene un po?grazie a chi mi aiutera.

  • #2
    I kinosternidi sono carnivori.Puoi provare Sternotherus odoratus,la più facile da trovare e rimane una delle più piccole(10-13cm);S.carinatus meno comune da trovare in negozio e cresce fino a 16 cm;Kinosternon subrubrum meno comune della S.odoratus ma raggiunge le stesse dimensioni ed è meno abile a nuotare delle Sternotherus.Queste dovrebbero essere le tartarughe più facili da gestire e l'allevamento è più o meno simile.Queste tre specie dovrebbero fare il letargo in inverno.
    Una carnivora più difficile da allevare è Pelodiscus sinensis,cresce di più ed è più delicata.

    Commenta


    • #3
      Un po generica la domanda, carnivore esclusive o onnivore con prevalenza carnivora?
      Perche onnivore con prevalenza carnivora lo sono quasi tutte le acquatiche...
      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

      Commenta


      • #4
        faccio bene la domanda, quale sono le tartarughe acquatiche, con prevalenza carnivora, che nuotano molto bene e non hanno bisogna di una zona emersa?

        Commenta


        • #5
          Pelodiscus sinensis (anche se io per le femmine la metterei la zona emersa). sono anche abbastanza delicate, per quanto riguarda micosi & co.

          e inoltre non si fanno problemi ad attaccarsi alle tue dita, cercando di strappare più carne possibile. occhio.

          Commenta


          • #6
            Quoto Venom, proprio Pelodiscus e altre gusciomolle sono quelle che rispondono meglio alla tua domanda.
            Altrimenti Chelus fimbriatus e' carnivora, non richiede una vera zona emersa ma non e' una grande nuotatrice...
            NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

            Commenta


            • #7
              in ordine di livello di difficoltà d'allevamento in base a stabulazione, dimensioni raggiunte, aggressività e alimentazione direi proprio p.sinensis, a.ferox e matamata.. decisamente non da neofiti secondo me..

              Commenta


              • #8
                sono d'accordo con ukukado.

                che poi il non voler mettere la zona emersa non lo vedo del tutto giusto. esistono eccezioni...magari quando meno ce lo aspettiamo.

                Commenta


                • #9
                  Occhio ad Apalone ferox, A. spinifera. Da non prendere nemmeno in considerazione se non si dipone di un giardino

                  Simone

                  Commenta


                  • #10
                    Anche le P. sinensis fanno basking.
                    Un'altra specie molto simpatica, ma difficile da trovare, che non fa basking manco a pagarla è la Chelodina longicollis, ottima nuotatrice e grande istinto predatorio. Fa letargo. Unico neo sono le dimensioni, per una coppia adulta serve almeno un 150x60x60. Bisogna controllare che l'acqua non diventi mai acida per evitare ulcere al carapace e infiammazioni alla pelle.
                    Più facilmente reperibile la Macrochelodina rugosa, però ha il "difetto" di crescere un pò più di C. longicollis e non fa letargo.

                    Commenta


                    • #11
                      grazie mille per i consigli, sono affascinato dalle collo di serpente e dalla sinensi

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Jcdenton Visualizza il messaggio
                        Anche le P. sinensis fanno basking.
                        Un'altra specie molto simpatica, ma difficile da trovare, che non fa basking manco a pagarla è la Chelodina longicollis, ottima nuotatrice e grande istinto predatorio. Fa letargo. Unico neo sono le dimensioni, per una coppia adulta serve almeno un 150x60x60. Bisogna controllare che l'acqua non diventi mai acida per evitare ulcere al carapace e infiammazioni alla pelle.
                        Più facilmente reperibile la Macrochelodina rugosa, però ha il "difetto" di crescere un pò più di C. longicollis e non fa letargo.
                        anche le longicollis fanno basking e sono davvero uno spettacolo vederle immobili con il collo allungato verso il sole o la luce della spot. considera che le longicollis sono considerate le più "terrestri" tra le acquatiche australiane.

                        Commenta


                        • #13
                          Ma perchè non deve esserci un'area emersa?
                          Io la metterei per qualsiasi specie, non si sa mai.
                          Le mie kinosternon lo fanno abbondantemente. C'è un ragazzo con delle pelodiscus che lo fanno parecchio..

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Aurelio Magherelli Visualizza il messaggio
                            Ma perchè non deve esserci un'area emersa?
                            Io la metterei per qualsiasi specie, non si sa mai.
                            Le mie kinosternon lo fanno abbondantemente. C'è un ragazzo con delle pelodiscus che lo fanno parecchio..
                            Per le Pelodiscus ci siamo, fanno basking anche loro anche da piccole, ma meno. Le mie passano ore sotto la spot.
                            Le mie C. longicollis nonostante zona emersa e ninfee non fanno basking manco a pagarle e le ho da più di un anno ormai e anche chi me le ha date in precedenza non le ha mai viste uscire dall'acqua a far basking.
                            E' vero che su molte schede viene riportata la loro abitudine ad uscire al sole, ma le mie non lo hanno mai fatto... bho.

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X