annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tentata deposizione Geochelone Elegans

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tentata deposizione Geochelone Elegans

    La mia femmina grande che scava. Speriamo bene.
    P.S. Dany non demordere !!!
    File allegati
    Ultima modifica di germad; 05-10-2010, 22:31.

  • #2
    Umidifica tantissimo,il terreno sembra un po' secco.Considera che l'acqua deve penetrare senn quando lei scava sotto trova troppo secco e urinando non riesce a bagnare a sufficienza.
    Non insolito per le elegans seminare uova a livello superficiale,magari da tutt'altra parte rispetto a dove te l'aspettavi tu,sopra della paglia.
    [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

    Commenta


    • #3
      Hai ragione Axe, infatti mentre scava tende ad urinare proprio come dici tu !!! Grazie. Quindi umidificare quanto pi possibile e paglia.

      Commenta


      • #4
        anche la mia a breve inizier a deporre, solo che nessuno l'ha fecondata. E' tutta li la mia fregatura.

        Commenta


        • #5
          Mi raccomando,se trovate uova,vi prego di tentare metodi nuovi(per questa specie) per l'incubazione,dato che con quelli standard la % di schiusa bassa.
          Io non l'ho fatto e me ne pento ora che non ho pi adulti di questa specie;penso che la terraristica e l'amore per questi animali richieda ogni tanto anche qualche tentativo di innovazione per provare a migliorare anche i risultati riproduttivi.

          Ad esempio con le cugine platynota la schiusa con metodo di incubazione "Elegans"(cio i soliti 4-5 mesi a temperature fisse) era bassa,al 50-60% proprio come la media per Geochelone elegans. Inserendo inizialmente 3-4 settimane di diapausa la percentuale vicina al 100%.La stessa cosa si verifica(va) con Astrochelys radiata e dopo vari tentativi dei pi disparati,anche l con la diapausa iniziale si sono raggiunti risultati eccezionali.
          E potrei continuare con gli esempi di come i "pionieri" delle esotiche hanno migliorato le tecniche anche di incubazione delle specie esotiche.

          NB:I commenti riprotati sono frutti di letture specifiche e colloqui con allevatori di successo.
          [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

          Commenta


          • #6
            Axe sempre illuminante. Sono concorde sul fatto di apportare delle innovazioni ma per far questo bisogna assolutamente aver note le conquiste fatte da persone come voi.

            Commenta


            • #7
              A che temperature si intende la diapausa con platynota?
              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

              Commenta


              • #8
                Secondo Francois Le Berre(vedi intervista su TM di settembre) vanno tenute per 30 giorni a 26-27C di giorno e non oltre 24C di notte.
                In questo modo ha quasi il 100% di schiusa.
                Anche Giampietro di Verona(100% di schiusa se non erro)fa la diapausa di un mese circa a queste temperature o qualcosa in meno,dovrei risentirlo.
                [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

                Commenta


                • #9
                  Con le prossime ci provo, in effetti ho percentuali bassissime...
                  Casomai provo a dividere in 2 gruppi le uova e provo diapause o balzi giorno/notte differenti.
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #10
                    Beh si,per gli altri facoltativo ma tu devi farlo per forza!!!!!E poi un bel libro a riguardo.
                    [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

                    Commenta


                    • #11
                      Io ho una herp nursery II, qualora mi facessero delle uova da quello che ho capito dovrei tenerle il primo mese a temperatura 26/27 e farla scendere di notte...e poi impostarla fissa o cosa??' non mi chiaro.

                      Commenta


                      • #12
                        Per le uova di tartaruga, a livello puramente generale, sono convinto giovi una differenza di qualche grado tra notte e giorno.
                        Per le specie tropicali, o almeno con poca escursione termica tra giorno e notte, bastano anche solo un paio di gradi.
                        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                        Commenta


                        • #13
                          Si anche se vuoi sperimentare la diapausa e la sua "rottura",anche nel periodo di incubazione e sviluppo necessaria una piccola escursione termica tra giorno e notte.
                          Le incubatrici Jeger sono splendide in questo:si possono preimpostare da 0 a 6 gradi di escursione termica notturna.Appena posso una la compro!
                          Con la HN II ,ti dovrai sbattere un po' per fare questo lavoro,ma tant'...(la uso anche io).
                          [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X