annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

T. hermanni molto debilitata

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • T. hermanni molto debilitata

    Ciao.
    Abbiamo recuperato una hermanni trovata 2 mesi fa da una sig.ra anziana e
    tenuta fino ad oggi a digiuno (sicuramente anche senz'acqua). E' stata
    abbandonata oggi nel negozio dove ci riforniamo x i nostri roditori e
    conigli. La commessa, sapendo che recuperiamo gli animali abbandonati e,
    soprattutto, sapendo che siamo clienti di un vet molto esperto, ci ha
    chiesto aiuto e abbiamo portato la piccolina (che pare sia un piccolino) a
    casa nostra. Praticamente si muove poco quanto niente, ha perso delle
    unghie, non mangia e non defeca. Noi non siamo attrezzati x tenere un
    rettile, fortunatamente ci ritroviamo un fauna-box e lei x ora si trova li
    dentro. Abbiamo anche un tappetino riscaldante. Avendo animali erbivori, ci
    ritroviamo con una buona scorta di verdura, un po' di frutta e fieno. Ultima
    cosa ma non meno importante: siamo di Roma e qui sta facendo un freddo
    invernale. Siamo molto preoccupati anche perchè è un po' piccola. Cosa ci
    consigliate di fare???

  • #2
    Io suggerirei per l'emergenza una cassetta della frutta a sponde alte (per evitare fughe), substato di carta di giornale e carta assorbente.
    In un angolino paglia e foglie come riparo, in quello vicino una lampada spot per creare una zona tra i 25 e i 30 gradi, dalla parte opposta un tappo basso di un vaso di vetro per mettere l'acqua e vicino tarassaco, trifoglio, piantaggine etc etc.
    La lampadina è per dare una fonte di calore che le permetta di stare sotto a scaldarsi per un po' e una volta recuperate energie dovrebbe cominciare a cercare il cibo...
    Non vale quanto il sole (mancano gli UVB per fissare il calcio) però aspettando il bel tempo, questione di giorni, non dovrebbe essere male come soluzione..
    Ah, questo per una tarta in condizioni normali, ma al più presto se non migliora e non mangia sarà il caso di farla vedere a un veterinario erpetologo...

    Le tartarughe sono rettili, la loro temperatura dipende dall'ambiente, qualsiasi loro attività ha bisogno di una fonte esterna di calore (quindi anche per muoversi,mangiare,digerire)...
    Importante è mettere lo spot in un angolo in modo che la tarta possasempre scegliere di spostarsi in una zona più fresca...
    Oddio, ti direi di cominciare a darle una fonte di calore, sicuramente se ha una zona di almeno 20 gradi si sentirà meglio...Magari se riprende un po' di vitalità (a volte stanno anche un'ora al caldo per ricaricare le "batterie") e se sai che non ha mai bevuto, prova a metterla dentro al coperchio (al max al livello del piastrone sennò annega) e vedi se in questo modo beve un po'...Non bagnarla tutta sennò si prende il raffreddore ed è peggio!!!

    A proposito, come ti sembra il naso? è asciutto?Tiene la bocca chiusa o aperta?
    Se una tarta ha scoli dal naso o respira a fatica, significa che ha il raffreddore e ricorda che le malattie alle vie respiratorie sono molto pericolose per le tartarughe...
    Se il naso è asciutto il problema non dovrebbe porsi...
    Magari prova a lessare in acqua cicoria,zucchine,carote,fagiolini (senza sale, aglio o cipolla) e prova a dargliene un po',magari è più appetitoso...
    Prova a scaldarla con la lampada per vedere come reagisce e speriamo che domani esca un po' il sole con temperature adeguate, così sposti la cassetta in un posto soleggiato per almeno un'oretta...Prova col tappetino riscaldante, ma credo sia più adeguata una lampadina per creare una zona calda (25-30 gradi) e lasciarne una fresca.

    Io sono alle prime armi, ma in questi giorni di pioggia mi sono organizzata così...
    Sentiamo cosa suggeriscono i veterani

    In bocca al lupo per la povera trovatella!

    Commenta


    • #3
      Ah ma io NON voglio rischiare ancora, conosco un veterinario competentissimo in esotici, l'unico problema è che lo trovo dal lunedì al venerdì e questi problemi possono capitare solo di sabato... Ovvio che lunedì mattina la porterò immediatamente dal vet. Ora mi servono consigli!!!

      Commenta


      • #4
        il caso è urgente: falle un bagno di acqua tiepida, in modo che anche minimamente si idrati un po'!!!! essendo debole, devi stare attento che non rimanga con la testa sott'acqua e che non affoghi, lasciala "a mollo" per un paio d'ore e controlla che l'acqua non raffreddi e vigila sul comportamento della tartaruga.
        Poi domani che è lunedì subito dal veterinario!


        mimmi

        Commenta


        • #5
          giusto, ma stai attento che l'aqua non superi il livello del piastrone, che sennò annega!!

          Commenta


          • #6
            Abbiamo ricoverato la tartaruga. Il vet ha detto che farà ogni giorno i bagnetti nella camomilla. E che la ripresa sarà molto molto lenta perché le condizioni sono critiche.

            Commenta


            • #7
              Fiuuuuuuuuu,è arrivata viva fino al veterinario, sono contenta!
              Aspettiamo e speriamo!

              Commenta


              • #8
                Spero anch'io!

                Commenta


                • #9
                  Embè?
                  Com'è la situazione dopo 15 giorni?
                  Come sta la tartina???

                  Commenta


                  • #10
                    Si è completamente ripresa. Finora è rimasta ricoverata in clinica. Le hanno fatto fare i bagnetti nella camomilla tiepida, le hanno fatto flebo e integrazioni, ora finalmente mangia e si comporta normalmente in generale. Ho anche trovato una persona che ha il giardino e che è disposta ad adottarlo. L'ho chiamato Homer. Grazie per l'interessamento.

                    Commenta


                    • #11
                      e per il cites??

                      Commenta


                      • #12
                        Tutto felicemente risolto. Se n'è occupata la persona adottante.

                        Commenta


                        • #13
                          è in regola quindi?

                          Commenta


                          • #14
                            Si, ma perché me lo chiedi?

                            Commenta


                            • #15
                              Ohhhhhhhhhhh, sono contenta
                              Che bello!
                              Mi raccomando, accertati che chi la adotterà si interessi a curarla come si deve,ok?
                              A tal proposito consiglia siti e libri, più ne sa meglio è!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X