annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Presentazione+domande per il letargo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Presentazione+domande per il letargo

    Ciao a tutti, sono Giacomo di Roma e ho in casa una tartaruga di 4 anni circa (testudo hermanni), che ci hanno regalato nell'aprile 2010. Abitiamo al quarto piano e non abbiamo un giardino, per cui la teniamo in casa e abbiamo allestito un "terrario" che altro non è che una cassetta con uno spesso strato di terra e una "casetta". Non sono un esperto di tartarughe, ma penso sia un metodo di allevamento pietoso e non consono al tipo di animale, ma facciamo di tutto per farla stare bene, e se proprio sarà necessario siamo disposti anche a portarla a qualcuno che dispone di un giardino.
    Quest'anno le dobbiamo far fare il secondo letargo.
    L'anno scorso era ancora piccola, e verso l'inizio di dicembre ha smesso di toccare cibo, "zombizzando" e dormendo spesso. L'abbiamo quindi portata in un locale del condominio dove fa fresco e non c'è un riscaldamento, dove ha fatto il letargo tranquillamente, da poco prima di Natale a inizio marzo.
    Quest'anno non abbiamo potuto metterla nello stesso locale perchè stanno facendo dei lavori, pertanto l'idea è di metterla sul balcone, che è coperto.
    Ad oggi, 9/12, però, oltre a fare la zombie, ancora mangia (ieri si è ingozzata di insalata e ha bevuto), e questo mi preoccupa.
    Penso che ciò dipenda dal fatto che le temperature in casa sono troppo alte per lei, e fino a ieri la temperatura esterna non era così bassa. La mia domanda è: conviene metterla sul balcone facendole fare un brusco salto di temperatura? Se lo faccio, pensate che comincerà a digiunare per poi andare a dormire tranquillamente?
    Grazie a tutti.
    Giacomo
    Ultima modifica di james84; 09-12-2011, 13:05.

  • #2
    A Questo Punto secondo me è meglio rinunciare al letargo per quest'anno... Non gli succede Niente... Tienila dentro casa come faresti sempre... Ma lascio il parere agli esperti, Comunque ecco una bella scheda di allevamento delle hermanni :
    Amici Insoliti

    Commenta


    • #3
      Grazie!

      Commenta


      • #4
        Ma Mi raccomando per l'estate prossima dovresti trovargli " un'abitazione " Migliore, potresti scegliere un grande terrario con tanto di lampada uvb e spot riscaldanti oppure come hai detto prima, una persona fidabile che tenga al benessere dell'animale...

        Commenta


        • #5
          Se addirittura mangia, diciamo che le temperature di quel balcone sono ben piu che "primaverili", e quindi ben distanti da quelle adatte al letargo.
          Se da un lato il fatto che mangi riduce il rischio che rimanga sv eglia, ma in uno "stato di limbo" che le fa consumare energie senza assumerne, dall'altro pone il problema di evitargli temperature fredde a stomaco pieno, senza un adeguato e graduale calo.
          NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

          Commenta


          • #6
            Grazie Luca.
            Ho notato che in questi ultimi giorni sta mangiando sempre meno o niente, la tiro fuori dalla sua vaschetta e si mette sotto il letto. Stamattina ha mangiucchiato un po' di rucola ed è andata di nuovo a mettersi li sotto. Abbiamo però individuato un rifugio a casa dei miei nonni, uno sgabuzzino all'aperto, con una piccola apertura, nel quale sarebbe al riparo e ad una temperatura più bassa.
            Pensavamo di portarla li nel weekend...

            Commenta


            • #7
              Sotto il letto?
              Sara' mica libera in giro?
              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

              Commenta


              • #8
                Si, esatto.

                Commenta


                • #9
                  Cosi rischiate davvero di farle prendere un accidente o farla morire...
                  Le soluzioni intermedie, o ancor peggio come queste, vanno assolutamente evitate.
                  Premesso che la sua collocazione idonea dovrebbe essere in pianta stabile all'aperto, in giardino e simili, o la tenete attiva, in un terrario vero, riscladato, con lampade UV e riscaldanti, o deve fare letargo vero e proprio a temperature tra 5 e 8-9 gradi.
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #10
                    Grazie ancora.
                    Anche l'anno scorso ha fatto così, e non ci sono stati problemi.
                    La mia intenzione è farle fare il letargo, ma metterla direttamente all'aperto evitando di forzarla a mangiare (nel senso che le lascio un po' di cibo e se le va lo mangia) può andar bene?
                    In ogni caso, credo proprio che dopo il letargo (se ci andrà) la porto a qualcuno che ha un giardino.

                    Commenta


                    Sto operando...
                    X