annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Conservare carapace

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Conservare carapace

    (Spero sia la sezione giusta)
    Salve a tutti,
    volevo sapere se qualcuno conosce il metodo più corretto per conservare il carapace di una tartaruga morta. Girando su internet ho letto di alcol etilico, formaldeide, bigattini, etc.. Avete fonti più attendibili? Vorrei evitare crudeltà sul corpo.

    [Aldilà dei commenti negativi che potrei ricevere, vorrei solamente conservare il carapace di una tartarughina che sono riuscita a salvare da un negozio di animali (in cui era tenuta in condizioni pessime) ma che, purtroppo, dopo poco tempo non ce l'ha fatta.]

    Grazie in anticipo.

  • #2
    Di quale specie appartiene il carapace che intendi conservarle?

    Commenta


    • #3
      Io questa primavera ho avuto la brutta esperienza di un ratto che mi ha letteralmente divorato una tartaruga e mi ha lasciato solo il carapace....io lo conservato in questo modo: lo sciacquato sotto acqua corrente, poi lo lasciato a bagno nell'alcol per un 5 minuti per disinfettarlo per bene e poi per ultimo gli ho passato 2 mani di vernice trasparente. Il guscio non ha più rilasciato nessun odore e muffa. Spero di esserti stato d'aiuto!

      Commenta


      • #4
        Grazie Luca! Il problema è rimuovere il corpicino..
        Comunque è una TSS.

        Commenta


        • #5
          ah! rimuovere il corpo non lo so proprio, io ho trovato solo il carapace senza più corpo ne niente (maledetti ratti/topi...)!! comunque dovresti portarla da un imbalsamatore in ogni caso o come ho fatto io 6 anni fa con 2 tartarughe (morte perchè allevatore non mi aveva spiagato come allevarle e a quel tempo non sapevo neache l'esistenza dei forum e delle schede di allevamento...), le ho sotterrate in giardino dentro ad una scatoletta di legno così tra una decina di anni mi ritrovo solo le ossa (quest'ultimo caso però lo puoi fare se hai pazienza e se vuoi solo conservare lo scheletro se no, come detto prima vai da un imbalsamatore...). Ci sarebbe un altro metodo che sarebbe di far bollire in una pantola la tartauga (metodo che mi avevano consigliato che mi sono vivamente rifiutato di farlo...).....

          Commenta


          • #6
            in america ci sono alcuni che mettono il cadavere con i dermestidi, larve che consumano tutte le parti organiche tranne lo scheletro, ma penso proprio che emani una puzza immensa....... ma se aspetti guscioduro ti saprà dire meglio

            Commenta


            • #7
              La bollitura sarebbe il piu veloce, semplice e affidabile , ma obbiettivamente non tutti hanno il cuore per farlo.
              Io per conservare un carapace, ben sviluppato e non carente di calcio, ho semplicemente interrato all'aperto in estate in un vaso.
              Non e' rimasto nulla oltre a carapace e ossa,ma direi che un fattore di rischio pure per il carapace esiste.
              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da steia Visualizza il messaggio
                in america ci sono alcuni che mettono il cadavere con i dermestidi, larve che consumano tutte le parti organiche tranne lo scheletro, ma penso proprio che emani una puzza immensa....... ma se aspetti guscioduro ti saprà dire meglio
                Con la bollitura , al 95% si distaccano gli scuti.

                Il miglior sistema sono i bigattini o le tarme della farina (Tenebrio molitor ).

                Io sono per le seconde.( reperibili in qualsiasi caccia e pesca).

                Come pulizia finale due ore in ipoclorito di sodio che saponificherà gli eventuali residui.

                Risciacquare abbondantemente ed asciugare non al sole.

                Commenta


                • #9
                  Innanzitutto grazie a tutti!
                  Siccome è piccolina non vorrei mai che si sfaldasse il carapace. In qualsiasi caso provo a sotterrarla per un pò, non ho cuore ne di bollirla, nemmeno di lasciarla in pasto ai vermi. T_T Grazie ancora ragazzi.

                  Commenta


                  • #10
                    Se la seppellisci in inverno, fara' in tempo a sfaldarsi...
                    Seppellirla in estate, e' la stessa cosa dei "vermi" perche di fatto, sono quelli unitamente ad altri organismi a far sparire la parte "tenera".
                    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                    Commenta


                    • #11
                      Così facendo puoi buttarla via subito.
                      Se piccola non ha calcio sufficiente per resistere alla decomposizione per via batterica.

                      PS con 2 € di Tenebrio molitor risolvi.

                      Commenta


                      • #12
                        Bene. Ora ho le tarme della farina. Grazie Mc Gyver.

                        Commenta


                        • #13
                          quest'estate i miei amici hanno trovato una tartaruga marina morta sulla spiaggia di dimensioni medie... il guscio era intatto e così loro hanno deciso di voler conservare il carapace, essendoci ancora il corpo della tartaruga semi decomposto, hanno portato la tartaruga in campagna e hanno fatto tutto le formiche...

                          Commenta


                          • #14
                            La cosa mi fa tremare le ginocchia, a me sono morte 2 baby Sternotherus e tempo fa le ho seppellite, non penso che troverò il guscio e non voglio trovarlo, è un pò macabro anche se è una cosa bellissima
                            Voi cosa mi consigliate?
                            Di prenderlo?

                            Commenta


                            • #15
                              .

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X