annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dna per riproduzione Allegato A?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dna per riproduzione Allegato A?

    Alla denuncia di nascita di una brachylophus f. Presso gli uffici cites di Arezzo, sono rimasto piuttosto confuso di fronte ad una problematica che si è presentata, ovvero mi è stato detto che per ottenere il cites giallo per la nascitura, è necessario obbligatoriamente un test del DNAsui genitori per stabilire la reale paternità, e qui nasce il problema perché il maschio e deceduto questa estate (decesso regolarmente denunciato) come diamine facciamo a fare un test del DN?
    Ultima modifica di Terracquarium73; 30-10-2014, 23:48.

  • #2
    Il veterinario ha smaltito la carcassa senza registrare il dna ?
    Sicuro di non averlo scritto da qualche parte (dichiarazione di cessione o altri documenti) ?

    Sei un po' (molto) nel letame se non hai il dna del maschio, io ho trovato solo tolleranza zero (ovunque. Non solo in Italia). Il massimo che otterresti sono documenti che impediscono riproduzione e cessione(forse, sulla cessione non ricordo) dei nati

    Commenta


    • #3
      Io ero all'estero quando è successo, provo a sentire il vet se ha conservato qualcosa, ma dubito
      Non avevo mai sentito questa cosa del dna

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Gnema Visualizza il messaggio
        Il veterinario ha smaltito la carcassa senza registrare il dna ?
        Sicuro di non averlo scritto da qualche parte (dichiarazione di cessione o altri documenti) ?

        Sei un po' (molto) nel letame se non hai il dna del maschio, io ho trovato solo tolleranza zero (ovunque. Non solo in Italia). Il massimo che otterresti sono documenti che impediscono riproduzione e cessione(forse, sulla cessione non ricordo) dei nati
        Il problema, è che l'esemplare deceduto andava conservato. Il prelievo dei campioni per il test del DNA viene eseguito sul momento in presenza del personale dell'ufficio Cites (escono appositamente) e questa operazione non è derogabile a nessun altro soggetto, quindi anche una dichiarazione scritta in precedenza dal veterinario, non avrebbe risolto la questione.
        Ciao.
        Lupo ululà e castello ululì. Da Frankenstein Junior di Mel Brooks (1974).
        www.sezionedoguedebordeaux.com/rescue

        Commenta


        • #5
          SE funziona come per le Testudo in allegato A, al piccoletto daranno un cites fonte F, non commercializzabile.
          Correggetemi se sbaglio. [MENTION=8353]Luca-VE[/MENTION], funziona così per tutti gli allegati A?
          www.apaeweb.com

          Commenta


          • #6
            Per come vanno le cose in Italia, sì ai nati senza uno dei genitori se richiedi il certificato europeo , daranno oltre che fonte F, anche il divieto al commercio dell'esemplare.
            Per fortuna ti è morto il maschio e non la femmina, in questo caso io fossi in te, farei la sola denuncia di nascita indicando solo la madre o al limite anche il padre morto,ma non chiedere i certificati commerciali perchè butti solo soldi e il risultato sarebbe lo stesso , ovvero doversi tenere tutti i piccoli. Io ci ho rimesso quasi 300€ e il mio maschio di Testudo marginata era vivo solo che non era il vero padre.

            Tuttavia hai la possibilità di movimentare i nati: informati all'ufficio CITES di Arezzo, ora le movimentazioni vengono fatte a livello locale senza passare da Roma. La movimentazione non prevede scambi di denaro,ma solo l'affidamento ad un indirizzo prestabilito del TUO esemplare.
            [I]Lontano dalla luce è l'ineffabile splendore. Mostro oscuro è colui che,affiorando dal buio, vedrà il riflesso della sua anima malvagia[/I]

            Commenta


            • #7
              Quoto un po' tutti
              La corrispondenza del DNA tra piccoli e genitori è obblogatoria per gli animali in All.A, ormai è risaputo.
              Senza quella, niente documenti commerciali o comunque adatti per la cessione.
              Nel tuo caso, il baby mi sa resterà a te...
              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

              Commenta


              • #8
                Son venuti da me l'altro giorno quelli della forestale , l'animale se muore andava conservato per il dna ...

                Per quanto riguarda il baby invece come sei messo? È chippato? Perche io ho dovuto fare foto del piccolo con metro a fianco e dichiarazione del vet che dice che per adesso l'animale non è chippabile

                Commenta


                • #9
                  Io ho gia fatto la denuncia di nascita e pagato il bollettino per richiedere il cites commerciale ora vedremo che rispondano da roma, il corpo non mi è passato neppure per la testa di conservarlo, ma ho il certificato di morte fatto dal vet.
                  ma per le altre uova che ho in incubatrice che faccio? Le butto??? Non posso di certo tenermi tutti i piccoli.

                  Fantasma il microchip abbiamo guardato col vet , ma l'ago per applicarlo è largo il doppio della coda della piccola

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da mirmo Visualizza il messaggio
                    Fantasma il microchip abbiamo guardato col vet , ma l'ago per applicarlo è largo il doppio della coda della piccola
                    Sul discorso come fare con le uova...parla con la forestale , i miei sono molto gentili e collaborativi.. Questa settimana li devo risentire per me posso sentire anche per sta cosa...

                    Hai fatto fare una certificazione dal vet per il fatto che non è chippabile? Io ho dovuto fare foto con metro alla mano e dichiarazione del vet sotto...
                    Comunque in teoria fino a quando non ha il chip l'animale probabilmente non ce lo fanno cedere...nel mio caso non è un problema , io me li tengo..

                    La foto per la certificazioni son cosi

                    - - - Updated - - -

                    Ma io mi chiedo fai la denuncia entro 10 gg.. Vengono a casa a trovarti (almeno cosi han fatto con me) ... Ma invece di farmi diventare ***** fra foto , giri dal vet e pugnette varie mi avessero detto , l'animale si può cedere o comunque regolarizzare solo con chip... Fra 6 mesi gli metti il chip e andiamo avanti con le pratiche ?
                    File allegati

                    Commenta


                    • #11
                      Mi è venuta in mente una cosa... Nel mio caso essendo animali nati in Austria , la forestale deve contattare la forestale austriaca per la conferma del l'autenticità dei documenti..
                      Nel caso di Mirmo, se ricordo bene , sta cosa si fa in Francia ,e mi chiedo , ci sará pure un archivio di sto dna? Chi ha riprodotto il maschio adulto di Mirmo avrà pur dovuto fare tutta la procedura , quindi la forestale francese avrà pure il dna dei genitori del maschio di Mirmo e del maschio maschio di Mirmo?

                      Mi sembra una vergogna arrivare ad obbligare a detenere l'animale e obbligare a non riprodurre...

                      - - - Updated - - -

                      Originariamente inviato da Gnema Visualizza il messaggio
                      io ho trovato solo tolleranza zero (ovunque. Non solo in Italia).
                      Ti leggo spesso ( sarai mica un troll )e ancora non ho capito cosa allevi..cosa riproduci ... Parli di tolleranza zero , in Italia e anche fuori.. Per cosa ? Per cosa esattamente in Italia e per cosa esattamente fuori dall'Italia ?

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da mirmo Visualizza il messaggio
                        Fantasma il microchip abbiamo guardato col vet , ma l'ago per applicarlo è largo il doppio della coda della piccola
                        Ma di che microchip parli?
                        l'ago sara' circa 2mm, la coda di una baby iguana sara' un cm...
                        In caso ci siano dubbi sull'applicabilita', entro i 30 giorni dalla nascita/denuncia puoi far fare al tuo veterinario certificato di posticipo per l'inoculo, la foto non serve, e' facoltativa e presumo sia uno scrupolo del tuo veterinario allegarla, ma il certificato e' un documento piu che sufficiente.
                        Lo devo fare anch'io con le Malacochersus, sono venuti 15 giorni fa a prelevare i campioni di DNA dei baby e dell'intero gruppo riproduttivo (dato che si puo'indicarlo, non solo una coppia di genitori per forza)

                        Una foto dell'ago, tanto per dare l'idea della misura


                        Originariamente inviato da mirmo Visualizza il messaggio
                        Io ho gia fatto la denuncia di nascita e pagato il bollettino per richiedere il cites commerciale ora vedremo che rispondano da roma, il corpo non mi è passato neppure per la testa di conservarlo, ma ho il certificato di morte fatto dal vet.
                        ma per le altre uova che ho in incubatrice che faccio? Le butto??? Non posso di certo tenermi tutti i piccoli.
                        Il certificato di morte in questo caso non ha valore, certifica solo la morte di X esemplare ma non la sua effettiva consanguineita' con il piccolo...che e' la cosa obbligatoria.
                        Forse come detto da Fantasma, si puo' risalire al suo DNA tramite l'Ufficio CITES che ha emesso a suo tempo la certificazione.
                        Le uova non ha senso buttarle, i piccoli nel peggiore dei casi possono ottenere la fonte F non commerciale ed essere i tuoi riproduttori futuri.
                        P.s. mi preme di dire una cosa: tranne rare eccezioni, i funzionari e i Comandi CITES sono tutt'altro che degli inflessibili e intolleranti sanzionatori, ovvio che devono far rispettare le leggi, ma sono generalmente persone piu che dispnibili.
                        L'unica vera pecca sono la confusione che regna in certi comandi e i tempi che sono purtroppo uniformati alla linea italiana....
                        Ultima modifica di Luca-VE; 17-11-2013, 11:47.
                        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Luca-VE Visualizza il messaggio
                          Le uova non ha senso buttarle, i piccoli nel peggiore dei casi possono ottenere la fonte F non commerciale ed essere i tuoi riproduttori futuri.
                          dovrà solo destinare una stanza a 4/5 terrari per iguana adulte
                          o cedere gli animali ad amici fidati o simili...
                          ma non buttare assolutamente le uova!!
                          www.apaeweb.com

                          Commenta


                          • #14
                            Il nanomicrochip ha un ago che sara 2-3 mm ... Magari la foto un po frega , ma la coda probabilmente è più vicina al mezzo cm. piuttosto che al cm.. Appena si vede l'ago vicino all'iguana ci si rende subito conto che non è applicabile.
                            Di sicuro Mirmo ha un po esagerato ma comunque non è fabbile comunque l'inserimento
                            Ultima modifica di fantasma; 17-11-2013, 12:19.

                            Commenta


                            • #15
                              [QUOTE=fantasma;1267326]Il nanomicrochip ha un ago che sara 2-3 mm ... Magari la foto un po frega , ma la coda probabilmente è più vicina al mezzo cm. piuttosto che al cm.. Appena si vede l'ago vicino all'iguana ci si rende subito conto che non è applicabile.
                              abbiamo fatto il confronto coda e ago per applicare il chip, e come dici te era palesemente impossibile.
                              Dopo quanto che avevi fatto la denuncia, sono venuti a fare il sopraluogo?
                              speriamo di trovare una soluzione quado verranno.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X