annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Duro colpo animali in CITES... brutte novità

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Duro colpo animali in CITES... brutte novità

    Il tutto è partito come una voce ma ora ci sono conferme.

    :: Leggi argomento - Brutta notizia

    Scusate il crossposting ma è una cosa molto importante...

    E' stata fatta una circolare del CFS che impone chip o anello per la cessione degli animali nati in allegato II B... Gabry, che credo interverrà subito dopo di me ha chiamato CFS di Milano che conferma la cosa ma comprende l'inapplicabilità su un gran numero di animali per via della taglia, quindi probabilmente faranno una circolare integrativa... brutta notizia davvero per chi alleva Dendrobatidae, Camaleonti, Phelsuma e piccoli Boidi...
    FabioDV

    You'll pry my herps from my cold dead hands...

  • #2
    sono in contatto con l'uff. cites di Milano, dopodomani li devo richiamare.
    Per cortesia evitate di chiamare gli uffici della forestale, non preoccupiamoci oltre il dovuto.
    Ciao, Gabriele

    Commenta


    • #3
      è una cosa che vale al livello nazionale o solo per roma e milano?

      Commenta


      • #4
        Le circolari sono emesse da Roma, dalla direzione degli uffici CITES quindi è nazionale.
        FabioDV

        You'll pry my herps from my cold dead hands...

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da monocromo Visualizza il messaggio
          Per cortesia evitate di chiamare gli uffici della forestale, non preoccupiamoci oltre il dovuto.
          Alias alzare un gran polverone facendoci prendere di mira. Quoto.

          Commenta


          • #6
            la circolare non si puo leggere da nessuna parte perchè è una circolare interna del cfs da non rendere pubblica,in pratica non sono state emanate nuove leggi ma in questa circolare si spiega come devono essere interpretate le leggi cites gia esistenti.è un papiro di 80 pagine temuto gia da una anno nel mondo degli allevatori di tartarughe.
            di fatto viene annullata la possibilità di cessione gratuita degli animali in allegato A non in fonte c,ma possono essere spostati e ceduti solo dopo autorizazione e controllo in loco da parte degli addetti.
            pare che tutti gli animali in A e in B che si intendere cedere devono essere marcati(se si ha l'intezione di non cederli allora no),negli animali in A nella dichiarazione di nascita si devono dichiarare quali sono i genitori(marcati) in B no.
            comunque al momento è un casino generale e ogni cites sta interpretando questa circolare in modo soggettivo e tanti stanno facendo presente la non applicabilità di diversi punti in questione,visto e considerato che le procedure sono state studiate più per gli uccelli che per i rettili.credo quindi che fra un paio di mesi(dopo le vacanze)si saprà come ci si deve comportare realmente

            Commenta


            • #7
              ops ho postato con l'account dell mia ragazza

              Commenta


              • #8
                Scusate non ho capito molto bene in parole semplici la complicazione sarebbe???

                Commenta


                • #9
                  Scusate non ho capito molto bene in parole semplici la complicazione sarebbe???
                  sarebbe che non è possibile inserire sottocute un microchip ad un anfibio o ad un rettile troppo piccolo che sia in allegato B. La forestale l'ha capito e stanno ragionando sul da farsi, ripeto nulla di catastrofico per ora.
                  Vi terremo informati.
                  Ultima modifica di monocromo; 30-07-2008, 13:52. Motivo: errore
                  Ciao, Gabriele

                  Commenta


                  • #10
                    dover marcare in modo inequivocabile gli animali,quindi per farlo si deve inserire un microchipin alcune specie come nelle piccole rane la cosa è impensabile,nelle specie dove ogni individuo è differente dall'altro per colorazione forse possono bastare le foto

                    Commenta


                    • #11
                      Caaaavoli ma è una cosa assurda non è possibile povere bestie pure un chip sottocutaneo ??? aiuto aiuto

                      Commenta


                      • #12
                        calma.. da quel che ne so io la legge c'era già, ma chiaramente restava poco applicata.Io credo che al massimo per gli animali impossibilitati a esser microchippati basterà un certificato veterinario, se va bene neanche quello,un pò come gli anellini per gli uccelli dei cacciatori.

                        Commenta


                        • #13
                          Ma si ci sono tante possibilità oltre il chip

                          Commenta


                          • #14
                            anche l anellino...mah...quando il camaleonte ad esempio è in muta? riceverà in allegato una pinza personale per cavarsi l anellino e rimetterselo?

                            Commenta


                            • #15
                              E poi se gli metti l'anellino quando è piccolo comunque l'animale cresce .... lo cambi ogni settimana o.O

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X