annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Convenzione di Berna in Piemonte

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Convenzione di Berna in Piemonte

    per la cattura di anfibi in piemonte si prevede

    la sanzione di L. 10.000 più L. 3.000 per ogni esemplare eccedente la quantita' consentita;

    cioè 5 euro? non mi sembra una gran tutela!
    Ultima modifica di Serenin; 21-11-2008, 12:00.

  • #2
    Il fatto che si parli di "quantità consentita" mi fa pensare che ci si riferisca alle rane per consumo alimentare, non agli anfibi in genere...

    Commenta


    • #3
      Ciao wendy, EffeCi ha ragione, questa legge si riferisce alla cattura di rane a fini alimentari. Andrebbe anche considerato che quella legge è dell' '82, a quel tempo 5'000-10'000 L. non erano certo uno "scherzo".
      Per il resto, il Piemonte sta messo molto molto male in quanto a protezione...
      Ciao, Luca

      Commenta


      • #4
        Sposto nella szione adatta
        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

        Commenta


        • #5
          come dice Luca il Piemonte è messo molto male riguardo la protezione, nel senso che non vengono preservate o create zone umide adatte per via del solito e unico erpetologo che vuole fare ben altro, ma lasciamo stare. Tuttavia i controlli vengono fatti e le sanzioni sono toste, anche se girano con una specie di quadernetto fotografico datato anni '80 per classificare le specie visto che non sanno distinguere un axolot da una rana verde.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Ripepi_Giuseppe Visualizza il messaggio
            come dice Luca il Piemonte è messo molto male riguardo la protezione, nel senso che non vengono preservate o create zone umide adatte per via del solito e unico erpetologo che vuole fare ben altro, ma lasciamo stare. Tuttavia i controlli vengono fatti e le sanzioni sono toste, anche se girano con una specie di quadernetto fotografico datato anni '80 per classificare le specie visto che non sanno distinguere un axolot da una rana verde.
            Ciao.
            La legge piemontese purtroppo non specifica quali rane possono essere catturate, e quali no. Dice semplicemente "rane". Così, in Piemonte, si possono pappare latastei, dalmatina e lessonae, anche se sono protette dalla Direttiva Habitat. E' un buco legislativo che ci portiamo dietro ormai dall'82!

            Volevo chiedere a Giuseppe Ripepi: il quadernetto con le foto delle specie a che serve? Se in Piemonte tutte le rane possono essere catturate, allora basta distinguere un rospo da una rana... E nessuno mangerebbe un rospo!!!

            Mi sfugge qualcosa?

            Commenta


            Sto operando...
            X