annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

In Madagascar con il TCI!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • In Madagascar con il TCI!

    Dopo l'entusiasmante esperienza alle Galapagos, questo volta il Tarta Club Italia organizza un viaggio naturalistico in Madagascar!
    Il periodo previsto e' Marzo-Aprile 2009, durata 16 giorni (ultimi 5 giorni soggiorno mare a Nosy Be, per chi volesse coinvolgere familiaripoco interessati).
    Per informazioni e preventivi scrivete a info@tartaclubitalia.it , affrettatevi in quanto manca poco alla chiusura e alla comunicazione di tutti i dettagli definitivi.
    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

  • #2
    per curiosità qual'è l'itinerario previsto?
    Ciao, Gabriele

    Commenta


    • #3
      Ora te lo recupero e casomai lo pubblico direttamente qui.
      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

      Commenta


      • #4
        Ecco qua, programma quasi definitivo, i punti di forza sono "tartarugheschi" ovviamente, e sono le visite ai Centri di recupero di Ifaty (Astrochelys radiata, principalmente) e di Ampijoroa al "Durrel Wildlife Conservation Trust" per conoscere le ormai rarissime Angonoka (e aggiungo le Erimnochelys madagascariensis )
        Ci osno spunti molto interessanti anche per i non strettamente interessati alle tartarughe e giornate "free"
        Di seguito il programma:



        1° Giorno
        Bologna – Parigi – Antananarivo
        Partenza con volo di linea Air France da Bologna su Parigi e proseguimento in connessione per
        Antananarivo. Il volo è diurno pertanto l’arrivo a Tana (la capitale del Madagascar) è previsto nella
        serata dello stesso giorno. All’arrivo all’aeroporto internazionale di Ivato ritiro dei bagagli e
        disbrigo delle formalità doganali d’ingresso (rilascio individuale del visto turistico d’ingresso €
        52,00) quindi accoglienza del nostro personale di terra che si occuperà del vostro trasferimento
        all’hotel prescelto per il primo pernottamento.
        2° Giorno
        Antananarivo – Antsirabe
        Prima colazione in hotel ed incontro nella hall con la guida e l’autista che vi accompagneranno
        lungo questo interessante tragitto alla scoperta del paese e delle sue interessanti particolarità ed
        attrazioni naturalistiche. Partenza quindi con comodo minivan con aria condizionata verso
        Antsirabe lungo un bellissimo percorso panoramico di circa 100 chilometri, a 1.500 metri di
        altitudine dove nascono rigogliose piante di eucalipto, pini, cipressi, bellissime foreste di conifere
        circondate da montagne. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio arrivo ad Antisirabe,
        rinomata città termale. Sistemazione in hotel riservato per la cena ed il pernottamento.
        3° Giorno
        Antsirabe – Fianarantsoa
        Dopo la prima colazione in hotel, proseguimento verso Fianarantsoa considerata la capitale del sud,
        molto importante per la sua economia basata principalmente sulla coltivazione del riso, del caffè e
        delle viti. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio tempo a disposizione per un giro
        panoramico al mercatino, dove si possono fare degli acquisti interessanti. Nel pomeriggio
        sistemazione in hotel selezionato per la cena ed il pernottamento.
        4° Giorno
        Fianarantsoa – Ranohira
        Dopo la prima colazione proseguimento verso Ranohira e quindi verso il Parco Nazionale Isalo: si
        attraversa il valico di Ambalavao (a circa 1.100 m di altezza) dal quale si ha una vista splendida
        sulla vallata omonima ricca di vigneti, per arrivare finalmente al piccolo centro di Antaimoro dove
        viene prodotta la famosa Carta Antimoro. Visita ad un tipico laboratorio per assistere alle varie fasi
        della lavorazione della carta, divenuta negli anni una delle più importanti e caratteristiche creazioni
        dell’artigianato malgascio. Pranzo in corso di escursione e nel pomeriggio proseguimento verso
        Ihosy e quindi arrivo a Ranohira. Sistemazione in hotel selezionato per la cena ed il pernottamento.
        5° Giorno Ranohira
        Intera giornata dedicata alla visita del Parco Isalo: considerato uno dei parchi più importanti ed
        affascinanti del Paese, stupisce senza dubbio per la sue formazioni rocciose e per i grandi canyon
        attraversati da piccoli corsi d’acqua e stupirà gli amanti del trekking poiché ricco di percorsi e
        passeggiate per tutte le esigenze. Sosta alla ‘Finestra e alla Regina dell’Isalo’ e alla ‘Piscia
        Naturale’. Pranzo libero in corso di escursione. Nel pomeriggio, accompagnati dai caldi colori del
        tramonto, aperitivo (con snacks e bevande alcoliche ed analcoliche. Sistemazione in hotel
        selezionato per la cena ed il pernottamento.
        6° Giorno
        Ranohira – Tulear – Ifaty
        Dopo la colazione, proseguimento verso sud fino a raggiungere la città di Tulear: si percorrono
        circa 200 Km attraverso i piccoli villaggi nati negli anni ’70 dopo la scoperta dei giacimenti di
        pietre preziose e zaffiri, le tombe Mahafaly fino ad arrivare alla città costiera di Tulear, nota località
        balneare del sud, famosa soprattutto per il suo mercato delle conchiglie. Proseguimento lungo la
        costa (circa 30 km a nord) verso Ifaty per la sistemazione in hotel selezionato fronte mare per 2
        notti. Cena e pernottamento. Il giorno seguente sarà dedicato alla visita del progetto Sokake.
        Questo progetto nato grazie all’opera di Bernard Devaux “ Papa tortue” , segretario generale e
        fondatore del Soptom (Stazione di osservazione e protezione delle tartarughe nel mondo) è il
        risultato della collaborazione fra la Francia e il Madagascar. Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare
        i malgasci e i turisti alla protezione delle tartarughe e del loro l’habitat naturale. Le tartarughe
        vengono poi reintrodotte in zone protette.
        8° Giorno
        Ifaty - Tulear – Antananarivo
        Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione per una visita al mercato delle conchiglie di Tulear
        oppure per un po’ di relax in spiaggia ad Ifaty. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto per la
        partenza con volo di linea per la capitale. Pernottamento all’hotel selezionato.
        9° Giorno
        Antananarivo – Majunga
        Dopo la prima colazione in hotel trasferimento riservato all’aeroporto per la partenza con volo
        interno di linea verso la costa ovest, nella città di Majunga. All’arrivo la nostra guida ed autista con
        minibus saranno ad attendervi per trascorrere con voi una giornata dedicata al “Durrell Wildlife
        Conservation Trust” progetto di salvaguardia della tartaruga dove oltre alle Geochelone yniphora


        dovrebbero essere visibili anche le rare palustri
        Erymnochelys madagascariensis e degli altri rettili

        malgasci in pericolo di estinzione. Oltre alla visita del centro e del parco ci sarà la possibilità di
        un’uscita in piroga sul lago Ravelobe per avvistare i coccodrilli e vedere da vicino il popolo di etnia
        Sakalava. Pranzo libero lungo il tragitto. Nel pomeriggio, al termine della vostra visita, rientro a
        Majunga e proseguimento lungo la costa per raggiungere la struttura selezionata per il vostro 2
        giorni nella costa ovest. Si tratta di una bella e nuova struttura fronte mare con molte attività ed
        escursioni interessanti da fare anche per chi non è esattamente interessato esclusivamente alle
        tartarughe ed alle visite a questo tipo di parchi. Cena e pernottamento in hotel.
        10° Giorno
        Majunga Mezza pensione in hotel. Giornata a disposizione degli ospiti.
        11° Giorno
        Majunga – Antananarivo – Nosy Be
        Prima colazione in hotel e partenza con minibus riservato lungo la RN2, strada che collega Majunga
        con la capitale Tana. Lungo il tragitto avrete la possibilità di ammirare più da vicino anche i
        paesaggi dell’ovest inesplorato e poco battuto dal turismo, la tipica vegetazione fatta di foresta
        spinosa e di baobab ed i piccoli villaggi della tribù dei Sakalava. Arrivo a Tana in tempo per uno
        spuntino e poi trasferimento in aeroporto per la partenza con volo interno verso Nosy Be. All’arrivo
        nell’isola il personale dell’hotel vi accoglierà e si occuperà del vostro trasferimento alla
        struttura. Trattamento di mezza pensione per 4 notti e sistemazione in camere doppie climatizzate.
        Nosy Be - All’arrivo nell’isola si è subito accolti dall’intenso profumo di fiori di ylang ylang e frangipane, caffè, cacao
        e vaniglia coltivati assieme alla canna da zucchero, che giustifica il soprannome di Isola dei Profumi; percorrendo in
        auto la strada asfaltata che dall’aeroporto di Fascene conduce alla città di Hell Ville e poi continua verso nord, si
        attraversano le bellissime piantagioni di caffè e pepe ed ovviamente gli strani alberi di ylang ylang, cresciuti in
        orizzontale per le continue potature delle cime: da questi alberi fiorisce tutto l’anno il prezioso ylang ylang, ma è
        soltanto nelle prime ore del mattino che viene raccolto e poi distillato, osservando una procedura antica che prevede
        l’utilizzo di vecchi alambicchi alimentati da fuoco a legna. Se avrete l’occasione di trascorrere qui qualche giorno, non
        potrete fare a meno di soffermarvi un po’ in città e vedere il coloratissimo mercato: gli isolani arrivano dalla ‘Grande
        Terre’ carichi di legumi e verdure, mentre i pescatori arrivano al porto con le loro piccole barche colme di pesce fresco;
        inoltre non perdetevi l’escursione alla Riserva di Lokobe: pagaiando la baia in direzione sud est, si arriva al piccolo
        villaggio di Ambatozavary e quindi alla riserva naturale che ospita varie specie di lemuri diurni e notturni ed una grande
        varietà di piante endemiche; scoprite le spiagge più belle dell’isola, tra le quali indubbiamente Ambatoloaka,
        Madirokely, Dzamandzary e Andilana e non perdetevi l’escursione in quad lungo i sentieri interni dell’isola, tra i laghi
        sacri ed i piccoli villaggi. Nosy Be, sicuramente affascinante per le sue bellezze naturali, la gente cordiale ed ospitale,
        non deve essere considerata il punto di arrivo di una vacanza, bensì il punto di partenza ideale per una serie infinita di
        escursioni al suo interno, come sopra descritto, e per l’esplorazione delle numerose isole. La più vicina è l’isola di Nosy
        Tanikely, parco nazionale sottomarino raggiungibile in mezz’ora di barca dal porto di Hell Ville: i suoi fondali offrono,
        soprattutto ai subacquei, lo straordinario spettacolo della barriera corallina e dei numerosi pesci colorati. A poche miglia
        ad est ecco spuntare Noys Komba, caratterizzata dal suo bellissimo villaggio ancora incontaminato, dove gli uomini
        costruiscono le piroghe e le donne ricamano bellissime tovaglie. A poche centinaia di metri dalla costa nord occidentale
        di Nosy Be si trova Nosy Sakatia, nominata anche isola delle orchidee, dove nasce un simpatico centro nautico gestito
        da un ragazzo francese. Nosy Iranja è l’isola delle tartarughe: è proprio qui che centinai di tartarughe marine vengono a
        deporre le uova durante le alte maree notturne ed è da qui quindi che le piccole tartarughe escono dal loro guscio per
        raggiungere il mare. Ma non è solo questa l’attrazione dell’isola! Nosy Iranja spunta infatti come un gioiello dal mare
        color smeraldo e si forma di due isolotti collegati da una strisciolina di sabbia bianca finissima, dove è facile trovare
        piccoli pezzi di corallo portati dal mare e numerose conchiglie. La limpidezza delle acque ed il colore del mare che
        circonda l’isola è quasi irreale e rappresenta quindi una delle escursioni più richieste da Nosy Be.
        15° Giorno
        Nosy Be – Antananarivo
        Prima colazione in hotel e tempo a disposizione per ancora un po’ di relax. In tempo utile
        trasferimento a Nosy Be e quindi all’aeroporto, disbrigo delle formalità doganali e partenza con
        volo interno verso la capitale. All’arrivo convocazione al terminal dei voli intercontinentali
        (assistenza del nostro personale locale).
        16° Giorno
        Antananarivo – Parigi – Bologna
        Imbarco sul volo di linea riservato ( volo notturno). Arrivo in Europa in mattinata e seguente


        connessione verso Bologna. Termine dei servizi.
        Ultima modifica di Luca-VE; 11-01-2009, 12:29.
        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

        Commenta


        • #5
          si può imprecare?e nascondersi nella valigia di qualcuno?dovrò cercarmi una valigia spaziosa...e un viaggiatore forzuto.

          beato chi ci va..

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da malaclem Visualizza il messaggio
            si può imprecare?e nascondersi nella valigia di qualcuno?dovrò cercarmi una valigia spaziosa...e un viaggiatore forzuto.

            beato chi ci va..
            Si, ma devi metterti in coda...
            NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

            Commenta


            • #7
              sembra molto bello, noi abbiamo dormito in un campeggio che faceva parte del centro Durrel nel parco dell'Ankarafantsika, avevano parecchie tartarughe
              Ciao, Gabriele

              Commenta


              • #8
                Cavolo deve essere fantastico! Peccato non avere le ferie..

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da monocromo Visualizza il messaggio
                  sembra molto bello, noi abbiamo dormito in un campeggio che faceva parte del centro Durrel nel parco dell'Ankarafantsika, avevano parecchie tartarughe
                  Pensa che quelle sono forse le piu rare terrestri al mondo
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #10
                    mammamia sarebbe il mio sogno nel cassetto questo viaggio..

                    per curiosita quanto puo venire a costare un viaggio del genere complessivamente?

                    Commenta


                    • #11
                      Con un tour operator normale credo parecchio...dando una cifra di massima il solo soggiorno mare di 2 settimane(quindi senza tour e senza "personalizzazioni" ecc) dovrebbe costare sui 2200-2700 euro a testa, a seconda della formula e dell' operatore ovviamente (fine marzo)
                      Poi ovviamente con formule fai da te si puo' risparmiare.
                      Non so ancora il prezzo del "pacchetto TCI" , sono curioso di sentire.
                      Ultima modifica di Luca-VE; 14-01-2009, 22:36.
                      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                      Commenta


                      • #12
                        queste erano quelle presenti al centro
                        File allegati
                        Ciao, Gabriele

                        Commenta


                        • #13
                          non ho parole..... quasi quasi mi licenzio x venire muahUHAUha

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da monocromo Visualizza il messaggio
                            queste erano quelle presenti al centro
                            Proprio quelle, Astrochelys yniphora e' considerata la piu rara terrestre al mondo, per l'acquatica Erymnochelys madagascariensis...poco ci manca.
                            NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                            Commenta


                            • #15
                              oddio...ho visto cose così rare senza saperlo? le tarte nel centro durrel sono tutte irraggiungibili, ci sono reti ovunque e guardiani in giro, proprio perchè qualche anno fa sono stati rubati moltissimi animali...un vero peccato. Comunque sono tutte visibili molto bene, senza difficoltà
                              ...sognando ad occhi aperti vedo il mondo che vorrei racchiuso in un sorriso di chi non sorride mai...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X