annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo metodo di riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo metodo di riscaldamento

    salve dopo il corto circuito di una serpentina e di un tappetino riscaldante che per poca non faceva prender fuoco al terrario ,mi e venuto in mente di provare con un altro tipo di riscaldamento, ho pensato di inserire in un bidoncino da 5 litri un riscaldatore per acquari e sigillarlo bene all'imboccatura in modo da non farli perdere acqua ,cosa ne dite potrebbe essere una soluzione oppure no?

  • #2
    Il riscaldatore da acquario sempre una resistenza elettrica come tappetino e cavetto per cui i rischi sono gli stessi, con l'aggravante che il riscaldatore fragile e si rompe con urti e mancanza d'acqua e che il suo termostato in genere non permette di ottenere temperature superiori ai 35 gradi per cui bisognerebbe fare in modo che l'animale possa stargli a stretto contatto.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da retticolato Visualizza il messaggio
      salve dopo il corto circuito di una serpentina e di un tappetino riscaldante che per poca non faceva prender fuoco al terrario ,mi e venuto in mente di provare con un altro tipo di riscaldamento, ho pensato di inserire in un bidoncino da 5 litri un riscaldatore per acquari e sigillarlo bene all'imboccatura in modo da non farli perdere acqua ,cosa ne dite potrebbe essere una soluzione oppure no?
      secondo me no .. gran parte del calore verrebbe usato per scaldare l'acqua all'interno del bidoncino (se ho capito quello che vuoi fare) e non scalderebbe nulla... sicuro di aver collegato bene i fili o di aver scelto un termostato o altro corretto e compatibile ai tappetini/cavetti? non fraintendere solo che in tre anni non mi s mai bruciato ne un tappettino ne un cavetto,in genere sono molto resistenti.. e se inserissi un fusibile per evitare altri spiacevoli cortocircuiti? - - - Updated - - -

      Originariamente inviato da sm Visualizza il messaggio
      Il riscaldatore da acquario sempre una resistenza elettrica come tappetino e cavetto per cui i rischi sono gli stessi, con l'aggravante che il riscaldatore fragile e si rompe con urti e mancanza d'acqua e che il suo termostato in genere non permette di ottenere temperature superiori ai 35 gradi per cui bisognerebbe fare in modo che l'animale possa stargli a stretto contatto.
      vero che sempre una resistenza elettrica solo che a livello costruttivo molto diversa non so voi ma ,per esperienza personali ho constatato che pi affidabile il cavetto e/o tappettino per i motivi da te citati: la fragilit.
      Ultima modifica di mircopienovi; 23-10-2013, 11:57. Motivo: post poco chiaro e soggetto a fraintendimenti

      Commenta


      • #4
        Buongiorno a tutti.
        Concordo con quello detto fin ora in aggiunta direi che ti costerebbe molto di pi utilizzare l'acqua per scaldare il terrario che scaldare solo il terrario, senza contare la pompa che dovresti mettere per il ricircolo dell'acqua.
        Inoltre se vorresti utilizzare un solo bidone per i due terrari ti servirebbero due valvole per gestire l'afflusso d'acqua e di conseguenza il calore che va ad ogni terrario, senza contare che devono essere gestite dal termostato.
        Se vuoi essere assolutamente sicuro che non succeda pi fai come hanno detto metti un paio di fusibili, collega il filo di terra e opzionale metti un termico che scatta se c' una sovracorrente.

        Commenta


        • #5
          se n' gi parlato poco tempo fa pi o meno della stessa identica cosa... comunque mi sembra una soluzione non tanto buona, non so nemmeno se riusciresti ad arrivare alle temperature desiderate,irischi sono maggiori secondo me ( sempre una cosa in acqua e rispetto ad un cavetto/tappetino starebbe acceso molto pi tempo) e poi in molti casi in base all'animale che andr nel terrario il riscaldamento deve arrivare dal suolo

          Commenta


          • #6
            [QUOTE=mircopienovi;1262196]secondo me no .. gran parte del calore verrebbe usato per scaldare l'acqua all'interno del bidoncino (se ho capito quello che vuoi fare) e non scalderebbe nulla... sicuro di aver collegato bene i fili o di aver scelto un termostato o altro corretto e compatibile ai tappetini/cavetti? non fraintendere solo che in tre anni non mi s mai bruciato ne un tappettino ne un cavetto,in genere sono molto resistenti.. e se inserissi un fusibile per evitare altri spiacevoli cortocircuiti? - - - Updated - - -

            ok bocciata quindi, pero questa del fusibile non ci avevo proprio pensato potresti spiegarmi meglio come e dove andrebbe posizionato? tu che serpentina o tappetino consiglieresti e anche un buon termostato anche in mp grazie mille

            Commenta


            • #7
              hai controllato la presa elettrica? possibile vi sia un ritorno di corrente che causi questi problemi di cortocircuito di cavetti/tappetini

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Potter Visualizza il messaggio
                Buongiorno a tutti.
                Concordo con quello detto fin ora in aggiunta direi che ti costerebbe molto di pi utilizzare l'acqua per scaldare il terrario che scaldare solo il terrario, senza contare la pompa che dovresti mettere per il ricircolo dell'acqua.
                Inoltre se vorresti utilizzare un solo bidone per i due terrari ti servirebbero due valvole per gestire l'afflusso d'acqua e di conseguenza il calore che va ad ogni terrario, senza contare che devono essere gestite dal termostato.
                Se vuoi essere assolutamente sicuro che non succeda pi fai come hanno detto metti un paio di fusibili, collega il filo di terra e opzionale metti un termico che scatta se c' una sovracorrente.
                quale riciclo di acqua? ho detto che avrei sigillato il bidone con il riscaldamenti all'interno, poi il terrario e uno e non due , chi a parlato di due terrari? ,comunque grazie per i consigli e vedo anche tu ti intendi un po di impianti elettrici ,se potreste cortesemente spiegarmi meglio questi passi da fare ,o ancora meglio se ci son delle foto di uno gi fatto grazie

                - - - Updated - - -

                Originariamente inviato da Alexius91 Visualizza il messaggio
                hai controllato la presa elettrica? possibile vi sia un ritorno di corrente che causi questi problemi di cortocircuito di cavetti/tappetini
                il problema non e la presa perch il problema della serpentina mi e successo nella casa dove abitavo prima ora mi son trasferito in una casa nuova con impianto appena revisionato eppure mi si e bruciata la piastra nel punto della plastica che collega il cavo alla piastra e la mattina come mi son svegliato nella stanza si sentiva la puzza di bruciato ,e dal giorno ho il terrore delle piastre e serpentine

                Commenta


                • #9
                  Ciao
                  Il ricircolo ti servirebbe se no come fai a portare l'acqua calda dal bidoncino al terrario?.
                  Per il numero di terrari ho letto nel tuo primo messaggio che si bruciata una serpentina ed un tappetino, quindi ho supposto che fossero due.
                  Ricapitolando:
                  Hai bruciato un tappetino e una serpentina.
                  Due pese di due diverse case.
                  Il termostato sempre lo stesso?
                  Se si dicci il modello che forse uno di quelli a rel che bisogna collegare in una certa maniera.

                  Commenta


                  • #10
                    purtroppo non ricordo la marca dopo l'ultima volta ho buttato via tutto e tenuto solo lo spot e da giugno non ho pi pensato a mettere un'altra fonte di calore ma ora che l'estate e finita devo per forza pensare a qualcosa ma rimango sempre con la paura se potete darmi dei consigli su come fare le cose per bene vene sarei davvero grato. mentre riguardo al riciclo dell'acqua forse non hai capito bene cosa volevo fare io ,volevo solo mettere un bidoncino da 5 litri nel terrario con all'interno un riscaldamento per acquari .

                    Commenta


                    • #11
                      Adesso ho capito cosa volevi fare e lo sconsiglio lo stesso.
                      Per l'istallazione dei fusibili devi installare un porta fusibile sulla presa di alimentazione. Uno per filo e inserire i fusibili di pari ampere alla potenza totale del cavetto e del termostato. Es se il cavetto 50w ed il termostato a 10w il totale ovviamentd 60w. Poi fai w / volt (in italia abbiamo i 220v) 60/220 il risultato sono in ampere

                      - - - Updated - - -

                      Scusa la dimenticanza.
                      I fusibili vanno collegati in serie non in parallelo, cio dalla presa escono tre fili che sono neutro terra e fase ai quali per cavo colleghiamo un polo del cavo al fusibile e l'altro all'ingresso del tuo termostato.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da retticolato Visualizza il messaggio
                        questa del fusibile non ci avevo proprio pensato potresti spiegarmi meglio come e dove andrebbe posizionato? tu che serpentina o tappetino consiglieresti e anche un buon termostato anche in mp grazie mille
                        Ho visto che ti ha gi risposto Potter correttamente.. ma sottolineo una cosa.. i fusibili in serie... essi funzionano in modo semplice sono protezioni da sovracorrenti molto economiche e,a mio avviso, molto efficaci. se vuoi sapere di pi guarda questo link http://www.elenet.altervista.org/Ele...sibile_BT.html

                        Commenta


                        • #13
                          vi ringrazio tantissimo per le spiegazioni ora faccio leggere il tutto ad un amico elettricista cosi almeno posso stare tranquillo ,un ultima cosa non ho capito se i fusibili vanno nella presa della piastra o nella presa del termostato ?

                          Commenta


                          • #14
                            I fusibili vanno tra la presa di corrente e la presa del termostato.
                            In teoria avrai:
                            Uscita dal muro, dove inserisci una spina o una ciabatta, la quale colleghi il termostato ed il tappetino.
                            la modifica da apportare , con presa staccata, tagliare il cavo di corrente che collegheresti alla presa della corrente, dividere il cavo nei tre fili, di solito sono blu=neutro, giallo-verde=terra e nero=fase. Una volta che hai spelato i tre cavi li colleghi ai singoli porta fusibili e stessa cosa con l'uscita.
                            Appena riesco ti faccio un disegno e te lo allego nella risposta.

                            - - - Updated - - -

                            Commenta


                            • #15
                              ok perfetto quindi se ho capito bene i fusibili vanno nel cavo della ciabatta dove poi collegher tappetino e termostato giusto?

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X