annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Termostato al contrario? (per abbassare la temperatura)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Termostato al contrario? (per abbassare la temperatura)

    Ciao a tutti,
    Sono nuovo del forum, io non sono propriamente un allevatore di rettili et simili ma "traffico" comunque con terrari per la coltivazione di piante.
    Vi scrivo per avere da voi un aiuto. Ho visto che siete davvero ferrati in materia e ritengo non ci sia posto milgiore per avere un consiglio valido.
    Ho letto il forum alla ricerca della risposta ma non ho trovato nessun 3d che mi risolvesse il problema, spero non mi sia sfuggito qualcosa.

    Il mio problema è trovare un termostato che sia in grado di attivare delle ventoline di raffreddamento (funzionamento inverso a quello dei riscaldatori).
    Il meccanismo dovrebbe funzionare così:
    (ambiente con temperatura mediamente sotto i 30°) raggiunti i 30° il termostato scatta e mette in funzione delle ventoline che rimangono accesse fintanto che la temperatura non è scesa (e rimangono accese se la temp non scende).

    Da quanto ne so (ma spero di sbagliarmi!) un termostato normale dovrebbe funzionare al contrario: impostata a 30° la temperatura, lo strumento manterrebbe le ventole accese fino a raggiungere la temperatura di 30° e oltre, esattamente come se governasse un riscaldatore che si deve spegnere raggiunta una data temperatura.

    Spero possiate aiutarmi, sapete consigliarmi un prodotto o qualche escamotage per risolvere il problema?

    Vi ringrazio per il vostro aiuto!

  • #2
    Termostato di frigorifero?
    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      Ciao, grazie del messaggio!
      A quanto ho capito (l'elettronica non è il mio campo) i termostati da frigo non funzionano per le temperature di esercizio a cui vorrei sottoporli (una tretina di gradi).

      Eppure un modo ci sarà!?!?

      Commenta


      • #4
        Termostato per condizionatore
        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

        Commenta


        • #5
          La stragrande maggioranza dei termostati per interno in commercio, dai meccanici da pochi euro agli elettronici più sofisticati, hanno la possibilità di essere utilizzati sia nella funzione ON sotto una certa temperatura (per scaldare) che sopra (per raffreddare). In genere basta collegare un filo elettrico in un morsetto rispetto ad un altro. comunque è sempre spiegato nelle istruzioni.

          Commenta


          • #6
            Grazie per le risposte!
            Ho chiesto ad un negozio di materiale elettrico (alla ricerca dei termostati per condizionatore) e mi hanno detto che quasi tutti i termostati adesso hanno la funzione estate/inverno che risulterebbe ottimale per risolvere i miei problemi.
            A quanto ho letto su internet però i termostati ambientali non sono molto affidabili come lettura della temperatura. Voi avete qualche esperienza in merito?

            Penso che un termostato di questo genere risolva i miei problemi (se la lettura è abbastanza precisa), l'unico problema sarà installarlo!!! Non ho mai messi le mani in roba di questo genere, tolte le esperienze su impiantini di illuminazione e ventilazione non è che me la cavo benissimo con l'elettricità! E' molto complicato?

            Grazie ancora a tutti, ciao!

            Commenta


            • #7
              i termostati ambientali non sono molto affidabili come lettura della temperatura
              Dipende dal termostato: quelli meccanici da pochi euro hanno una approssimazione anche di un paio di gradi, ma ci sono molti modelli elettronici economici che non vanno oltre il mezzo grado.
              l'unico problema sarà installarlo!!
              Tranquillo: è veramente facile

              Commenta


              • #8
                Per un termostato digitale estate/inverno mi hanno chiesto dai 90 ai 120 euro!!!!
                Per ora ho optato per un termostato meccanico da 15 euro con il collegamento "invertito" come ha spiegato sm. Ho fatto una prova per l'installazione ed è davvero semplice!
                Ora inizierò a mettere termostati ovunque!
                Tra l'altro mi hanno detto che sono pochi i termostati che è possibile impostare oltre i 25/26 gradi.
                Lo metto in prova e vedo come va, anche per quel che riguarda l'affidabilità delle letture.

                Grazie a tutti per l'aiuto!
                Tra l'altro girando il forum mi sta venedo l'insana idea di animare un terrario con una bestiolina... i gechi sono incredibili! Però penso che la coltivazione delle piante non si possa coniugare bene con l'allevamento di un animale, intendo nello stesso ambiente. L'animale non sopporterebbe l'utilizzo di concimi e fitofarmaci che (purtroppo) sono indispensabili per la coltivazione delle piante.

                Commenta


                • #9
                  E' vero, la regolazione della temperatura si ferma a 30 gradi nei comuni termostati però ieri montandone 1 ho notato una particolarità: allentando le viti interne (quelle che tengono stretta la membrana) lo scatto di attacco/stacco diminuisce anche di 15° quindi se te la regoli con un termometro esterno puoi raggiungere delle temperature veramente alte.
                  Non so se mi sono espresso bene ma non sono molto pratico di elettronica, questa "scoperta" è stata un puro caso.

                  Commenta


                  Sto operando...
                  X