annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

New Entry - PG

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • New Entry - PG

    Ciao a tutti.
    Mi sto preparando per prendere il mio primo geco leopardino. Dopo aver letto di tutto sull'animale, ora è il momento di prepargli uno spazio cosi' che appena lo prendo già è tutto apposto.
    Inizialmente opterei per un terrario molto semplice in modo da poter tenere tutto sotto controllo e iniziare la mia prima esperienza.
    Piano piano inizierò ad abbellirlo.
    Il mio dubbio piu' grande riguarda il riscaldamento della teca.
    Non riesco a capire dove e come mettere quei tappetini.
    E non riesco a capire che superfice deve esserci sotto il tappetino e pure il primo stato della teca. Cioè non voglio correre il rischio di far incendiare qualcosa in mia assenza.
    Anche perchè non riesco a capire quante ore devo lasciarlo acceso per mantenere la temperatura.
    Le lampade sono meno pericolose?!
    Un'altra questione riguarda le tane.
    Cosa deve esserci all'interno? Le noci di cocco a metà vanno bene?
    Per l'umidità cosa dove fare?
    Sono doppiamente neofita...mi serve tutto il vostro aiuto!
    Sicuro di vostre esaurienti risposte alle mie domande ( che tra l'altro sono solo le prime )
    vi ringrazio e faccio i complimenti a tutti per aver creato un forum pressochè perfetto e per avermi fatto invogliare voi alla mia prima esperienza con un rettile.
    Avro' altre domande sul cibo in seguito.
    Ma per ora iniziamo dalle fondamenta!
    Grazieeeeeee
    Ultima modifica di jacques99; 29-01-2009, 16:38. Motivo: Titolo corto-

  • #2
    Ciao e benvenuto!
    Innanzitutto, se non l'hai già fatto, ti consiglio di leggere la scheda di Billi: http://www.sanguefreddo.net/portale/...macularius-44/

    Il terrario sarà in legno o vetro? Questo è molto importante per scegliere il cavetto/tappetino riscaldante, in quanto il vetro disperde sicuramente più calore del legno.
    Altra cosa molto importante sono le dimensioni del terrario... che determineranno anche il Wattaggio del sistema di riscaldamento.

    Il cavetto o tappetino riscaldante va messo circa per 1/3 della superficie del terrario, ti sconsiglio l'uso di lampade, anche se potrai mettere una piccola e normale lampadina nel caso in cui il terrario si trovi sempre in una stanza buia, ma servirà soltanto come illuminazione.
    Personalmente uso il cavetto riscaldante, che può essere messo direttamente a contatto con il terrario e all'interno... sopra ad esso verrà posto un tappetino di erba sintetica, così da proteggere l'animale da pericolose ustioni ma da garantire un corretto e sufficiente riscaldamento.
    La temperatura, specialmente in casi di baby gechi, dovrà rimanere costante il più possibile, per questo vengono usati dei termostati con sonda.
    La temperatura dovrà aggirarsi intorno ai 30°C nella parte dov'è presente il cavetto/tappetino riscaldante, e intorno ai 26°C nella parte più fredda.

    Per quanto riguarda le tane, vanno bene noci di cocco tagliate a metà come rifugi, ma è necessaria anche una tana umida.
    La tana umida sarà costituita ad esempio da una vaschedda di plastica, completamente chiusa tranne che per un foro sul "soffitto" della tana; all'interno sarà riempita con fibra di cocco inumidita..

    Detto questo, dicci le misure e il materiale del terrario e anche se hai delle idee particolari, così potremo consigliarti meglio sugli accessori da utilizzare^_^

    Ciao!
    Gerardo
    Ultima modifica di GeraSeven; 30-01-2009, 10:38.

    Commenta


    • #3
      Eccomi!! e aiutoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo o!!!
      il mio gechino arriverà la prossima settimana e sono il alto mare!
      La teca che ho preso ieri è tutta in vetro 60x30 h.30
      la chiusura è sopra , sempre di vetro che si alza. Ha solo due tagliettini sui lati credo per far passare i cavi che c'è predisposta un portalampadina dentro.
      L'aria gli basta al Geco?
      Comunque....
      Dimmi se sbaglio.
      Devo procurarmi per essere pronto al primo giorno.
      -Tana con noce di cocco.
      -Tana umida (dove la trovo la fibra di cocco) e non ho ben capito il foro superiore com'è!
      -Riscaldamento...cosa mi consigli?
      -Tappetino sintetico da mettere sotto?
      -Termostato
      e poi?!
      Dove posso reperire tutto questo materiale? Online?

      Per quanto riguarda il riscaldamento qual'è il materiale meno pericoloso ?
      Cioè magari quando esco e vado a lavoro si accende da solo che scende sotto temperatura , ma ho paura che faccia "attacca"-"stacca" soprattutto dai prossimi mesi in poi.

      Scusate per il disturbo e grazie ancora per l'aiuto che so' mi darete...
      Spero un giorno di contraccambiare...
      Ma per ora....sono in vostre mani!!!
      Aiutoooooooooooooooooo

      Commenta


      • #4
        Ciao!!
        Per un corretto ricircolo dell'aria, devi assicurarti che il terrario abbia, oltre alle prese d'aria in alto, anche dei fori per l'aria in basso, di solito sono sui lati o sul fronte del terrario (magari postaci una foto così possiamo giudicare meglio) e servono per far uscire la CO2 che ristagna in basso.
        Per quanto riguarda i tagliettini ai quali accennavi, è difficile immaginarseli senza vederli in foto^_^

        - La tana con noce di cocco, non deve essere necessariamente una noce di cocco divisa a metà, possono anche essere rifugi come ad esempio tronchi, sottovasi ribaltati e forati ecc...

        - Per la tana unida ti posto una foto della mia tana umida vecchia:



        E' quella indicata dalla freccia rossa e come vedi è composta da una vaschetta con il coperchio forato... all'interno è riempita con fibra di cocco inumidita.
        Adesso ho cambiato la tana umida e ne ho usata una opaca, cerca di utilizzarne una opaca anche tu, perchè il rettile si sentirà più sicuro al suo interno rispetto ad una trasparente!!
        La fibra di cocco la trovi praticamente su qualunque sito di accessori per rettili, nella sezione sottofondi (o substrati).
        Ti invio tramite messaggio privato i nomi di alcuni siti.

        - Come riscaldamento io uso un cavetto riscaldante, se non hai temperature basse in casa direi che basta un cavetto da 25W, altrimenti prendine uno da 50 e vai sul sicuro (io ho un terrario 50x50x35 e uso un cavetto da 15W che mi basta per avere 30-31° ma il mio terrario è di legno spesso ).

        - Il tappetino sintetico lo trovi in qualunque negozio di fai da te e nel messaggio privato che ti invio

        - Il termostato in qualunque sito di accessori per rettili, quindi nel messaggio privato

        - Sì, tutto il materiale è reperibile online, se non hai negozi vicini a casa.

        Per il discorso di attacca-stacca non credo ci siano problemi, io sono un neofita ma vedo che tutti usano con successo e da anni i termostati senza riscontrare alcun problema.

        Ah, cosa non meno importante, se hai letto la scheda sul leopardino, avrai visto che ha bisogno di calcio + vitamina d3, quindi è necessario acquistare anche un integratore!!

        Dimenticavo che ti serve almeno un termometro per monitorare la temperatura (meglio se ne hai 2, in modo da metterne uno nella parte calda e l'altro in quella fredda del terrario).

        Gerardo
        Ultima modifica di GeraSeven; 03-02-2009, 15:02.

        Commenta


        • #5
          Il riscaldamento della teca è ottenuto in maniera ottimale con cavetti riscaldanti, li trovi su ebay o basta cercarli su google e troverai decine di negozi online che li vendono. Stessa cosa per il termostato, io ne ho tre della resun da 15 euro l'uno, sono a sonda e vanno alla grande.
          Per quanto riguarda il montaggio è molto semplice, sul fondo della teca fissi il cavo con del nastro isolante a formare delle spire su metà superficie. Poi ricopri con il tappetino di erba sintetica tagliato su misura e che trovi in qualsiasi obi o brico. Qualcuno sostiene serva un pezzo di plexi o di legno fra cavo e tappetino, non mi sento di dirti sia inutile, ma per la mia esperienza un cavetto termostatato non necessita di altri strati oltre all'erba sintetica. QUando avrai appiccicato al suolo il cavetto inserisci la spina nel termostato e poi colleghi questo a una presa. Puoi fissarlo al muro con un chiodino o lasciarlo pendente come vuoi. Per quanto riguarda la pericolosità ripeto, usando un termostato a sonda non corri rischi, senza la temperatura salirebbe troppo e rischi di rompere il vetro. Le lampade te le sconsiglio, non sono adatte per un rettile come il leo che assorbe calore dal terreno senza contare che lo disturberebbero non poco accese tutto il giorno.

          Questa è la mia soluzione



          Le tane fredde non c'erano quando ho fatto la foto, erano in preparazione

          Come vedi in fondo, le due scatoline nere fissate al legno sono i termostati, la terza è sul muro e non si vede. Ogni termostato ha tre cavi che partono dal corpo centrale, il primo va alla corrente, il secondo è la femmina in cui va attaccata la spina del cavetto, e il terzo è la sonda che posizionerai a terra nella parte calda. Io per misurazioni più precise ho fissato la sonda nella tana calda dove il leo passa praticamente tutta la giornata. Poi ti servirà un termometro da mettere sempre appoggiato nella parte calda. Ho anche lo spruzzino, per nebulizzare basta quello, e va usato solo nelle tane. Le tarme invece le tengo nel fauna col coperchio viola, per tenerle vive e soprattutto alimentarle bene, puoi cibarle cosi: cereali da tavola sbriciolati tipo cornflakes, crocchette light da cane o gatto, crusca (la trovi online oppure nei negozi di mangimi) e pochi pezzi di carota o insalata ben asciutta, altrimenti l'umidità le fa secche tutte. per maggiori informazioni sulle tarme c'è una discussione di giada92 nella sezione insetti dove è tutto spiegato benissimo.

          Per quanto riguarda il discorso tane ce ne sono decide di tipi in commercio e se hai voglia di creare ti puoi sbizzarrire con tanti materiali. Come diceva gera, puoi usare noci di cocco, comprare quelle della ferplast o exoterra (non molto economiche), oppure dei sottovasi per piante incollati tra loro con un foro (per quanto riguarda la tana calda). Per la fredda i sottovasi non possono essere incollati perchè periodicamente dovrai sostituire la torba o la fibra di cocco, una soluzione economica e funzionale è questa in foto, i classici contenitori da cucina, con il coperchio per una pulizia veloce e lo scotch scuro intorno per far sentire il geco protetto. Ovviamente dovrai nebulizzare in base alle tue esigenze per tenere il materiale umido per intenderci con uno spruzzino da giardinaggio, una volta al giorno è ottimale. La tana calda va messa nella metà terrario con il cavo sotto, la fredda nella restante parte.



          gia che ci sono per il cibo ti dico ora, il leo è insettivoro per cui la sua alimentazione è composta da:

          grilli (in base alla grandezza del leo scegli quella degli insetti, online se ne trovano divisi in micro, piccoli, medi e grandi)
          cavallette (relativamente costose , si preferisce usare i grilli)
          blatte (stesso discorso dei grilli)
          tarme della farina (se alimentate ottimamente possono fungere da alimento unico, ma se hai la possibilità di procurarti anche grilli o blatte è meglio)
          camole del miele (le trovi nei negozi di pesca, sono molto grasse, vanno date al leo con parsimonia per evitargli problemi al fegato, un paio a settimana vanno bene)
          kaimani (grosse larve di dimensioni inadatte ai leo giovani, il mio di 50gr non le accetta ancora, da usare con esemplari adulti, anche queste come le tarme sono ottime se alimentate alla perfezione)
          pinkies (sono chiamati così i topini senza pelo, non è obbligatorio darli in quanto sono vere e proprie bombe caloriche, si usano per aumentare il peso di gechi debilitati e per le femmine dopo la deposizione, per far riacquistare il peso ideale, ripeto non sono necessari come grilli e tarme)

          questi i cibi vivi da dare al leo. Vivi mi raccomando, su ebay vendono delle scatolette con grilli essiccati e simili, sono scemenze, i leo mangiano solo prede vive, non riuscirai a dar loro insetti morti o morenti (anche le tarme, quando devi darle prima puoi metterle sul tappetino della parte calda, il caldo le attiva e le fa contorcere attirando l'attenzione del leo).
          Infine ti servira del reptical, ovvero calcio arricchito con d3 per evitare l'insorgere di malattie come la MOM. Puoi spolverarlo sugli insetti un paio di volte a settimana o lasciarlo a disposizione in un tappino o nel fondo di un bicchiere di carta tagliato (come ho fatto io).
          Per gli insetti, ci sono validi siti online che li trattano come redbug o microvita che ha un ottimo assortimento. E' comunque consigliato comprarli in negozio perchè online sono ogni volta almeno 10euro di spedizione. ciao
          Ultima modifica di draghetta88; 03-02-2009, 15:30.

          Commenta


          Sto operando...
          X