annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Terrario in rete modificato per gechi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Terrario in rete modificato per gechi

    salve a tutti, ho letto la discussione di nino in cui chiedeva se tale terrario fosse utilizzabile anche per altri rettili oltre ai camaleonti e gli fu risposto di no.
    La mia domanda è questa, dato il costo notevole di teche in vetro molto alte per gechi arboricoli, come phelsuma e tokay, non sarebbe possibile comprare uno di questi terrari e modificarlo appositamente con dei materiali plastificati per evitare troppa dispersione di calore? ovviamente lasciando lo spazio necessario alle prese d'aria?
    e se fosse possibile che materiali consigliereste??
    grazie mille a chi risponderà!

  • #2
    aggiungo che ho trovato una discussione più vecchia di giugno 2008 mi pare in cui marco diceva che fosse possibile tenere in questi terrari, degli arboricoli che non necessitano troppa umidità...se ci sei batti un colpo

    Commenta


    • #3
      Sposto nella sezione corretta
      Just one more gecko, just one more gecko...

      Commenta


      • #4
        grazie blanco

        Commenta


        • #5
          Non ho trovato la discussione di cui parlavi tu draghetta quindi non so come sia esattamente il terrario ma se si tratta di un semplice terrario a base quadrata e come dicevi tu sviluppato in verticale penso che il modo migliore (in quanto a praticità ed economicità) sia quello di chiuderlo ovviamente come dicevi tu lasciandogli i dovuti spazi in rete per il ricircolo dell'aria, con del plastliglass (immagino nn si scriva così ) per fissarlo puoi utilizzare del silicone o della colla a caldo (se si chiama così, per intenderci quella in stik) che rende la truttura un corpo unico e rigido, invece se utilizzi il silicone secondo me si dovrebbe mettere almeno due staffe per ogni lato sempre per avere una struttura rigida io avevo pensato di fare la stessa cosa per i due terrari che utilizzo per i ciliatus, però senza fissarla sulla struttura della teca, semplicemente creando i quattro lati laterali e quello superiore senza quello inferiore così facendo uno lo può semplicemente sfilare durante la stagione estiva, un po come una "cuffia"
          secondo me è il modo più pratico per avere un terrario estivo e invernale in uno solo

          Commenta


          • #6
            ho capito perfettamente cosa intendi tu guga, ma così col plexiglass alla fine mi viene a costare di più che prenderlo già fatto se tanto consideri il materiale, il taglio, silicone e altre colle varie. Io intendevo semplicemente, qualche materiale plastico abbastanza spesso, sai tipo le tovaglie da tavola plastificate?? Una cosa simile, però ovviamente trasparente, da fissare per 5/6 circa delle pareti laterali e coprendo tutta la parete posteriore...però non so se sia fattibile! fatto sta che è una certezza che terrari verticali in vetro non ne ho mai visti se non alle fiere, e anche li sono veramente rari, ho cercato su ebay, su serpenti.it, non esistono nemmeno della ferplast e se esistessero penso che un 50*50*80 verrebbe a costare almeno 200 euro. Per non parlare di misure maggiori, dato che pensavo di prendere dei r.henkeli. Non so proprio...devo inventarmi qualcosa anche perche non posso prendere animali e terrario in fiera dato che essendo arboricoli dovrei verificare almeno con qualche giorno di anticipo le varie temperature alle diverse altezze e l'umidità! Uffa

            Commenta


            • #7
              Io allevo molti miei gechi in "camaleontari" completamente in rete, e ci stanno molto bene. Anche gechi che richiedono parecchia umidità come gli Uroplatus, per i Rachodactylus meglio ancora (per fare un esempio).
              Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

              Commenta


              • #8
                io fino a due anni fa avevo un iguana verde abbastanza grande...sul metro e mezzo e tutte le estati durante il giorno, quando ero in campagna e quando il tempo lo permetteva la spostavo in una grande voliera appositamente costruita per lei e non ha mai dato segni di insofferenza...anzi

                Commenta


                • #9
                  La cosa più problematica è che vuoi un materiale spesso perche se no come dicevi tu puoi fissare un film di plastica o tovaglie cerate (anche se è difficile reperirne di totalmente trasparenti) abbastanza spesse con una graffettatrice, o chiodini se hai una teca in legno anche se però ogni volta che la fissi rovino la teca se no dovresti trovare un materiale come quello che si utilizza per attaccare le foto (patafix) in modo da attaccare il film o la "tovaglia" alla teca non in modo definitivo poi se vedi che non regge puoi sempre provare ad attaccare un chiodino al patafix, comunque secondo me un lavoro come quello che ti ho descritto prima con massimo di 40 euro dovresti cavartela, e viene un bel lavoro anche se magari ci vuole un po di impegno a farla ed è diciamo un'investimento perchè dopo non ti tocca sempre fare e disfare il tutto

                  Commenta


                  • #10
                    gollum, scusa posso sapere se avevi fatto modifiche o li tenevi nel terrario con 5 lati in rete? e per il riscaldamento? non andrebbe bene un tappetino immagino...

                    Commenta


                    • #11
                      Ecco la discussione http://www.sanguefreddo.net/tecniche...-80x40x80.html
                      Grazie Alessia per aver aperto questa discussione, può essere utile anche per me

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da draghetta88 Visualizza il messaggio
                        gollum, scusa posso sapere se avevi fatto modifiche o li tenevi nel terrario con 5 lati in rete? e per il riscaldamento? non andrebbe bene un tappetino immagino...
                        ciao
                        innanzitutto bisognerebbe sapere di che specie parliamo, in modo da essere più precisi.
                        Gli Uroplatus li tengo senza riscaldamento, ai Racho metto uno spot o un tappettino su un fianco, ma solo nei mesi invernali piu freddi (sono stati anche a 13-15° senza problemi), il resto dell'anno a normali temperature della stanza. Se parliamo di Phelsuma credo sia sufficente uno spot in alto acceso di giorno, per il resto le temp. di casa penso che vadano bene.
                        Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

                        Commenta


                        • #13
                          grazie mille delle info, le specie più probabili sono tokay e ciliatus, appena lo so con certezza tornerò a scocciarti per le temperature

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da NinoRock Visualizza il messaggio
                            Ecco la discussione http://www.sanguefreddo.net/tecniche...-80x40x80.html
                            Grazie Alessia per aver aperto questa discussione, può essere utile anche per me
                            di niente nino, sono talmente economici come terrari, che secondo me sapere come sfruttarli per i gechi sarebbe un'ottima cosa!

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X