annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il mio terrario per grilli...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il mio terrario per grilli...

    Ciao, In attesa del terrario per le Phelsuma Madag. sto costruendo il terrario per i grilli e dunque allevarli ho aperto questo topic per fare qualche domanda che il papiro di 40pagine non mi ha risolto ma soprattutto postare le foto del terrario/faunabox

    domanda: la terra dicono di metterla al forno micronde per uccidere i batteri e varie però io non ce l'ho il micronde... va bene se la metto x un tot di minuti nel forno classico da cucina a tipo 180° o anche 200 ? - sformato di torba!

    domanda o meglio perplessità: nonostante il cibo abbondante io li vedo litigare se si avvicinano l'un l'altro si fanno la guerra, aprono le fauci e poi il piu piccolo scappa.. ho visto che a qualcuno manca un pezzo d'antenna e 1 una zampa... xk fan cosi?


    il terrario è stato fatto con una scatola comprata al centro commerciale al costo di 10€ e misura 55Lx33px25h cm.. lampada con timer 24/h. di notte si accende x 15min ogni mezzora...... temp sui 25-30°. mi mancano un paio di cartoni delle uova per le tane e il rivestimento esterno in polistirolo sulle tre facciate e sotto per finire il tutto...(ho problemi di temperature d'inverno 8-11°C

    cibo: crocchette per cani, un perzzettino di grana (lo mangiano),acqua, e di rado una fettina d'arancia ma cn quella scacazzano che è l'idro***** + assoluta PAHAHHAAAH ve lo assicuro ideale se dovete farli purgare hihhihhi

    Ora ci son dentro 6 grilli Bimaculatus medi catturati in natura lontano da agenti antiparassitari (in montagna 500mt) e uno sembra stia per fare la muta o ali o ovodepositore (io spero sia femmina ...

    ecco le foto allegate:
    File allegati
    Ultima modifica di enbo85; 07-09-2010, 02:18. Motivo: dimenticata na cosa. :D

  • #2
    Dici di aver letto 40 pagine, ma da quello che scrivi e che hai fatto non si direbbe proprio...
    A meno che tu non li abbia catturati in Africa, i tuoi esemplari son Gryllus campestris e non bimaculatus (si chiama così per le due macchie chiare sotto la testa che i tuoi non hanno), insetti estremamente territoriali ed aggressivi fra loro, impossibili da allevare in spazi ristretti.
    Inoltre i grilli non sopportano i ristagni d'aria per cui occorrono contenitori molto più ventilati del tuo.
    E poi con un tappetino o un cavetto riscalderesti molto meglio e con molti meno Watt...

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da sm Visualizza il messaggio
      Dici di aver letto 40 pagine, ma da quello che scrivi e che hai fatto non si direbbe proprio...
      A meno che tu non li abbia catturati in Africa, i tuoi esemplari son Gryllus campestris e non bimaculatus (si chiama così per le due macchie chiare sotto la testa che i tuoi non hanno), insetti estremamente territoriali ed aggressivi fra loro, impossibili da allevare in spazi ristretti.
      Inoltre i grilli non sopportano i ristagni d'aria per cui occorrono contenitori molto più ventilati del tuo.
      E poi con un tappetino o un cavetto riscalderesti molto meglio e con molti meno Watt...

      Io ho seguito circa il sistema di sembro***** solo che devo risolvere il problema della terra.. da quello che spiegava sembro***** il cavetto o il tappettino rischierebbero di seccare la terra rispetto alla lampadina.. cmq scusa ma dalle foto che avevo visto in giro mi sembravano dei bimaculatus.. vabbe

      comunque non hai risposto all'unica domanda che mi premeva sapere..sulla terra..
      Ultima modifica di #SM; 07-09-2010, 13:52.

      Commenta


      • #4
        Se proprio vuoi sterilizzare la terra,basta passarla al forno a 120° per 10 minuti.
        Per il riscaldamento molto meglio se usi un cavetto che tra l'altro ti secchera' meno la terra,senza contare il risparmio di energia.

        Originariamente inviato da enbo85 Visualizza il messaggio
        PS: ...cmq siete esagerati mi è scivolato un x, e una o nn battuta...
        Diciamo che ti e' scappata un bel po' di roba.....

        Commenta


        • #5
          Io come "substrato" uso crusca... ho una ciotolina in plastica dove metto carote, patate, e arancia (puoi anche farti una spremuta e poi gli dai le due metà che hai usato, lasciandogli un pò di polpa sui bordi). Anche io ho letto una guida che consigliava crocchette come cibo, e ho provato a usare le crocchette per cani (ben 2 marche) e per gatti, ma non mi pare siano molto interessati. cosi mi sono inventato un pastone con farina 00, semola, fette biscottate, crocchette per cani,cibo per uccelli, biscotti con cereali, un pò di calcio*D3, e vedo che se lo mangiano. però ho sempre cannibalismo all'interno del faunabox.
          la terra, io non la sterilizzo. uso la fibra di cocco che si vende in mattoncini (quella che si usa anche come substrato per i terrari dei nostri amici).

          Una domanda: ma sul coperchio hai fatto dei fori per l'aria?
          Ultima modifica di Ninja_Lele; 07-09-2010, 21:37.

          Commenta


          • #6
            ...fori no nessun foro solo 2 voragini il coperchio è uguale a quello di sembrosciemo, aperto e ritagliato su 2 rettangoli centrali.. domani ci metterò la zanzariera e la terra, cosi lo finisco al 100% infine poi ri-posterò le foto finali. oggi ho trovato anche i cartoni delle uova a 30 cent./€

            Ho anche liberato i campestri (finita la pacchia) visto che non me ne faccio niente.. ho ripulito il tutto per giovedi che mi dovrebbero arrivare finalmente gli assimilis e i bimaculatus che ho ordinato ieri su redbug... ( non c'era altro! in un giorno hanno finito tutto!! prima che andassi a fare la ricarica sulla carta avevano 250-300 scatole al mio ritorno la sera -5 parlo degli acheta ovviamente..)

            Commenta


            Sto operando...
            X