annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

"Capire" la luce.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • "Capire" la luce.

    Ciao volevo sapere se qualcuno può spiegarmi la questione "spettro della luce".
    Mi spiego meglio vorrei capire le correlazioni tra K -luce- effetto sulle piante-effetto sugli animali.

    Ho letto svariati articoli sulla luce ma non riesco a trovare nessuno che mi soddisfi.
    Nel senso ho capito che fino ai 3000-4000 K la luce viene definita "calda" e tende al "giallino" come colore,contrariamente sopra i 6500K la luce diventa "fredda" e tende al "blu".Ma mi chiedevo quale spettro luminoso favorisca maggiormente lo sviluppo delle piante.Meglio tanti K o pochi?

    Grazie

  • #2
    Per lo sviluppo dei vegetali lo spettro generale non è proprio quello da gurdare, sarebbe da vedere l'intero spettro di emissione e vedere dove ha i picchi.
    Comunque in linea generale funziona così:
    Le piante hanno dei foto sistemi che assorbono la luce a circa 680 e 700 nm, e questa radiazione è quella che maggiormente gli stimola e quindi quella che ha maggior effetto.
    Ma ogni pianta ha i proprio adattamenti , quindi non tutte richiedono e necessitano di questa radiazione, dato che sono adattate a condizioni spesso molto molto diverse.
    Se qualcosa non ti è ancora chiaro chiedi pure, sarò botanico per qualcosa..........
    www.ranitomeya.weebly.com

    Commenta


    • #3
      so solo che le piante adorano lo spettro blu e rosso..e non se ne fanno niente del verde...che riflettono...

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da diegodx Visualizza il messaggio
        Per lo sviluppo dei vegetali lo spettro generale non è proprio quello da gurdare, sarebbe da vedere l'intero spettro di emissione e vedere dove ha i picchi.
        Comunque in linea generale funziona così:
        Le piante hanno dei foto sistemi che assorbono la luce a circa 680 e 700 nm, e questa radiazione è quella che maggiormente gli stimola e quindi quella che ha maggior effetto.
        Ma ogni pianta ha i proprio adattamenti , quindi non tutte richiedono e necessitano di questa radiazione, dato che sono adattate a condizioni spesso molto molto diverse.
        Se qualcosa non ti è ancora chiaro chiedi pure, sarò botanico per qualcosa..........

        Mi pare di ricordare qualche vaga informazione ricevuta al liceo...Mi faresti un esempio pratico? Cioè mettiamo il caso che volessi un "terrario tropicale" (strano vero Diego?) che lampade sarebbero idonee? Cosa devo guardare? Lo spettro di emissione sarebbe quella tabellina con tutti i colori e una linea ondulata con dei picchi (spero di essermi spiegato)?E la temperatura in K cosa rappresenta?Cioè se il picco fosse idoneo per la pianta mettiamo700nm non c'è differenza tra 4000K e 10 000K?

        Commenta


        • #5
          I gradi K rappresentano la tonalità, ovvero il tipo di colorazione che emetterà la luce.
          Piu sali con i K piu la luce sarà tendente al bianco ghiaccio.
          Quindi la scelta dei K dipende da che effetto e da cosa ti srve quella sorgente luminosa. ( per darti un'idea mi pare che la luce solare sia attorno ai 5400 K).

          Per i terrari devi appunto guardare quello schemino che dicevi, ma poi devi conoscere anche le piante che vuoi inserire nel terrario, perchè non tutte fotosintetizzano alla stessa maniera.
          www.ranitomeya.weebly.com

          Commenta


          Sto operando...
          X