annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

pitone raffreddato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • pitone raffreddato

    Ciao ragazzi ho da poco acquistato un pitone reale ad Origgio e tre giorni fa ho visto che perdeva leggermente della bava dalla bocca e un pò dalle narici, inoltre durante la respirazione si gonfiava leggermente la base del collo. Mi sono immediatamente precipitato dal veterinario esperto di esotici il quale mi ha prescritto dell'antibiotico da somministrare con siringa nel tessuto sottocutaneo per 6 giorni e poi mi ha detto di fare aereosol con acetilcisteina(mucolitico) per 5 giorni, volevo chiedervi c'è qualcuno che ha un esperienza di questo tipo e il pitone è guarito completamente?

  • #2
    Io ho appena finito con due dei miei che si sono ammalati molto probabilmente nel tragitto Verona-Novara, il mio veterinario mi ha prescritto solo areosol per non essere invasivi con l'antibiotico perché nel mio caso è un raffreddore lieve (almeno così mi è stato detto da lui)... non va sottovalutato un raffreddore perché per noi è una cosa banale ma per loro che non hanno gli anticorpi come noi c'è da stare più attenti ma nulla di grave finché è lieve

    Commenta


    • #3
      si infatti anche il mio veterinario ha detto così! che nervoso speriamo si riprenda in fretta!

      Commenta


      • #4
        è capitato anche a me ma non essendo grave e avendolo preso in tempo, è guarito completamente con delle inalazioni di vapore con estratti balsamici, e avendo poi cura di tenere la teca a temperatura e umidità più alte. Spesso la causa di raffreddori è che ci si preoccupa solo della temperatura al suolo e nella tana, senza poi considerare che nella maggior parte dei casi essa precipita già a 2-3cm dal pavimento del terrario se non è isolato. Quando di notte il serpente esce dalla tana si ritrova il corpo a 31° e l'aria nei polmoni a temperatura ambiente o poco superiore, ed ecco che si ammala.

        Commenta


        • #5
          Alzare l'umidità è sbagliato, tenere un tasso troppo alto di umidita insieme agli sbalzi di temperatura è di certo il modo migliore per farli ammalare

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da luca_p Visualizza il messaggio
            Alzare l'umidità è sbagliato, tenere un tasso troppo alto di umidita insieme agli sbalzi di temperatura è di certo il modo migliore per farli ammalare
            Alzare di qualche punto l'umidità (non parlo ovviamente di inzuppare l'ambiente) in questi casi è consigliato dalla maggior parte degli esperti, e come scritto anche nel famoso "the complete ball python" di McCurley la scarsa umidità è essa stessa causa di infezioni respiratorie. Il fatto di aumentarla, insieme alla temperatura, permette al muco di rimanere più fluido e di non seccarsi diventando denso, che costituirebbe un pericolo ancora più grande.

            Commenta


            • #7
              Anch'io ho avuto lo stesso problema con 2 miei pitoni,il veterinario mi ha prescritto punture di antibiotico(per un esemplare una settimana di cura,mentre per il secondo 2 settimane di cura perche' era preso abbastanza male)e cosi' ho risolto il problema...

              Commenta


              Sto operando...
              X