annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiuto: tarta con il raffreddore [forse]

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aiuto: tarta con il raffreddore [forse]

    Ho un problema con la mia tarta di circa 5 mesi.
    [non so di preciso quanto tempo abbia,cmq è piccola:
    lunghezza testa coda=circa 10 cm]

    da un pò d giorni nn è più vispa come al solito,ogni tanto sembra che starnutisca,
    e sta spesso appoggiata sulla pietra,mentre prima nuotava continuamente.
    nn perde muco dal naso e il respiro nn è affannoso.va sul fondo e c rimane senza problemi
    ogni tanto però la vedo che sta con la bocca aperta per pochi secondi.
    e qualche volta mentre nuota pende un pò sulla sx.

    l'unica cosa che nn è cambiata è l'appetito.mangia come sempre.


    grazie in anticipo.

  • #2
    Puo' darsi si tratti di un inizio di malattia respiratoria visto l' apatia e gli starnuti. Se mangia e' probabile sia solo all' inizio.. Se la porti dal veterinario vedrai che trovera' la cura migliore dopo una opportuna diagnosi. Per ora aumenta la temperatura dell' acqua sopra i 28 per aiutare il metabolismo.

    P.s. dai una lettura al regolamento per il linguaggio che preferiamo sia usato nei post...

    Commenta


    • #3
      Grazie per la risposta.
      Io dal veterinario la porterei pure,ma non ce ne sono nella mia zona.[Frosinone]
      O meglio ci sono ma nn visitano tartarughe.

      Non so davvero che fare,oggi per esempio non ha voluto mangiare.
      ed è sempre più abbattuta.
      Non potreste magari consigliarmi un antibiotico che posso comprare in farmacia?

      PS:
      Ho dimenticato dI dirvi la specie: è una scripta scripta.

      Chiedo scusa se sono stato un pò approssimativo nel linguaggio,ma nn sono granchè esperto
      e sono disperato per la mia tarta.

      Commenta


      • #4
        Non potreste magari consigliarmi un antibiotico che posso comprare in farmacia?
        Assolutamente no !!! Non esiste che si facciano cure fai da te, soprattutto chi e' alle prime armi. Inoltre ogni farmaco va utilizzato con le dosi opportune in base al peso ma soprattutto in base alla malattia diagnosticata dal veterinario. Inoltre spesso gli antibiotici possono fare piu' danni che altro se se ne abusa...
        Ripeto, per ora alza la temperatura intorno ai 28-30 gradi dell' acqua

        Se metti l' indicativo della localita' magari sappiamo indirizzarti verso un veterinario esperto in rettili nella tua zona visto che qui scrive gente di tutta Italia.

        P.s. il linguaggio non e' riferito all' uso di termini tecnici ma all' uso di slang (nn, k ecc...)

        Commenta


        • #5
          Daccordo,niente fai da te.

          L'indicativo della zona l'ho messo nel profilo,ma non appare sotto il mio nome.Non so perchè.
          Per questo l'ho scritto nel messaggio:

          Originariamente inviato da artfuldodger
          Io dal veterinario la porterei pure,ma non ce ne sono nella mia zona.[Frosinone]
          O meglio ci sono ma nn visitano tartarughe.


          Adesso la tarta fa un altra cosa strana:
          sta fuori dall'acqua,sotto la lampada,e ogni tanto immerge la testa e poi si "pulisce" la faccia con le zampe.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da artfuldodger
            e qualche volta mentre nuota pende un pò sulla sx.
            Questo mi fa temere che stia ad uno stato un po' avanzato...

            Il veterinario specializzato in rettili a te più vicino che conosco è a Roma! Perchè non provi a chiamare la SIVAE (www.sivae.it) e chiedere a loro di un Veterinario specializzato nella tua zona?

            Ciao
            Robfrons

            Commenta


            • #7
              innanzitutto ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto sia in privato che qui sul topic.

              sono riuscito a trovare un veterinario e ho fatto la cura di antibiotico alla mia tarta.
              non starnutisce più e mangia che è una bellezza.

              l'unica cosa che ancora mi fa preoccupare è il fatto che ogni tanto pende ancora sulla sinistra quando nuota
              e che spesso ancora sta ferma.
              che dite è normale?

              Commenta


              • #8
                Il movimento che faceva con le zampe era per "grattarsi" gli occhi poichè molto probabilmente ha anche una carenza di vitamina A (cosa mangia?).
                Non è normale che penda da un lato poichè l'assetto idrico dovrebbe essere neutro. Se pende da un lato può voler dire che ci sono delle compromissioni polmonari che influiscono quindi sulla galleggiabilità. Se il veterinario ha impostato una terapia antibiotica, allora fidati di lui e dai modo all'organismo di rispondere.
                Ciao

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Carlo
                  Il movimento che faceva con le zampe era per "grattarsi" gli occhi poichè molto probabilmente ha anche una carenza di vitamina A (cosa mangia?).
                  a rotazione:
                  lombrichi del mio giardino,gamberetti,salmone,merluzzo,trota,latteri ni,
                  insalata [lattuga radicchio,rucola tutte dall'orto di mio padre ]
                  osso di seppia fresco.poi una volta settimana un giorno d digiuno.

                  La vitamina A da dove la prendono?

                  Originariamente inviato da Carlo
                  Non è normale che penda da un lato poichè l'assetto idrico dovrebbe essere neutro. Se pende da un lato può voler dire che ci sono delle compromissioni polmonari che influiscono quindi sulla galleggiabilità. Se il veterinario ha impostato una terapia antibiotica, allora fidati di lui e dai modo all'organismo di rispondere.
                  Ciao
                  Non pende più.
                  O meglio lo fa saltuariamente.
                  Anche il veterinario mi ha detto di aspettare qualche giorno,
                  visto che la cura è stata pesante per il suo "fisico".solo 7 grammi .

                  grazie per avermi risposto

                  Commenta


                  • #10
                    L'alimentazione sembra buona, anche se andrebbero eliminati i gamberetti (se intendi quelli secchi per tartarughe , i Gammarus) e la lattuga, che ha un rapporto calcio fosforo non corretto (ovviamente se la usi saltuariamente non avrai problemi). La vitamina A è una vitamina liposolubile e come tale è presente sopratutto nei prodotti di origine animale, con particolari concentrazioni nel fegato. Se l'alimentazione è basata su pesciolini spezzettati ma non eviscerati nè deliscati, direi che non dovresti avere problemi di carenze.
                    Dato che è una tartaruga piccina avrà necessità di una dieta molto proteica mentre man mano che crescerà l'alimentazione andrà spostata verso una maggiore quantità di vegetali..
                    Ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Carlo
                      L'alimentazione sembra buona, anche se andrebbero eliminati i gamberetti (se intendi quelli secchi per tartarughe , i Gammarus)
                      No,intendo i gamberetti freschi.

                      Originariamente inviato da Carlo
                      ...e la lattuga, che ha un rapporto calcio fosforo non corretto (ovviamente se la usi saltuariamente non avrai problemi)....
                      L'insalata la do mista.Faccio una pezzetto d ogni tipo.
                      E la mia tarta,anche se a malincuore,la mangia.
                      Quindi calcola che di lattuga ne mangerà un pezzettino ogni 8 giorni

                      Grazie ancora per i tuoi consigli.

                      Commenta


                      • #12
                        ottimo!

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X