annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Acariasi P. rangei

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Acariasi P. rangei

    Aury ho cancellato il tuo post, mi piacerebbe che si potesse intraprendere una discussione su questa problematica con un ottica diversa se ti va.
    Credo che (come sono certo fosse tua intenzione) sia più utile per tutti cercare di capire se esiste un trattamento utilizzabile senza rischi e se sia già stato testato da qualcuno.
    Credo il compito di un forum sia lo scambio di informazioni, è con questa convinzione che apro questo post.
    Ciao, Gabriele

  • #2
    Grazie mono, come avevo scritto nel mio primo messaggio della vecchia discussione (che terminava proprio con "adesso voglio capire come potevano essere curati i miei animali"), il mio intento è appunto (e soltanto) quello di capire se esiste un trattamento acaricida senza rischi e già sperimentata con successo.
    Credo che la discussione possa essere d'aiuto a molti, so che alcuni utenti hanno attualmente gechi infestati da acari e mi piacerebbe che almeno per loro ci fosse un epilogo diverso dal mio.
    E' giusto informare le persone sui pericoli che comporta l'utilizzo di certi prodotti ed è giusto anche dire che molti di noi hanno animali (nel mio caso gechi) che arrivano per la prima volta in Italia, per i quali ad esempio non si conosce le reazione ai diversi farmaci e di conseguenza il risultato delle terapie può essere incerto. E' normale che sia così ma è anche importante informare PRIMA le persone dei rischi che possono correre intraprendendo questo o quel trattamento.
    [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

    Commenta


    • #3
      a volte possono esistere sensibilità di specie, interazioni con altri elementi concomitant, etc
      Il fatto è che un acaricida è comunque un pricipio tossico, si deve cercare un equilibrio tra la sicurezza e l'efficacia, e non sempre è facile, a altri che usano il trattamento che hai fatto te è andata bene, a altri che usano trattamenti considerati più sicuri è andata peggio.

      Commenta


      • #4
        Mi pare di aver capito che è po’ un terno al lotto, ti può andar bene o andar male utilizzando qualunque prodotto.
        A questo punto, è consigliabile rischiare di mettere in pericolo la salute di gechi così piccoli e delicati quando questi possono continuare a vivere anche con gli acari?

        Nel frattempo ho inviato un' e-mail all’allevatore tedesco che ha avuto il mio stesso problema con i P. rangei chiedendogli che tipo di cura ha utilizzato il suo veterinario, visto che lui ha avuto successo. Appena risponde vi faccio sapere.
        [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

        Commenta


        • #5
          Non so se è attinente ma riporto una mia esperienza passata:
          un anno fa acquistai ad Hamm una coppia di Uroplatus Ebenaui, e appena arrivato a casa mi accorsi che la femmina aveva i famosi acari rossi. Sento il mio vet per telefono e mi consiglia uno spray acaricida che si trova comunemente, mi dice di usarlo con attenzione. Per MIO errore ho esagerato e ho ucciso il geco, non sapete che dispiacere. Allora risento il vet e mi dice che un metodo meno pericoloso è quello di spruzzare il fauna dove viene alloggiato l'animale, farlo arieggiare per 1-2 ore e poi metterci l'animale. Purtroppo per quell'animale è tardi ma se mi ricapiterà penso che proverò a fare cosi.
          Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

          Commenta


          • #6
            Il prodotto è per caso il Bio Kill? (Riporto il nome perché l’avevo letto anche in altri topic, ma se non si può citare la marca modificate pure il messaggio).
            E’ sufficiente far solo arieggiare il terrario/fauna box o bisogna lavarlo dopo averci spruzzato il prodotto? Grazie mille per aver riportato la tua esperienza.
            [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

            Commenta


            • #7
              No non si chiama cosi, ora mi sfugge, stasera se si può lo scrivo.
              Se non ricordo male va solo arieggiato (penso che se lo lavi diventa inefficace il prodotto), è passato oltre un anno e vado a memoria
              Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

              Commenta


              • #8
                Simone percaso il tuo era il Neoforactyl?
                -''Babbo osa vuol dì esse briaì?"
                -"Vedi quelle 2 sedie?Quando uno gliè briaò ne vede 4"
                -''Oh Babbo,ma ce n'è una sola!"

                Commenta


                • #9
                  può darsi, è una bomboletta azzurra.
                  Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

                  Commenta


                  • #10
                    Vista la situazione particolare per ora lasciamo i nomi dei farmaci, prego solo chi legge di evitare di fare esperimenti, si stanno solo scambiando info e senza i nomi sarebbe difficile ragionare.
                    Markino se poi lo riterrà opportuno li cancellerà.
                    Ciao, Gabriele

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da franklin Visualizza il messaggio
                      Simone percaso il tuo era il Neoforactyl?
                      Il Neoforactyl lo utilizzavo anche io con i miei pappagalli, sia su gabbie e voliere, sia direttamente sugli animali.
                      Però anche in questo caso ho il dubbio, un conto è spruzzare lievemente un pappagallo che, pur essendo piccolo come un ondulato o un inseparabile, ha un certo peso, un conto è nebulizzare su gechi di 3-4 grammi. Anche nebulizzando solo la teca senza poi lavare, non si corre il rischio che il geco lecchi l’acaricida e ne resti avvelenato? Non si potrebbe nebulizzare la teca, lasciare agire il prodotto per qualche ora, poi lavare bene il tutto, asciugare e solo dopo rimettere dentro gli animali? Le mie sono solo ipotesi, e forse sono anche troppo paranoica, ma dopo l’esperienza avuta..
                      Ultima modifica di Aury; 17-11-2008, 11:18.
                      [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                      Commenta


                      • #12
                        Onestamente credo che solo dei vet possano rispondere, io mi astengo.
                        Riporto solo quello che è successo a me, e per la mia troppa imprudenza ho ucciso il geco, nel mio caso il vet non centra nulla.
                        Ci vuole sempre qualcosa da bere... ci vuole sempre vicino un bicchiere...[URL="http://www.gekkonidae-breeders.com"][/URL]

                        Commenta


                        • #13
                          Aury, il fatto è che se togli il geco per fare il trattamento solo al terrario, se poi rimetti il geco, ha senso che un minimo di principio rimanga nel terrario o rimangono vivi gli acari che il geco ha addosso, che ci mettono un nulla a ripopolare di nuovo tutto.

                          Commenta


                          • #14
                            Ma non è pericoloso per gechi così piccoli?
                            [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                            Commenta


                            • #15
                              Potrebbe. Non ho esperienze dirette.Non son convinta che un'acariasi importante non crei alcun problema,, specie se il geco si dovesse sentir male per altri motivi.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X