annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Geco con occhio chiuso

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Geco con occhio chiuso

    ragazzi ho il mio geko leopardino femmina che da circa 15 giorni non apre piu' un occhio, ho provato ad aprirlo con un cotton fioc bagnato con acqua tiepida , l'ho apre per un poco ma poi gli si richiude. no vedo corpi estranei nel occhio quando e' aperto .vi e' mai capitato ?
    sapreste indicarmi un veterinario vicinanze cassia grottarossa .
    grazie

  • #2
    Potrebbe essere stress o un'infezione.. Servirebbero delle foto.
    Per il Vet, guarda nella lista in Home Page.
    Just one more gecko, just one more gecko...

    Commenta


    • #3
      grazie

      Commenta


      • #4
        Salve a tutti!
        Anche il mio geco ha un problema all'occhio! Gli si è formata una patina bianca in un primo momento, adesso lo tiene sempre chiuso e gli si è fatto bianco anche l'altro occhio
        Il mio vet. mi ha prescritto prima del collirio ...... poi della vitamina e in gocce pensando che fosse un problema di muta ma, lo stesso, come già detto non solo non è passato ma ha interessato l'altro occhietto... Sono molto preoccupato perchè adesso il geco non vedendo,non riesce a mangiare e nonostante fossi già stato 4 o 5 volte dal vet. non riesco a curarlo. Volevo chiedere se, secondo voi, possa essere un problema batterico e se si come poter procedere.
        Aspetto risposte e vi ringrazio anticipatamente!
        Buone feste!
        Ultima modifica di monocromo; 27-12-2008, 10:58. Motivo: non inserire nomi di medicinali

        Commenta


        • #5
          cioa io sono riuscito a curare la mia geketta la ho lasciata in pensine dove la ho acquistata e gli hanno somministrato un multivitaminico molto forte ora si e' ripresa molto bene ed ho scoperto che ha due uova . se vuoi posso indicarti il mio veterinario . fammi sapere

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da legolas Visualizza il messaggio
            Salve a tutti!
            Anche il mio geco ha un problema all'occhio! Gli si è formata una patina bianca in un primo momento, adesso lo tiene sempre chiuso e gli si è fatto bianco anche l'altro occhio
            Il mio vet. mi ha prescritto prima del collirio ...... poi della vitamina e in gocce pensando che fosse un problema di muta ma, lo stesso, come già detto non solo non è passato ma ha interessato l'altro occhietto... Sono molto preoccupato perchè adesso il geco non vedendo,non riesce a mangiare e nonostante fossi già stato 4 o 5 volte dal vet. non riesco a curarlo. Volevo chiedere se, secondo voi, possa essere un problema batterico e se si come poter procedere.
            Aspetto risposte e vi ringrazio anticipatamente!
            Buone feste!
            Dici che sei stato 4-5 volte dal vet e non hai risolto il problema....mi sembra strano che il collega non abbia ipotizzato un discorso batterico e/o non abbia condotto analisi piu' approfondite e/o cambiato terapia.... Sicuro che hai contattato un vet per rettili?
            Beh l'unico modo ragionevole in cui puoi procedere e' contattare un vet per rettili...

            Commenta


            • #7
              Salve a tutti!
              Per gragori F.: grazie mille ma purtroppo non sono di roma e credo che il vet voglia vedere il gecozzo prima di darmi qualche cura!
              Per Maddy: il mio vet è una persona competente e specializzata. Mi ha prescritto qst cure perchè ad un primo momento sembrava fosse un problema di muta.Adesso però sono sceso a casa mia (dove la maggior parte dei vet. non è specializzata nei rettili!) ed il problema si è aggravato quindi mi ero rivolto a questo forum nel tentativo di parlare con persone che avessero avuto lo stesso problema. Se fossi stato a furlè avrei risolto tutto dal vet. ma dal momento che non può prescrivermi niente senza controllare l'animale ( e voglio ri- sottolineare la sua professionalità ) volevo almeno sapere se avessi potuto procedere con qlk pomata generica o meno ( a mali estremi, estremi rimedi )
              GRAZIE CMQ PER LE RISPOSTE!

              Commenta


              • #8
                Legolas non usare abbreviazioni da sms o saremo costretti a intervenire come da regolamento
                Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
                Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da legolas Visualizza il messaggio
                  Salve a tutti!
                  Per Maddy: il mio vet è una persona competente e specializzata. Mi ha prescritto qst cure perchè ad un primo momento sembrava fosse un problema di muta.Adesso però sono sceso a casa mia (dove la maggior parte dei vet. non è specializzata nei rettili!)
                  avendo tu parlato di 4- 5 visite prima, il quadro sembrava diverso.....sembrava che ti fossi rivolte 4-5 volte al tuo vet per farlo visitare, di qui i miei dubbi....ora si capisce una cosa completamente diversa.... Non mettevo in dubbio la competenza del tuo vet, ma da quello che avevi scritto si capiva una cosa diversa...

                  ( e voglio ri- sottolineare la sua professionalità )

                  non la mettevo in dubbio....

                  volevo almeno sapere se avessi potuto procedere con qlk pomata generica o meno ( a mali estremi, estremi rimedi )

                  Capisco il discorso a mali estremi, estremi rimedi, ma mi permetterei di suggerirti in questi casi di sentire il tuo vet telefonicamente perche' ritengo che possa in un caso come il tuo darti migliori suggerimenti di quanto non possiamo fare noi sul forum: conosce il caso, e' un professionista, quindi se ritiene di suggerirti "una qualche pomata generica", lo fara' con maggiore cognizione di causa di quanto non possiamo fare noi sul forum, non credi?

                  Commenta


                  • #10
                    Certo! L'unico problema è che per cel non mi vuole dare niente e non lo biasimo di certo ma voglio intervenire io perchè il geco non vede e non mangia piu' quindi non so se riesce ad aspettare fino al mio ritorno su quindi volevo solo sapere se una pomata antibatterica avrebbe potuto (descritti i suoi sintomi) giovargli.Sò che non è possibile con certezza stabilire il tipo di batteri (eventualmente ci siano) se non con un'analisi ma oggi uno studio veterinario mi ha detto che non poteva essermi di aiuto.Proverò con altri veterinari della mia città ma il problema che mi si pone è: se non trovo nessuno che mi dice perchè ha gli occhietti chiusi continuo ad aspettare il mio ritorno su correndo il rischio di far deperire il mio geco o provo a chiedere aiuto a qualcuno che ha avuto lo stesso problema?
                    Ce la può fare il geco a stare senza mangiare fino al 7 di gennaio circa?
                    Secondo voi può riportare danni permanenti alla vista?
                    Scusate se vi stresso ma non so più che pesci prendere...

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da legolas Visualizza il messaggio
                      Ce la può fare il geco a stare senza mangiare fino al 7 di gennaio circa?
                      Sì, un geco in forma ce la può fare. Ma visto che il tuo in forma non è, mi chiedo, perchè non dovrebbe mangiare fino al 7 gennaio? Se non riesce a cacciare in questo periodo e durante tutto il periodo della terapia che ti prescriverà il vet, dovrai imboccarlo tu, prendendo un grillo o una tarma della farina e sfregandola contro il muso, in genere dopo qualche secondo i leo aprono la bocca e addentano la preda. Nel caso si rifiutasse di mangiare anche in questo modo, ti consiglio di utilizzare l'I/D della Hill's (è un cibo umido per gatti) mescolato ad acqua (usa una siringa senza ago per far leva sul lato della bocca vedrai che l'aprirà e potrai versare lentamente il composto). E' molto digeribile, a differenza dell'omogeneizzato di pollo che potrebbe procurare diarrea.

                      Per quanto riguarda il problema agli occhi, ti consiglio vivamente di rivolgerti a un vet specializzato prima possibile, anche prima del 7 gennaio.
                      [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da legolas Visualizza il messaggio
                        Certo! L'unico problema è che per cel non mi vuole dare niente e non lo biasimo di certo ma voglio intervenire io perchè il geco non vede e non mangia piu' quindi non so se riesce ad aspettare fino al mio ritorno su quindi volevo solo sapere se una pomata antibatterica avrebbe potuto (descritti i suoi sintomi) giovargli.Sò che non è possibile con certezza stabilire il tipo di batteri (eventualmente ci siano) se non con un'analisi ma oggi uno studio veterinario mi ha detto che non poteva essermi di aiuto.Proverò con altri veterinari della mia città ma il problema che mi si pone è: se non trovo nessuno che mi dice perchè ha gli occhietti chiusi continuo ad aspettare il mio ritorno su correndo il rischio di far deperire il mio geco o provo a chiedere aiuto a qualcuno che ha avuto lo stesso problema?
                        Ce la può fare il geco a stare senza mangiare fino al 7 di gennaio circa?
                        Secondo voi può riportare danni permanenti alla vista?
                        Scusate se vi stresso ma non so più che pesci prendere...
                        Capisco sia il tuo vet che non puo'darti indicazioni senza rivedere l'animale che te che vuoi cercar di far qualcosa perche' credi di non poter aspettare....
                        Potrei suggerirti di:
                        1) ricontrolla tutto il set-up del terrario per essere sicuro che non sei tu che stai sbagliando o hai sbagliato qualcosa
                        2) continua a cercare vet nella zona dove ti trovi ora per vedere se ce ne sono esperti in rettili e nel caso ricontatta il tuo vet per chiedere ancora un consiglio visto l'evolversi infelice della situazione
                        3) se non mangia per 10 giorni non muore per questo, non e' il digiuno prolungato che lo potrebbe uccidere ma léventuale evolversi di una patologia (ammesso ce ne sia una in corso) o di un grave fattore stressante....
                        4) danni permanenti? dipende dalla patologia che avrebbe....difficile dirlo cosi'.....ti rendi conto che se e' difficile per telefono e dopo una visita, pensa quanto sia difficile pronosticarlo tramite un paio di post.....

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Aury Visualizza il messaggio
                          Sì, un geco in forma ce la può fare. Ma visto che il tuo in forma non è, mi chiedo, perchè non dovrebbe mangiare fino al 7 gennaio? Se non riesce a cacciare in questo periodo e durante tutto il periodo della terapia che ti prescriverà il vet, dovrai imboccarlo tu, prendendo un grillo o una tarma della farina e sfregandola contro il muso, in genere dopo qualche secondo i leo aprono la bocca e addentano la preda. Nel caso si rifiutasse di mangiare anche in questo modo, ti consiglio di utilizzare l'I/D della Hill's (è un cibo umido per gatti) mescolato ad acqua (usa una siringa senza ago per far leva sul lato della bocca vedrai che l'aprirà e potrai versare lentamente il composto). E' molto digeribile, a differenza dell'omogeneizzato di pollo che potrebbe procurare diarrea.
                          Io prima di procedere con qualunque tipo di alimentazione forzata, rifarei una telefonata al suo vet e chiederei parere anche su questo.....non puo' dare indicazioni terapeutiche per telefono ma certo potra' rispondere se nel suo caso e' meglio procedere con un'alimentazione forzata oppure no...
                          Lálimentazione forzata non e' sempre la soluzione migliore per rettili che non mangiano.....

                          Commenta


                          • #14
                            Ho riportato il consiglio dato da un vet specializzato in lista a un caro amico che aveva un leo con una brutta stomatite (che per fortuna sta guarendo) e che per questo motivo non riusciva a cacciare.
                            Piuttosto che lasciare a digiuno il povero animale ancora per due settimane, contribuendo alla sua debilitazione, bisognerebbe provvedere ad alimentarlo. Visto che il geco non riesce ad alimentarsi in autonomia, avendo un problema agli occhi, è ovvio che nel frattempo bisognerà procedere con una sorta di alimentazione forzata. Questa è la mia esperienza e mi è sembrato corretto riportarla, visto che il consiglio deriva direttamente da un vet specializzato e di casi simili ne ho visti passare parecchi (e per fortuna guarire) sul mio forum.

                            (Ovviamente è sottinteso che lui debba ascoltare e seguire i consigli di un vet specializzato, io ho semplicemente riportato un'esperienza o comunque quello che in linea di massima si fa in casi di questo tipo).

                            Lálimentazione forzata non e' sempre la soluzione migliore per rettili che non mangiano.....
                            Almeno 2 dei vet Lombardi della lista suggeriscono un alimentazione del tipo che ho descritto prima a fronte di gechi in terapia che si rifiutano di mangiare (l'I/D della Hill's per gatti, per esempio, è suggerito perchè, oltre a non dare problemi gastrointestinali, spesso stimola l'appetito degli animali).

                            Che soluzione suggeriresti per gechi (non rettili in generale, visto che si sta parlando di gechi) che non mangiano? Sono molto curiosa.. in futuro (tocchiamo ferro) potrebbe servire anche a me, quindi meglio sentire tutti i pareri.
                            Ultima modifica di Aury; 28-12-2008, 15:11.
                            [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                            Commenta


                            • #15
                              Non riesco a citare le frasi singolarmente, percio' mi e'piu'semplice scegliere un colore diverso per le frasi su cui mi piacerebbe darti risposta...

                              Ho riportato il consiglio dato da un vet specializzato in lista a un caro amico che aveva un leo con una brutta stomatite (che per fortuna sta guarendo) e che per questo motivo non riusciva a cacciare.

                              Il consiglio era di un vet specializzato verso un caso che aveva visto, quindi non vedo il problema. Io non ho detto che la cosa sia sbagliata, ho detto all'utente di sentire il suo vet che avendo visto l'animale puo' esprimersi in maniera inequivocabile sull'opportunita' o meno di una un'alimentazione forzata in questo caso.

                              Piuttosto che lasciare a digiuno il povero animale ancora per due settimane, contribuendo alla sua debilitazione, bisognerebbe provvedere ad alimentarlo.

                              Secondo me e'competenza di un veterinario competente stabilire cosa e' e cosa non e' opportuno fare in un caso di geco malato o supposto tale. L'utente ne ha uno, non vedo perche' non contattarlo. Tanto piu' che sembra essere proprio un professionista....

                              Visto che il geco non riesce ad alimentarsi in autonomia, avendo un problema agli occhi, è ovvio che nel frattempo bisognerà procedere con una sorta di alimentazione forzata.

                              Beata te che ritieni che in medicina ci siano cose ovvie! Ti invidio!

                              Questa è la mia esperienza e mi è sembrato corretto riportarla, visto che il consiglio deriva direttamente da un vet specializzato e di casi simili ne ho visti passare parecchi (e per fortuna guarire) sul mio forum.

                              Non ho detto che non dovevi riportarla. Ho detto che nel caso, considerato che ha un vet, la soluzione migliore e' contattare il suo vet che conoscendo il caso sapra' dirgli qual e' la cosa migliore....

                              Almeno 2 dei vet Lombardi della lista suggeriscono un alimentazione del tipo che ho descritto prima a fronte di gechi in terapia che si rifiutano di mangiare (l'I/D della Hill's per gatti, per esempio, è suggerito perchè, oltre a non dare problemi gastrointestinali, spesso stimola l'appetito degli animali).

                              Infatti. Hai parlato di gechi in terapia, ma questo geco mi pare di aver capito non sia in terapia. Il fatto che i gechi di cui parli siano in terapia presuppone avessero avuto una diagnosi e quindi una terapia e presuppone che il vet avesse suggerito di alimentarli forzatamente. Credo che in questa situazione molti vet della lista avrebbero suggerito cio'....Avevano una diganosi, avevano una terapia e potevano optare per alimentazione forzata....Non vedo il nesso con questo caso....

                              Che soluzione suggeriresti per gechi (non rettili in generale, visto che si sta parlando di gechi) che non mangiano? Sono molto curiosa.. in futuro (tocchiamo ferro) potrebbe servire anche a me, quindi meglio sentire tutti i pareri.

                              La stessa che hai suggerito tu senza saperlo e la stessa che sto cercando di suggerire all'utente. Parla con il vet che conosce il caso e chiedi. Non tutti i casi sono uguali.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X