annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Seconda visita T.Horsfieldi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Seconda visita T.Horsfieldi

    Cari amici veterinari

    nel forum tartarughe avevo scritto del caso URATI ROSA , riferito alla mia
    Horsfieldi .

    Adesso mi rivolgo anche a Voi per raccontarvi della seconda visita che intendevo farle.

    Praticamente lo specialista che l'ha visitata oggi pomeriggio , ha trovato la piccola in splendida forma e con nessun segno di ritenzione idrica . Questo medico ha avvalorato la tesi della pigmentazione dovuta all'alimentazione ( tengo a sottolineare che per un certo periodo avevo evitato ogni vegetale , erbe o insalate color "rosso"tant' vero che gli urati erano tornati bianchi ; ebbene , due giorni fa ha mangiato delle foglie di trevigiana rossa e stamani ho trovato di nuovo tracce di urati rosa.)

    In ogni caso , il veterinario , ha comunque deciso di farle una iniezione a basso dosaggio di un p di antibiotico e antinfiammatorio per bloccare una pur minima ed ipotetica infezione .


    Non so se esistono filosofie o scuole di pensiero diverse nel curare gli animali , ....resta il fatto che la mia " little box" sta bene e tutto ci mi ha rasserenato

    Lieto di un Vostro pensiero ..professionale ed anche non .

    Grazie

  • #2
    Meglio cos!

    Lungi da me criticare l'operato di un professionista,ma non capisco,vista la diagnosi,l'utilizzo di un antibiotico a basso dosaggio.L'antibiotico o si usa per bene o per niente,dato che si rischia di far sviluppare una resistenza a quel principio attivo.

    Invece sarei curioso di sapere da qualche vet del forum,con un s o un no,se ci sono antiinfiammatori non steroidei di provata sicurezza per i rettili e le tartarughe nello specifico.
    [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

    Commenta


    • #3
      Certo che ci sono antinfiammatori non steroidei che si possono utilizzare nei rettili.
      Per la provata sicurezza per c' sempre da considerare la reazione individuale ad un principio attivo

      Commenta


      • #4
        Grazie Jo,volevo proprio sapere se ci sono fans utilizzabili con sicurezza nei rettili,visto che per cani e gatti i classici fans hanno evidenziato in alcuni casi gravi reazioni avverse.
        [I]Lontano dalla luce l'ineffabile splendore. Mostro oscuro colui che,affiorando dal buio, vedr il riflesso della sua anima malvagia[/I]

        Commenta


        • #5
          Attenzione, ho scritto che ci sono fans utilizzabili nei rettili, ma la sicurezza dipende da vari fattori. Anche nei retttili si possono avere reazioni avverse, questo vale per tutti i farmaci.
          Inoltre, non tutte le molecole esistenti possono essere utililizzate.
          Ultima modifica di Jo-vet; 26-09-2010, 11:08.

          Commenta


          Sto operando...
          X