annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cosa fare dopo operazione ascesso auricolare?

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cosa fare dopo operazione ascesso auricolare?

    La mia Trachemys scripta scripta è stata operata 6 giorni fa dal veterinario per due ascessi auricolari. Il veterinario in questione non è esperto di rettili e ha effettuato l'operazione dopo esseri accuratamente informato da un collega esperto. Mi ha anche dato dell'antibiotico da somministrare per bocca e da mettere anche sulle ferite. Per il momento la tartaruga, che ha circa 7 cm di carapace, mangia solamente gamberetti. Non ne vuole ancora sapere di altro cibo. Quello che però mi preoccupa sono le due ferite ai lati della testa che ancora non si sono asciugate e sono aperte. Ho messo nella vasca poche dita di acqua in modo che possa tenere la testa fuori all'asciutto. Ci sono dei disinfettanti e soprattutto dei cicatrizzanti che possono aiutare la rimarginazione delle ferite?

  • #2
    Io detto con ignoranza assoluta ti consiglierei di sistemare un panno umido invece dell'acqua, in modo che la tarta non si disidrati ma le ferite non siano a contatto diretto con l'acqua...

    Poi si aspetta il parere dei più esperti

    Commenta


    • #3
      chiedilo al veterinario, magari saprà aiutarti.
      per il discorso gamberetti, perché li hai dati? non avresti comunque dovuto darli. ad ogni modo quanti anni ha? in base all'età fai un digiuno e poi inizierà a mangiare ciò che deve

      Commenta


      • #4
        SIcuramente servira' qualche ora all'asciutto al giorno.
        Giro comunque in sezione veterinaria.
        NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

        Commenta


        • #5
          6 giorni sono pochi per la cicatrizzazione...sarebbe comunque opportuno tenerla all'asciutto. Unico problema è che potrebbe non mangiare fuori dall'acqua, quindi magari limita il contatto con l'acqua solo per l'alimentazione. Va corretta l'alimentazione come già sai e fatta l'integrazione di vitamina A. Nei primi giorni poi andava fatta la disinfezione delle cavità, mentre sconsiglio l'applicazione di pomate cicatrizzanti.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Jo-vet Visualizza il messaggio
            6 giorni sono pochi per la cicatrizzazione...sarebbe comunque opportuno tenerla all'asciutto. Unico problema è che potrebbe non mangiare fuori dall'acqua, quindi magari limita il contatto con l'acqua solo per l'alimentazione. Va corretta l'alimentazione come già sai e fatta l'integrazione di vitamina A. Nei primi giorni poi andava fatta la disinfezione delle cavità, mentre sconsiglio l'applicazione di pomate cicatrizzanti.


            Con cosa posso fare la disinfezione? Con i disinfettanti utilizzati normalmente da noi?

            Commenta


            • #7
              Andava fatta nei primi giorni.. a distanza di una settimana è inutile. Comunque ti consiglio di portarla a controllo per valutare l'effettivo stato delle lesioni

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Jo-vet Visualizza il messaggio
                Andava fatta nei primi giorni.. a distanza di una settimana è inutile. Comunque ti consiglio di portarla a controllo per valutare l'effettivo stato delle lesioni


                Il veterinario dice che va bene così. Che bisogna dare ancora antibiotico per via orale e inoltre metterlo sulle ferite. Mi preoccupa il fatto che, come dicevo sopra, mangia solamente gamberetti. Ho acquistato su internet un complesso vitaminico apposito (mi deve arrivare). Come faccio a farle mangiare altro? Non le metto più gamberetti? E se poi non mangia per qualche giorno? Non è che si indebolisce troppo? Soprattutto adesso che è convalescente?

                Commenta


                • #9
                  Dipende dalle condizioni in cui è se può stare o no senza mangiare, in genere per loro non è un problema il digiuno. Ma prima mangiava anche altre cose?

                  Commenta


                  • #10
                    Il cambio deve essere graduale, inizia a proporre altro insieme ai gamberetti che man mano eliminerai completamente dalla dieta. Cambiamenti drastici possono anche esser fatti ma non in un animale in fase post operatoria. Come cibo industriale puoi usare pellet per acquatiche da alternare al fresco.
                    Il complesso vitaminico con una dieta corretta e varia non serve, bisogna tener sotto controllo però l'ipovitaminosi A e la carenza di calcio.
                    Riesci a fare qualche foto?

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Jo-vet Visualizza il messaggio
                      Riesci a fare qualche foto?

                      Ora cerco di fare delle foto. Comunque questa tartaruga ha sempre un po' schivato i pellet, ed io ho sbagliato a darle i gamberetti. L'altra invece mangia tutto.

                      Commenta


                      • #12
                        Scusa ma in mancanza di vitamine per rettili che non ti sono ancora arrivate non potevi dare delle vitamine da bambini? Visto che la carenza di vit A sembra sia un fattore predisponente fondamentale agli ascessi auricolari le avrei date di corsa...
                        A volte occorre un po' di creativita'...

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da gabrieletenti Visualizza il messaggio
                          Scusa ma in mancanza di vitamine per rettili che non ti sono ancora arrivate non potevi dare delle vitamine da bambini? Visto che la carenza di vit A sembra sia un fattore predisponente fondamentale agli ascessi auricolari le avrei date di corsa...
                          A volte occorre un po' di creativita'...

                          Mi sono arrivate le vitamine per rettili. Sono in forma liquida, come le posso somministrare?

                          Commenta


                          • #14
                            io le metterei direttamente su un bocconcino di cibo particolarmente gradito, in modo da essere sicuro che non vadano disperse, dopodichè le dai il suo cibo.

                            Commenta


                            • #15
                              Oppure vai dal tuo vet e chiedi a lui di fartele mettere in bocca alla tarta, almeno una volta per iniziare, poi la tecnica sul cibo e' decisamente quella normale...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X