annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

patologia geco leopardino

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • patologia geco leopardino

    Ciao ragazzi...vi scrivo per avere qualche consiglio su un geco leopardino che credo non stia bene. E' la mia prima esperienza con questi sauri perciò vorrei un consiglio da chi è più esperto di me.
    Premetto che ho due leopardini un maschietto e una femminuccia di pochi mesi (pesano circa 10-12 gr). La femmina sta bene, è vivace e sana; il maschio invece mi sono accorta da poco che ha la punta della coda a spillo ovvero secca e asciutta, in più ha delle piccole ferite come dei buchetti sulla testa che non so come se le sia fatte visto che non ci sono nella teca oggetti appuntiti, tranne un legno. Qualche settimana fa l'ho portato dal veterinario perchè aveva diarrea e le feci avevano un cattivo odore, mi ha dato un antiparassitario e dei fermenti lattici che ho somministrato ad entrambi i gechi. Sembrava stesse meglio, ma mi sto accorgendo che la coda è sempre più magra si vede anche un po' lo scheletro alla base della coda e non è molto vivace, ma mangia tranquillamente tarme e camole.Ha fatto più volte la muta ma stavolta parte è rimasta sulle dita ma sono riuscita, bagnandola a toglierla tutta. Adesso non succede da un po', ma tempo fa ho trovato la membrana delle tarme in parte digerite nel terrario, ma non so se siano state defecate o vomitate. Mi sono un po' informata e non vorrei che avesse preso la criptosporidiosi. Cosa mi consigliate? Il veterinario non aveva trovato nulla nelle feci. Avete avuto esperienze simili o conoscete il problema? Ho letto che potrebbero perdere la coda da soli, è vero?
    Per favore datemi un consiglio...
    Grazie mille in anticipo...
    Hyla83

  • #2
    Innanzitutto devi portarlo di nuovo dal veterinario (che sia un esperto in rettili però, altrimenti non ti sarà di nessun aiuto) per una visita e un nuovo esame delle feci, al più presto.
    Nella home page del sito, in fondo sulla destra, trovi la "Lista Veterinari" suddivisa per regioni.
    Nel frattempo puoi mettere qualche foto del piccolo, del terrario e dirci come sono stabulati.

    Commenta


    • #3
      Il veterinario era ben esperto in animali esotici e rettili. Comunque nella lista manca la mia regione. Appena riesco invio la foto del piccolo per farti vedere la coda. Il terrario è in vetro con la base in sabbia (ho provato anche altre alternative ma mi sembra la più igienica), 2 tane di cui una umida con fibra di cocco, un terzo del terrario è riscaldato con tappetino e poi ciotola dell'acqua e del cibo (tarme e camole con aggiunta di calcio e nell'acqua le vitamine, a volte anche grilli, ma sono troppo grandi). Quando cambio la sabbia disinfetto tutto con la steramina g diluita. Hai un'idea di cosa potrebbe avere?
      Grazie

      Commenta


      • #4
        Prova al più presto a chiamare il veterinario e fissa in ogni caso un appuntamento, da come hai descritto la situazione sembra tragica.

        Commenta


        • #5
          Va bene mi mobilito subito,..spero solo che qualsiasi cosa abbia possa guarire...grazie ancora.
          Ciao

          Commenta


          • #6
            Quando vai dal veterinario porta anche un campione delle feci della femmina, così controlli se ha parassiti pure lei.
            Io ti consiglierei anche di separarli per un po' di tempo, o almeno fino a quando non avrai la certezza che stiano bene tutti e due.

            Commenta


            • #7
              Stai sbagliando:
              Come substrato non usare mai la sabbia anche se esteticamente può sembrare più bella però le conseguenze del suo uso, possono essere occlusioni intestinali o cose simili che possono danneggiare l'esemplare e portarlo fino alla morte; usando fogli di giornale eviteresti questi tipi di problemi.
              Per l'alimentazione, spolvera calcio tutti i giorni nelle prede e due volte a settimana calcio+D3, non mettere vitamine nell'acqua ogni giorno perchè non ti serve a nulla, non bevono ogni giorno. Cerca di alimentare bene le prede prima di somministrarle.

              Se il tuo veterinario ti dice che l'animale è affetto da Cryptosporidium devi assolutamente separare i gechi perchè essa è una malattia infettiva. Siccome il tuo geco mangia ogni giorno, ma non digerisce bene prova a pesarlo costantemente almeno una volta al giorno e se cala progressivamente di peso vuol dire che le funzioni gastrointestinli sono compromesse e questo è un sintomo della malattia citata prima perciò separali e anche al più presto. Se possiede questa malattia, cambia il tuo fornitore di insetti perchè spesso il Cryptosporidium infesta i rettili tramite le prede, che a loro volta entrano in contatto con feci o materiali veicoli di questo parassita.

              Stefano
              Ultima modifica di geko96; 21-11-2011, 14:27.

              Commenta


              • #8
                L'esame per la cripto non è un normale esame delle feci per flottazione, e di solito non si fa di primo acchito, quindi riparla con il veterinario e di sicuro te lo proporrà.

                Commenta


                Sto operando...
                X